KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Mondiale Motocross GP Belgio

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 29 lug 2011, 17:59

Cairoli tenta la fuga a Lommel

Nella MX2 esordio mondiale per Samuele Bernardini, con la KTM del Team Silver Action


Immagine

Dopo una settimana di pausa, torna il Mondiale Motocross con l'11^ prova in programma nel prossimo week end a Lommel, in Belgio. Tony Cairoli arriva in Belgio con i favori del pronostico, vista l'ultima doppietta di Kegums e visti i recenti problemi fisici del suo avversario più ostico, Clement Desalle. Il belga sul tracciato di casa cercherà di dimenticare i problemi alla spalla lussata e la ferita all'indice della mano destra che lo hanno rallentato nelle ultime gare e andrà alla caccia della vittoria per ridurre i 42 punti che lo separano in classifica da Cairoli. Ma Lommel è anche la pista di "casa" per Cairoli, visto che il pilota della KTM vive in Belgio per gran parte dell'anno. Lo scorso anno proprio a Lommel Cairoli ottenne una fantastica doppietta davanti a Nagl e Desalle. Il terzo incomodo potrebbe essere il francese Frossard, che pur non essendo un sabbiaiolo, ha già dimostrato a Valkenswaard di potersela cavare bene anche sui terreni più morbidi. Un altro che non ama particolarmente Lommel è il russo Bobryshev, che dovrà comunque guardarsi dal ritorno di Max Nagl e David Philippaerts che lo seguono in classifica. Non ci sarà invece Christophe Pource, che potrebbe tornare in gara nel prossimo GP della repubblica Ceca, a Loket il 7 agosto.
Nella MX2 è il tedesco Roczen a partire con i favori del pronostico. Il pilota della KTM ha ampiamente dimostrato di essere il più forte e sembra aver superato anche i problemi di concentrazione che lo avevavo rallentato in qualche gara ad inizio stagione. Ma in Belgio dovrà vedersela con il compagno di squadra Herlings, specialista del tracciato di Lommel, che vorrà approfittare della sabbia per cercare li ridurre i 27 punti che lo separano da Roczen. Punteranno al podio anche Searle e Paulin, anche se il francese della Yamaha arriva dall'infortunio alla spalla rimediato in Lettonia e non si sa se riuscirà a resistere ad uno dei circuiti più duri del Mondiale. Tra gli outsider da tenere d'occhio anche Zach Osborne e il pilota di casa Van Horebeek, anche lui però alle prese con i postumi della caduta subita a Teutschenthal.
Da segnalare per i colori italiani, la presenza di Samuele Bernardini, che a Lommel farà il suo esordio mondiale in sella alla KTM del Team Silver Action.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 29 lug 2011, 21:12

Lommel ospita il GP del Limburg
Questo weekend la sabbia attende i piloti


Il Campionato del Mondo Motocross 2011 prosegue in Belgio per l’11° round, questo weekend a Lommel con il GP of Limburg (Belgio). Lommel è una picola cittadina a 112 chilometri ad est di Bruxelles a una quindicina di KM da Valkenswaard, pochissimi da Zolder, forse 10 da Lierop per una zona che di può definire il paradiso mondiale del Motocross, se escludiamo la California.
Il tracciato fiammingo, totalmente ridisegnato tre anni fa, è caratterizzato da un tipico terreno sabbioso che sicuramente metterà a dura prova moto e piloti. Il tracciato è stato modificato lo scorso anno con una nuova partenza ed è destinato a diventare l’incubo dei piloti meno preparati ed esperti.
Due KTM in fuga nel Campionato del Mondo Motocross 2011 e sono quelle di Ken Roczen in MX2 e di Antonio Cairoli in MX1. Ma se Roczen sembra essere decisamente superiore ai suoi avversari e solo lui può decidere se perdere questo titolo in MX1 Cairoli se la deve vedere con molti avversari.
E’ vero che questo weekend la sabbia metterà il turbo a Jeffrey Herlings, ma Roczen potrebbe anche permettersi di “concedere” al giovane Olandese la vittoria sullo stesso terreno in cui, a Valkenswaard è sembrato inavvicinabile. Troppa la superiorità del giovane tedesco che non vede l’ora di finire questa stagione per andare negli USA e continuare la carriera.
Per Cairoli le cose sono nettamente diverse, ma possono essere valutate sotto due punti di vista: probabilmente Tony sta correndo la stagione più “attenta” della sua carriera, consapevole che mai come quest’anno bisogna prendere più punti possibile senza sbagliare. Tony è sempre davanti e quando può piazza la zampata vincente, ma gli avversari sono molti. Quegli stessi avversari possono peò anche essere l’aiuto per Tony per portare a casa anche questo titolo, in quanto possono “rubare” punti ad un Desalle in difficoltà fisiche o a un Frossard che va si forte ma non è più il missile di inizio stagione e che se si trova nel mucchio, deve giocarsela a gomitate con gli altri, mentre, il nostro Tonino, sembra ancora avere una marcia in più.
Appuntamento quindi sulla spianata sabbiosa di Lommel per l’undicesima prova di questo appassionante Campionato del Mondo Motocross 2011.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 29 lug 2011, 21:14

Pourcel posticipa il rientro a Loket
Niente Lommel per CP377


hristophe Pourcel ha deciso di non rientrare in gara a Lommel ma solo al GP della Repubblica Ceka, a calendario per il 6 e 7 Agosto a Loket. Al ritorno dagli USA Christophe ed il Monster Energy CLS Kawasaki Pro Circuit, stanno lavorando duramente ed hanno confermato che il rientro è fissato per la dodicesima prova del 2011 MX1 World Championship.

“Dal GP della Germania Christophe sta ha lavorato molto con il nostro staff tecnico ed il suo meccanico Jeremy Fontaine. La moto adesso risponde perfettamente alle esigenze del pilota, ma abbiamo deciso di saltare Lommel perché è una gara con un tracciato a se stante. Dopo un anno di assenza dalle gare Christophe è pronto a tornare in gara ma abbiamo deciso di farlo su un tracciato tradizionale quindi a Loket.” Le parole di Jean Jacques Luisetti.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 29 lug 2011, 21:17

Pourcel ancora fermo, Paulin alla Kawasaki?
Il più temuto GP della stagione si presenta con l'ex iridato che ha posticipato il suo rientro in gara e con l'attuale ufficiale Yamaha che fa gola anche al team KRT


Immagine

A distanza di tre mesi da quella un po' più umana di Valkenswaard, la micidiale sabbia limburghese è pronta per far soffrire i muscoli e polmoni dei piloti e per mettere a dura prova la loro abilità tra buche enormi e profonde carreggiate. Sulla pista di Lommel che nel 2012 ospiterà il Motocross delle Nazioni, si prospetta un GP -l'undicesimo- intenso sia per lo stress psicofisico che per gli eventi collaterali.


Dal cancello di partenza mancherà Christophe Pourcel, il quale dopo la batosta fisica e psicologica ha preferito rimandare di un'altra settimana il suo impegno iridato, e Zac Osborne infortunato ad una spalla lo scorso fine settimana in una prova del campionato inglese. Da verificare anche le condizioni di David Philippaerts, che nel corso di un allenamento sulla sabbia dopo una pio di giri ha battuto male un ginocchio stirandosi un legamento.


Favorito della MX1 è Tony Cairoli, vincitore della scorsa edizione e profondo conoscitore del circuito grazie ai lunghi allenamenti ai quali si è sottoposto gli anni scorsi specie durante la pausa invernale. E non a caso è stata proprio la pista di Lommel, piccola cittadina fiamminga dove il messinese della KTM ha una seconda abitazione nei pressi del workshop KTM di Claudio De Carli, che gli ha fatto fare il salto di qualità permettendogli di entrare nel Gotha del motocross mondiale. Visti i numerosi fans che ha anche da queste parti, sabato festeggerà con loro il traguardo dei 40 gran premi vinti raggiunto in Lettonia.


Considerata la poca affinità di Clement Desalle ai circuiti di sabbia, e le sue condizioni fisiche non al 100%, la tappa belga può essere anche l'occasione per Steve Frossard di soffiare il secondo posto in classifica al pilota di casa che lo precede di soli 4 punti. Anche perché il russo protagonista della stagione 2011 Evgeny Bobryshev non ama particolarmente le caratteristiche del tracciato del GP del Limburgo.


Forte della vittoria 2010, Ken Roczen punta alla sua settima vittoria stagionale in MX2, anche se Jeffrey Herlings ha il dente avvelenato e le carte in regola per lasciarsi alle spalle il compagno di squadra in un fondo a lui particolarmente congeniale.


Intanto a quattro prove dalla conclusione il mercato piloti sta finendo di sistemare le pedine. Con Bobryshev in Honda per altri due anni, Frossard e Philippaerts sistemati con la YZ450FM e Desalle ancora con la Suzuki, Gautier Paulin è diventato un elemento talmente interessante per la MX1 da essere conteso alla Yamaha dal team Kawasaki ufficiale che sarebbe disposta ad investire per lui un budget vicino ai 500.000 euro. Da definire invece la seconda guida Honda, che potrebbe anche essere Barragan sicuramente appiedato dalla KRT, mentre c'è volontà di continuare la collaborazione tra la TM e Tanel Leok. Dopo aver fatto il punto ella situazione anche la Husqvarna ha confermato il proprio impegno nella MX2 anche sein modo ridimensionato; la squadra sarà ancora diretta tecnicamente da Ilario Ricci e avrà come pilota di punta Alex Lupino al quale il manager emiliano affiancherà il belga Nick Triest. La Yamaha ha invece deciso di concentrare i propri piloti MX2 nel team Gariboldi, dove dovrebbe confluire Arnaud Tonus in quanto il team Bike It di Steve Dixon non è escluso che cambi colori di moto.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 30 lug 2011, 23:13

Le KTM svettano nelle qualifiche di Lommel
Cairoli e Herlings ipotecano una possibile vittoria svettando nelle rispettive qualifiche della giornata d'apertura dell'11° GP stagionale


Immagine

Antonio Cairoli non perde tempo e tanto per far capire agli avversari che la sabbia di Lommel è terribile per tutti ma non per lui ha fatto sua la manche di qualificazione MX1. Il leader della Casa di Mattighofen ha svelato le sue ambizioni partendo in quarta posizione e portandosi alle spalle del battistrada Steven Frossard in soli tre giri, agganciandolo nelle battute finali grazie ad un problema con la protezione laterale di un radiatore del francese che è riuscito a scavalcare nel corso dell'ultimo giro. Terza e quarta piazza ai protagonisti della stagione Evgeny Bobryshev e Clement Desalle, quest'ultimo caduto un paio di volte.


Purtroppo la manche è stata funestata nelle prime battute da un grave incidente a Steve Ramon, che dopo non aver potuto evitare un pilota che si trovava a terra è caduto battendo il collo ed è rimasto a terra senza più sensibilità a braccia e gambe. La gara è stata fermata (per dar modo all'ambulanza di poterlo trasportare in ospedale) e successivamente notizie aggiornate hanno confermato che non ci dovrebbero essere problemi alla spina dorsale e che ha riacquistato sensibilità alle estremità superiori, ma un quadro più completo lo si saprà solo una volta passata la notte.


La MX2 ha registrato la fuga solitaria di Jeffrey Herlings, che ha navigato a gonfie vele durante tutta la manche per nulla impensierito di avere alle spalle Ken Roczen il quale non è riuscito ad agguantarlo dovendosi accontentare del posto d'onore davanti a Max Anstie e Gautier Paulin.


GP del Limburgo
Qualifiche MX1
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:55.701; ; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:01.337; 3. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:30.757; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:34.117; 5. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:38.896; 6. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:39.787; 7. Marc de Reuver (NED, Yamaha), +0:41.068; 8. Tanel Leok (EST, TM), +0:45.975; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:50.048; 10. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:58.047; 11. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +1:13.021; 12. Shaun Simpson (GBR, Honda), +1:13.723; 13. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +1:39.883; 14. Marvin Van Daele (BEL, Honda), +1:45.795; 15. Milko Potisek (FRA, Kawasaki), +1:50.784; 16. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), +2:10.182; 17. Ronnie Van Rooi (NED, Kawasaki), +2:21.150; 18. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), +2:25.928; 19. Matthias Walkner (AUT, KTM), +2:26.275; 20. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), +2:28.733; 21. Adrien Van Beveren (FRA, Yamaha), +2:32.430; 22. Roy Gijsel (NED, Suzuki), +2:36.306; 23. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +2:43.162; 24. Remi Nyegaard (NOR, Yamaha), -1 lap(s); 25. David Philippaerts (ITA, Yamaha), -1 lap(s); 26. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), -1 lap(s); 27. Kasper Lynggaard (DEN, Kawasaki), -1 lap(s); 28. Ivo Steinbergs (LAT, Kawasaki), -1 lap(s); 29. Herjan Brakke (NED, Yamaha), -1 lap(s); 30. Toni Eriksson (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 31. Yentel Martens (BEL, KTM), -1 lap(s); 32. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), -1 lap(s); 33. Stuwey Reijnders (NED, Suzuki), -1 lap(s); 34. Loic Leonce (FRA, Aprilia), -1 lap(s); 35. Günter Schmidinger (AUT, Honda), -1 lap(s); 36. Alfie Smith (GBR, Aprilia), -9 lap(s); 37. Tom Church (GBR, KTM), -11 lap(s).

Qualifiche MX2
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 24:58.792; ; 2. Ken Roczen (GER, KTM), +0:03.679; 3. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +0:52.484; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:54.844; 5. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +1:06.292; 6. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:21.457; 7. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +1:30.809; 8. Even Heibye (NOR, KTM), +1:31.999; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:36.256; 10. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:39.119; 11. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:40.662; 12. Joel Roelants (BEL, KTM), +1:42.631; 13. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), +1:59.762; 14. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), +2:01.067; 15. Mike Kras (NED, Suzuki), +2:01.687; 16. Jordi Tixier (FRA, KTM), +2:04.643; 17. Matiss Karro (LAT, Honda), +2:08.577; 18. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), +2:12.764; 19. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), +2:28.733; 20. Nicolas Aubin (FRA, KTM), -1 lap(s); 21. Filip Bengtsson (SWE, KTM), -1 lap(s); 22. Loic Larrieu (FRA, KTM), -1 lap(s); 23. Roberts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s); 24. Jordan Booker (GBR, KTM), -1 lap(s); 25. Julien Lieber (BEL, KTM), -1 lap(s); 26. Petr Smitka (CZE, TM), -1 lap(s); 27. Sean Mitchell (ZIM, KTM), -1 lap(s); 28. Mihail Cociu (MDA, Honda), -1 lap(s); 29. Viacheslav Golovkin (RUS, Kawasaki), -1 lap(s); 30. Samuele Bernardini (ITA, KTM), -2 lap(s); 31. Michael Leib (USA, Husqvarna), -6 lap(s); 32. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), -8 lap(s).

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 30 lug 2011, 23:20

CAIROLI ED HERLINGS IN POLE. INCIDENTE A RAMON

Immagine

Il sabato di Lommel è macchiato dal terribile incidente che vede sfortunato protagonista Steve Ramon. Il belga finisce a terra nel corso del primo giro della manche di qualificazione della classe MX1. Non è chiara la dinamica della caduta, quel che è subito certo è che si tratta di un serio infortunio. Ramon rimane immobile accanto alla moto, mentre i piloti sfilano per il secondo e terzo passaggio. E' grave e la corsa viene sospesa per consentire agli uomini del soccorso un pronto intervento. Il pilota della Suzuki viene così trasportato in ospedale dove ritroverà solo un minimo di sensibilità alle mani. Per il resto è necessario attendere... C'è preoccupazione per le condizioni dell'ex campione del mondo intorno a cui si stringe idealmente l'intero paddock.

Immagine

La seconda partenza proietta al comando Frossard che un giro dopo l'altro riesce a guadagnare secondi preziosi sugli inseguitori: Borbyshev prima, Desalle poi, ed infine Cairoli. Il feeling del siciliano con la pista di Lommel non lo scopriamo in un freddo pomeriggio di una pazza estate. Ma vederlo guidare così è una piacevole conferma. Il pressing del pilota della KTM si concretizza a metà del giro finale. Cairoli supera Frossard e vince. Dietro ai due Bobryshev recupera agli errori fatti e conclude terzo davanti a Desalle (due volte a terra) e a De Dycker. Guarneri è diciottesimo mentre Philippaerts solo 25.o staccato di quasi un giro. Sulla sua corsa pesa la caduta al secondo giro. Quando era settimo.

Immagine

Monologo Herlings in MX2. L'olandese che interpreta la pista di Lommel come neanche Roczen riesce a fare, controlla da inizio a fine il tedesco leader di campionato. Nell'altra gara, quella che premia con il terzo posto, convince Anstie in rimonta che precede Paulin e Van Horebeek. In difficoltà Searle solo settimo dopo la caduta nel corso dell'ultimo giro.

Lupino prende la corsia del box prima del limite; il debuttante Bernardini (occasionalmente sulla moto dell'acciaccato Del Segato) si limita a prendere le misure con moto... e tracciato.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 31 lug 2011, 18:01

GP Limburg 2011
Segui il GP in diretta


In una giornata tipicamente autunnale con cielo plumbeo e temperature non consone alla fine del mese di Luglio, Antonio Cairoli e Jeffrey Herlings hanno regolato gli avversari rispettivamente in MX1 ed MX2. L’olandese ha preso il comando fin da subito andando a vincere davanti a Roczen che non ha mai tentato di avvicinare il compagno di squadra. Ha impressionato Mx Anstie che sulla sabia di Lommel è termonato terzo. In MX1 dopo la sospensione della prima manche dovuta alla caduta di Steve Ramon, al secondo start Cairoli è partito abbastanza bene, si è liberato degli avversari ed all’ultimo giro ha sferrato l’attacco a Frossard. Alle loro spalle ma molto staccato Bobryshev, Desalle in recupero dopo una caduta e quando si corre sulla sabbia de Dycker e de Reuver si ricordano come si da gas terminando nei 10. Giornata storta per Philippaerts in terra più volte ha chiuso 25°.

MX1 Qualifica 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:55.701; ; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:01.337; 3. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:30.757; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:34.117; 5. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:38.896; 6. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:39.787; 7. Marc de Reuver (NED, Yamaha), +0:41.068; 8. Tanel Leok (EST, TM), +0:45.975; 9. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:50.048; 10. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:58.047;

MX2 Qualifica 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 24:58.792; ; 2. Ken Roczen (GER, KTM), +0:03.679; 3. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +0:52.484; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:54.844; 5. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), +1:06.292; 6. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:21.457; 7. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +1:30.809; 8. Even Heibye (NOR, KTM), +1:31.999; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:36.256; 10. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:39.119;

La giornata di oggi si presenta ancora coperta, con temperatura leggermente più alta di ieri, le previsioni danno bassa possibilità di pioggia.

MX2 Gara 1: Ken Roczen scatta al comando, seguito da Jeffrey Herlings, alle loro spalle van Horebeek, Searle, Nicholls, Paulin. I primi due vanno via a mille, ed è lotta perché Roczen non sembra voler concedere la gloria al compagno di squadra, lo avvicina e lo passa. Alle loro spalle van Horebeek completa il trio KTM ma perde terreno a vista, Searle non è in grado di avvicinarsi, risale Anstie, Paulin non è incisivo come servirebbe. Ma in testa è spettacolo ad ogni curva con i due piloti KTM che lottano gomito a gomito senza risparimiarsi fino a che Roczen non cade. Herlings va a vincere la manche, molto staccato Roczen, a quasi un minuto van Horebeek, poi Anstie, un ottimo Petrov, Searle, Pulin, Nicholls, Kullas e Tonus.

MX1 Gara 1: E’ Clement Desalle a scattare al comando, alle sue spalle Frossard, Cairoli, Barragan, Philippaerts, Goncalves, restano a terra dopo la prima curva un gruppo di piloti, tra cui Bobryshev, de Dycker e de Reuver. Cairoli forza subito e supera Frossard ma dopo due giri cade, si rialza veloce e riparte alle spalle di Frossard. Il francese si fa sotto a Desalle, ma il pilota Suzuki alza il ritmo e Frossard desiste ma si deve guardare le spalle dal ritorno di Cairoli che ha una marcia in più, torna sotto a Frossard e lo supera, per gettarsi alla caccia di Desalle. Bobryshev nel frattempo recupera dalla trentesima posizione ai top 10. Quando mancano pochi minuti al termine del tempo regolamentare, Cairoli, cambia ritmo, agguata Desalle e lo supera per andare a vincere. Terzo Goncalves che agguanta la posizione all’ultimo giro ai danni di Frossard, segue Nagl, Bobryshev, Philippaerts, Leok, Barragan, Boog.

MX2 Gara 2: Scatta al comando Ken Roczen, sibito fulminato da un velocissimo Herlings che allunga vistosamente già nel corso del primo giro ma cade. Al comando torna Roczen seguito da van Horebeek, Herlings, Searle, Roelants. Herlings è troppo veloce per tutti, nel corso del secondo giro supera van Horebeek e il giro successivo si porta al comando. Risale molto bene Max Anstie, che da una partenza non proprio brillante si porta fino al quarto posto. Searle invece soffre la sabbia perde qualche posizione. Herlings vince, secondo è Roczen poi van Horebeek, anstie, Paulin, Searle, Roelants, Kullas, Nicholls e Karro.

MX1 Gara 2: E’ Antonio Cairoli a partire al comando seguito da Bobryshev, Nagl, Desalle, Frossard, Goncalves. Il tracciato è veramente difficile e Cairoli commette un errore, permettendo a Bobryshev e Nagl di passare. Ma Cairoli ne ha di più, raggiunge i due avversari e non lascia scampo. Ken de Dycker e Desalle iniziano una battaglia che dura per diversi giri, si sorpassano molte volte fino a che de Dycker scoppia fisicamente, in difficoltà sulla sabbia anche Frossard che perde qualche posizione, Risale fortissimo anche Goncalves fino al quarto posto ma all’ultimo giro la sua moto ammutolisce. Cairoli vince, secondo è Nagl che approfitta di un calo di Bobryshev, poi Desalle, Leok che nel finale supera Frossard, Simpson, de Dycker, Philippaerts, de Reuver.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda superclod » 31 lug 2011, 18:42

E meno male che Herlings era infortunato :shock: :shock: :shock: :lol:

Notizie di Ramon?
SUPERCLOD - KTM exc 300 duettì
Avatar utente
superclod
 
Messaggi: 898
Iscritto il: 23 ott 2009, 21:46
Località: Bologna

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 31 lug 2011, 18:49

superclod ha scritto:Notizie di Ramon?

Nel topic dedicato :wink:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross GP Belgio

Messaggioda jenk » 31 lug 2011, 20:31

Cairoli re della sabbia di Lommel
Nemmeno una caduta nella prima manche ed una nella seconda fermano l'ufficiale KTM che svetta su Desalle e Nagl, mentre nella MX2 tripletta KTM con Herlings che la spunta su Roczen e Van Horebeek


Immagine

Dopo avere azzittito tutti in Lettonia con una sonora doppietta Antonio Cairoli ha fatto il bis anche sulla terribile sabbia di Lommel dove si è aggiudicato il suo 4° GP stagionale. Tony ha sfoderato ancora una volta la sua classe e ha sfruttato tutto il potenziale della sua KTM SX-F 350 per spuntarla sugli avversari in entrambe le manche, dove un paio di errori hanno reso la sua prestazione più impegnativa e al tempo stesso più gratificante.


Nella prima manche si è dovuto sudare la prima posizione dopo un tira e molla con Steven Frossard e Clement Desalle, in quella successiva con Max Nagl ed Evgeny Bobryshev, rendendosi autore di consistenti sorpassi che hanno lasciato a bocca asciutta chi pensava di averla fatta franca dopo le due scivolate.


A fine giornata Tony l'ha spuntata su Clement Desalle, che a causa di scivolate ed una guida non particolarmente affine al fondo di gara è terminato 2° e 4°, e sullo stoico Max Nagl che, nonostante gli abbiano prospettato un intervento chirurgico per eliminare il forti dolori che accusa nella parte bassa della schiena, ha stretto i denti ottenendo un risultato che alla vigilia sembrava impossibile.


Sfortunato invece Rui Goncalves che, dopo la terza piazza ampiamente meritata in Gara 1 in quella successiva è stato appiedato a due curve dal traguardo da noie al motore della sua Honda mentre era 4°, vedendosi così sfumare il posto d'onore assoluto che gli sarebbe valso quale suo miglior piazzamento stagionale.


Condizionato psicologicamente da un periodo poco fortunato e da un ginocchio malconcio battuto in allenamento, David Philippaerts non è invece riuscito a fare meglio di 8°, mentre Davide Guarneri è incappato in una giornata decisamente storta inframmezzata da scivolate che lo hanno lasciato a secco di punti. Dall'ospedale di Overpelt dove era stato ricoverato Steve Ramon in seguito alla brutta caduta del sabato sono invece arrivate notizie confortanti in quanto l'ufficiale Suzuki ha ripreso la mobilità di tutti gli arti e a breve sarà trasferito a casa per le terapie del caso.


La MX2 è stata tutta accentrata nel testa a testa tra Jeffrey Herlings e Ken Roczen. L'ha spuntata in entrambe le manche l'olandese, il cui grande feeling sulla sabbia e una buona dose di antidolorifici gli hanno permesso di dimenticare i problemi alle costole infortunate in una caduta in allenamento e di approfittare degli errori fatti dal leader tedesco. Terza piazza per la terza guida KTM nonché pupillo di Stefan Everts, Jeremy Van Horebeek, il quale ha preceduto Max Anstie e Gautier Paulin. Le voci che davano quest'ultimo alla guida della Kawasaki per il 2011 paiono ormai certe, per cui la Honda a fianco di Bobryshev che ha un accordo valido fino al 2013 ha deciso di mantenere il bravo Goncalves.


GP del Limburgo
Assoluta MX1
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 50 p.; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 40 p.; 3. Maximilian Nagl (GER, KTM), 38 p.; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 35 p.; 5. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 33 p.; 6. Tanel Leok (EST, TM), 29 p.; 7. Rui Goncalves (POR, Honda), 28 p.; 8. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 26 p.; 9. Shaun Simpson (GBR, Honda), 24 p.; 10. Ken de Dycker (BEL, Honda), 22 p.; 11. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 20 p.; 12. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 19 p.; 13. Marvin Van Daele (BEL, Honda), 17 p.; 14. Marc de Reuver (NED, Yamaha), 11 p.; 15. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 11 p.; 16. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), 11 p.; 17. Herjan Brakke (NED, Yamaha), 10 p.; 18. Matthias Walkner (AUT, KTM), 5 p.; 19. Tom Church (GBR, KTM), 4 p.; 20. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), 3 p.; 21. Milko Potisek (FRA, Kawasaki), 2 p.; 22. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), 2 p.; 23. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), 1 p.; 24. Stuwey Reijnders (NED, Suzuki), 1 p.; 28. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 0 p.


Campionato MX1 dopo l'11.a prova
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 466 p.; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 414 p.; 3. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 403 p.; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 369 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, KTM), 349 p.; 6. Rui Goncalves (POR, Honda), 309 p.; 7. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 308 p.; 8. Ken de Dycker (BEL, Honda), 250 p.; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 235 p.; 10. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 233 p.; 11. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 229 p.; 12. Tanel Leok (EST, TM), 198 p.; 13. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 176 p.; 14. Shaun Simpson (GBR, Honda), 149 p.; 15. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), 146 p.; 16. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 122 p.; 17. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), 61 p.; 18. Marc de Reuver (NED, Yamaha), 55 p.; 19. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), 55 p.; 20. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), 54 p.; 21. Matthias Walkner (AUT, KTM), 32 p.; 22. Jason Dougan (GBR, Yamaha), 26 p.; 23. Günter Schmidinger (AUT, Honda), 22 p.; 24. Christian Craig (USA, Honda), 21 p.; 25. Manuel Monni (ITA, Honda), 19 p.; 26. Marvin Van Daele (BEL, Honda), 17 p.; 27. Herjan Brakke (NED, Yamaha), 16 p.; 28. Benjamin Townley (NZL, Kawasaki), 15 p.; 29. Loic Leonce (FRA, Aprilia), 15 p.; 30. Brad Anderson (GBR, Honda), 12 p.; 31. Gert Krestinov (EST, Kawasaki), 11 p.; 32. Ivo Steinbergs (LAT, Kawasaki), 10 p.; 33. Martin Barr (GBR, KTM), 8 p.; 34. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), 8 p.; 35. Luis Correia (POR, Yamaha), 7 p.; 36. Antonio Jorge Balbi (BRA, Kawasaki), 6 p.; 37. Roberto Castro Miranda (CRC, Honda), 5 p.; 38. Tom Church (GBR, KTM), 4 p.; 39. Remi Nyegaard (NOR, Yamaha), 3 p.; 40. Hugo Basaula (POR, Kawasaki), 3 p.; 41. Weston Peick (USA, Kawasaki), 3 p.; 42. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), 3 p.; 43. Jeremy Delince (BEL, KTM), 2 p.; 44. Yentel Martens (BEL, KTM), 2 p.; 45. Joao Paulino da Silva (BRA, Honda), 2 p.; 46. Milko Potisek (FRA, Kawasaki), 2 p.; 47. Kim Lindström (SWE, Yamaha), 2 p.; 48. Stuwey Reijnders (NED, Suzuki), 1 p.; 49. Luis Correa (ARG, Kawasaki), 1 p.; 50. Alvaro Lozano Rico (ESP, Yamaha), 1 p.; 51. Cedric Lieber (BEL, KTM), 1 p.; 52. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), 1 p.

Assoluta MX2
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 p.; 2. Ken Roczen (GER, KTM), 44 p.; 3. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 40 p.; 4. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 36 p.; 5. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 30 p.; 6. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 30 p.; 7. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 25 p.; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), 25 p.; 9. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 21 p.; 10. Matiss Karro (LAT, Honda), 20 p.; 11. Mike Kras (NED, Suzuki), 17 p.; 12. Jordi Tixier (FRA, KTM), 16 p.; 13. Petar Petrov (BUL, Yamaha), 16 p.; 14. Joel Roelants (BEL, KTM), 14 p.; 15. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 14 p.; 16. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 12 p.; 17. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 12 p.; 18. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), 7 p.; 19. Filip Bengtsson (SWE, KTM), 4 p.; 20. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 3 p.; 21. Roberts Justs (LAT, Honda), 3 p.; 22. Petr Smitka (CZE, TM), 2 p.; 23. Julien Lieber (BEL, KTM), 1 p.


Campionato MX2 dopo l'11.a prova
1. Ken Roczen (GER, KTM), 490 p.; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 469 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 400 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 373 p.; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 295 p.; 6. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 295 p.; 7. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 285 p.; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 249 p.; 9. Nicolas Aubin (FRA, KTM), 207 p.; 10. Joel Roelants (BEL, KTM), 180 p.; 11. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 170 p.; 12. Jake Nicholls (GBR, KTM), 139 p.; 13. Jordi Tixier (FRA, KTM), 131 p.; 14. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 124 p.; 15. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 108 p.; 16. Petar Petrov (BUL, Yamaha), 102 p.; 17. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 99 p.; 18. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), 90 p.; 19. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 82 p.; 20. Nick Triest (BEL, KTM), 80 p.; 21. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 75 p.; 22. Matiss Karro (LAT, Honda), 64 p.; 23. Mike Kras (NED, Suzuki), 57 p.; 24. Nikolaj Larsen (DEN, KTM), 34 p.; 25. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), 31 p.; 26. Michael Leib (USA, Husqvarna), 23 p.; 27. Valentin Guillod (SUI, KTM), 20 p.; 28. Marvin Musquin (FRA, KTM), 17 p.; 29. Elliott Banks-Browne (GBR, Honda), 17 p.; 30. Travis Baker (USA, Honda), 16 p.; 31. Steven Lenoir (FRA, Yamaha), 16 p.; 32. Loic Larrieu (FRA, KTM), 15 p.; 33. Hector Assuncao de Freitas (BRA, Honda), 14 p.; 34. Julien Lieber (BEL, KTM), 13 p.; 35. Lars Oldekamp (GER, KTM), 12 p.; 36. Scott Champion (USA, Honda), 9 p.; 37. Even Heibye (NOR, KTM), 8 p.; 38. Jean Ramos (BRA, Honda), 8 p.; 39. Petr Smitka (CZE, TM), 7 p.; 40. Filip Bengtsson (SWE, KTM), 6 p.; 41. Roberts Justs (LAT, Honda), 6 p.; 42. Jordan Booker (GBR, KTM), 4 p.; 43. Simone Zecchina (ITA, Suzuki), 4 p.; 44. Thales Villardi (BRA, KTM), 3 p.; 45. Giacomo Del Segato (ITA, KTM), 3 p.; 46. Eduardo Ferreira de Lima (BRA, Kawasaki), 3 p.; 47. Ivo Monticelli (ITA, Honda), 2 p.; 48. Bence Svoboda (HUN, KTM), 2 p.; 49. Andrea Cervellin (ITA, Husqvarna), 2 p.; 50. Dakota Tedder (USA, Kawasaki), 1 p.; 51. Tevin Tapia (USA, KTM), 1 p.; 52. Dennis Baudrexl (GER, KTM), 1 p.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Prossimo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti