KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale Motocross - GP Germania

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 09/07/2011, 10:17

Gp di Germania. In pista con Guarneri
Un tracciato tutto nuovo e tutto da scoprire nel giro di pista di Guarneri che ci svela tutti i segreti del circuito tedesco


Immagine

Nuovo tracciato con modifiche sostanziali rispetto al vecchio
"Sì, hanno modificato molte parti. Ci sono state anche grosse piogge nelle scorse settimane. Girando il fondo infatti è morbido mentre di solito è una pista dura. Adesso c’è il sole e il circuito è in gran parte asciutto e non dovrebbe essere questo il problema.
La pista era anni che non la cambiavano, poi è stata modificata leggermente nel 2005, adesso hanno fatto modifiche sostanziali.


La partenza curva a destra classica, poi hanno accentuato la variante che prima era più insidiosa…
…una curva a destra in compressione tradizionale e salendo il rettilineo parallelo a quello di partenza. E’ meglio anche per i segnalatori e in fondo c’è un 180° che butta sul rettilineo dell’inizio e abbiamo finito il giro".

Guarneri (AUDIO): "Il fondo è morbido anche se di solito la pista è dura"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 09/07/2011, 10:18

Gli orari in Tv della nona tappa del Mondiale MX1 e MX2. Questo weekend a Teutschenthal per il GP di Germania
Tutto su: Motocross | Tv


Domenica 3 luglio
12.00 | Campionato del Mondo MX2| Sportitalia 2
13.00 | Campionato del Mondo MX1 | Sportitalia 2

15.00 | Campionato del Mondo MX2| Sportitalia 2
16.00 | Campionato del Mondo MX1| Sportitalia 2

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 09/07/2011, 15:03

Christophe Pourcel c´è!!!
Il francese a Teutschenthal


Grande interesse attorno alla struttura del Team CLS Monster Energy Kawasaki per il ritorno di Chris Pourcel. La moto con il numero 377 era ben visibile sotto alla tenda ed il pilota ha fatto il suo ingresso poco prima del via del primo turno di prove libere.
Abbiamo rubato con la compattina le prima immagini ufficiali del rientro in pista del pilota francese, stiloso come non ce lo ricordavamo, nel primo turno di prove è stato superato solo negli ultimi secondi da Simpson. Il pilota c´è, lo stile c´è, la moto anche, bisogna vedere se il pilota terrà sulla distanza dei 34/40 minuti.
Intanto: welcome back CP377!!!

Immagine Immagine

Immagine Immagine

Immagine Immagine

Immagine


fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 09/07/2011, 15:16

Bel gesto quello di Tony.
Per il Gp of Germany ha pensato di gareggiare con la grafica del casco ispirata al layout dell'ultimo casco usato da Beirer.

Immagine
Immagine

A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 09/07/2011, 21:47

Cairoli e Roczen anche in Germania
Così come in Svezia, i due ufficiali KTM monopolizzano le rispettive qualificazioni: Tony è imprendibile nella MX1, il tedesco fa il vuoto nella MX2. Bene Philippaerts 3°


Immagine

Antonio Cairoli ci tiene a non mollare la tabella rossa di neo leader della classe regina, e lo ha dimostrato aggiudicandosi la manche di qualificazione MX1. Con Clement Desalle 12° causa il suo stato di forma non ottimale dopo l'infortunio alla spalla, e Steve Frossard 4° in difesa per problemi agli avambracci, per Tony è stata quasi una passeggiata visto che non ha avuto problemi a controllare Evgeny Bobryschev e David Philippaerts.


Tornato dietro al cancello di partenza dei GP dopo le stagioni trascorse negli Stati Uniti, Christophe Pourcel ha fatto più parlare di se per il suo bizzarro carattere che per questo suo primo risultato, visto che ha preferito non forzare ancora il passo (un paio di settimane fa si è però fatto operare agli avambracci per problemi al tunnel carpale) accontentandosi del 6° posto; 15° invece Davide Guarneri.


Ottava affermazione in qualifica (nei nove GP disputati) per il re della MX2 Ken Roczen, che ha mandato in visibilio il pubblico di casa rifilando una quindicina di secondi al compagno di scuderia Jeffrey Herlings. Sfortunati anche Jeremy Van Horebeek, messo a KO da due cadute, e il debuttante francese Dylan Ferrandis, attuale numero due della EMX2, che è caduto procurandosi la frattura del radio destro; 16° Alex Lupino.


Qualifiche MX1

1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:31.413; ; 2. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:08.824; 3. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:13.221; 4. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:16.990; 5. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:18.516; 6. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:25.017; 7. Shaun Simpson (GBR, Honda), +0:25.891; 8. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:29.665; 9. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:34.016; 10. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:37.920; 11. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:41.456; 12. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:43.529; 13. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:44.684; 14. Tanel Leok (EST, TM), +0:48.980; 15. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), +1:00.119; 16. Marc de Reuver (NED, Yamaha), +1:02.722; 17. Brad Anderson (GBR, Honda), +1:04.362; 18. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), +1:12.566; 19. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +1:13.508; 20. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), +1:15.910; 21. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), +1:30.435; 22. Günter Schmidinger (AUT, Honda), +1:42.146; 23. Kornel Nemeth (HUN, KTM), +1:46.568; 24. Matthias Walkner (AUT, KTM), +1:48.294; 25. Martin Barr (GBR, KTM), +1:55.005; 26. Herjan Brakke (NED, Yamaha), +2:02.241; 27. Yentel Martens (BEL, KTM), +2:07.764; 28. Kasper Lynggaard (DEN, Kawasaki), +2:09.982; 29. Ivo Steinbergs (LAT, Kawasaki), +2:14.949; 30. Alfie Smith (GBR, Aprilia), +2:15.372; 31. Loic Leonce (FRA, Aprilia), -1 lap(s); 32. Toni Eriksson (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 33. Justs Augusts (LAT, Honda), -1 lap(s); 34. Yves Furlato (SUI, Kawasaki), -1 lap(s); 35. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), -6 lap(s); 36. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), -11 lap(s).


Qualifiche MX2
1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:49.655; ; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:04.163; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:21.650; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:22.175; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:25.268; 6. Nicolas Aubin (FRA, KTM), +0:47.473; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:51.940; 8. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:56.429; 9. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:59.642; 10. Nick Triest (BEL, KTM), +1:03.481; 11. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:04.323; 12. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:07.253; 13. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), +1:09.151; 14. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:13.934; 15. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +1:14.515; 16. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), +1:19.890; 17. Loic Larrieu (FRA, KTM), +1:22.528; 18. Matiss Karro (LAT, Honda), +1:26.830; 19. Petr Smitka (CZE, TM), +1:33.797; 20. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), +1:35.132; 21. Julien Lieber (BEL, KTM), +1:45.927; 22. Dennis Baudrexl (GER, Honda), +2:08.713; 23. Ivo Monticelli (ITA, Honda), +2:16.902; 24. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 25. Swian Zanoni (BRA, Honda), -1 lap(s); 26. Roberts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s); 27. Mihail Cociu (MDA, Honda), -1 lap(s); 28. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), -1 lap(s); 29. Jordan Booker (GBR, KTM), -1 lap(s); 30. Viacheslav Golovkin (RUS, Kawasaki), -1 lap(s); 31. Bence Svoboda (HUN, KTM), -2 lap(s); 32. Sean Mitchell (ZIM, Honda), -2 lap(s); 33. Michael Leib (USA, Husqvarna), -10 lap(s); 34. Mike Kras (NED, Suzuki), -12 lap(s).

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 10/07/2011, 13:31

GP Germania 2011 - Teutschenthal LIVE
La gara in diretta


Giornata estiva soleggiata e caldissima, quella che ha visto svolgersi le manche di qualifica del GP di Germania 2011 di Teutschenthal. Circuito in parte rivisto nella parti più strette ed a imbuto, si presenta oggi meno “frenato”. Sono infatti stati tolti il tratto sabbioso conn la “S” monotraiettoria che seguiva, inserendo un saltone spettacolare in salita e, quel doppio pericoloso in salita prima di terminare il giro, spostata la pit lane che ora è a fianco del rettilineo di partenza che ora viene percorso dai piloti.
Tony Cairoli e Ken Roczen hanno portato a casa le vittorie rispettivamente in MX1 ed MX2. Nella prima manche della UEM EMX125 lotta tutta italiana con un Samuele Bernardini e Simone Zecchina.
Non ha sudato Tony Cairoli per vincere la manche. Il siciliano è partito davanti a tutti, ha controllato gli avversari ed ha vinto, alle sue spalle Evgeny Bobryshev che migliora di gara in gara, nonostante qualche errore ha chiuso secondo, terzo David Philippaerts che ha corso tranquillo la prima parte di gara per attaccare e portarsi in terza posizione. Frossard partito terzo ha commesso un errore. Desalle ancora dolorante ha chiuso dodicesimo, buona la prova di assaggio di Christophe Pourcel, sesto alla fine.
Ha dovuto faticare più del solito Ken Roczen che ha dovuto recuperare dopo una partenza non perfetta: il tedesco supportato comunque da un tifo da stadio ha superato gli avversari uno ad uno fino a raggiungere Herlings per superarlo senza correre riaschi. Staccatissimi tutti gli altri a partire da Searle e Paulin

MX1 Qualifying Race top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:31.413; 2. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:08.824; 3. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:13.221; 4. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:16.990; 5. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:18.516; 6. Christophe Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:25.017; 7. Shaun Simpson (GBR, Honda), +0:25.891; 8. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:29.665; 9. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:34.016; 10. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:37.920;
MX2 Qualifying Race top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:49.655; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:04.163; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:21.650; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:22.175; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:25.268; 6. Nicolas Aubin (FRA, KTM), +0:47.473; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:51.940; 8. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:56.429; 9. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:59.642; 10. Nick Triest (BEL, KTM), +1:03.481;

Nella prima manche della UEM EMX-125 lotta tra Simone Zecchina e Samuele Bernardini con il pilota KTM autore di una gara magistrale. Il giovane italiano ha recuperato ad un errore commesso al primo giro ed ha raggiunto Simone Zecchina al comando per superarlo ed andarsene. Ora i due sono distanziati da un solo punto in classifica.

Gara 1 MX2: Ken Roczen scatta al comando e cerca subito di allungare, Herlings cerca di tenere il ritmo, più indietro Searle poi Tonus, Caduta al via della manche che coinvolge Lupino. Roczen allunga e mette un margine di sicurezza su Herlings che non riesce più ad avvicinare il tedesco, Searle perde terreno, alle sue spalle Paulin recupera su Osborne e Tonus e si porta in quarta posizione. Roczen vince, Herlings è secondo poi Searle, Paulin, Osborne, Tonus, Aubin, Nicholls, Charlier, Teillet. Lupino da ultimo recupera fino alla 17esima posizione.

Gara 1 MX1: E’ Evgeny Bobryshev a scattare al comando ed a imprimere un ritmo di gara altissimo, alle sue spalle Cairoli, Nagl, Frossard, Philippaerts, Desalle. Il russo allunga, Cairoli si fa sfilare da Nagl e da Frossard, Desalle si fa sotto a Philippaerts che non tiene il ritmo dei primi. Cairoli nella seconda parte di gara, cambia ritmo, e torna sotto, supera Frossard e Nagl e si riporta in seconda posizione, un problema al freno posteriore frena Philippaerts che viene passato da Desalle, de Dycker, Goncalves e Barragan. Bobryschev vince, Cairoli è secondo poi Fossard e Nagl.

Gara 2 MX2: Ken Roczen prende il comando ma incappa in uno dei suoi errori del primo giro. Al comando va Paulin seguono Tonus, Osborne, Nicholls, Searle, Herlings. Roczen transita al primo giro undicesimo. Paulin prova a scappare alle sue spalle Osborne si porta al secondo posto, ma Searle rinviene fortissimo fino al secondo posto prima di dover cedere a Herlings. Paulin scappa Searle supera ancora una volta Herlings, e forza perché Roczen è all’attacco. Paulin vince, Searle è secondo, terzo è Roczen, poi Herlings, Tonus, Osborne, Teillet, Nicholls, Butron, Anstie, Lupino termina 12°.

Gara 2 MX1: Parte al comando Tony Cairoli, affiancato da Evgeny Bobryschev che passa al comando dopo poche curve. Il russo tenta di scappare nuovamente, alle sue spalle Nagl Goncalves, Cairoli, Desalle, alla prima curva Philippaerts e Frossard chiudono il gruppo. Cairoli inizia a rifarsi sotto e supera Goncalves, dopo pochi giri passa Nagl e tenta di riagganciare Bobryshev. Philippaerts recupera molte posizioni e in pochi giri è nei top 10, a Frossard si spegne la moto e deve ricominciare tutto da capo. Nel finale Cairoli arriva sotto a Bobryshev che comunque resiste, Tony riesce ad agganciarlo e ad una delle ultime curve tenta l’attacco ma il pilota Honda chude la porta ed due arrivano al contatto, non cadono e le posizioni restano invariate. Bobryshev vince, Cairoli è secondo, poi Desalle, Goncalves, de Dycker, Barragan, Nagl, Philippaerts, Ramon, de Reuver. Frossard termina 15°.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 10/07/2011, 17:12

Registrazioni SportItalia2

Gara 1 MX2-MX1

http://fb5.vcast.it/Fb00050002/C1/AC/kc ... 432397.mp4

Gara 2 MX2-MX1

http://fb7.vcast.it/Fb00070004/05/16/4p ... 432401.mp4


Non clikkate il link, tasto dx del mause e salva oggetto con nome.
Una volta scaricati li vedete.
Il tutto entro 3 giorni, poi V-Cast li elimina in automatico.

A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 10/07/2011, 21:21

Bobryshev storico a Teutschenthal
Dopo più di trent'anni il moscovita regala alla Russia una vittoria nel motocross iridato prevalendo su Cairoli e Desalle; a Roczen la MX2


Immagine

Evgeny Bobryshev non pensava di poter salire sul podio davanti a quello che ha sempre considerato un mito: Antonio Cairoli. Ed invece, grazie ed una serie di circostanze, il pilota della Honda ha centrato una magica doppietta che gli ha permesso di vedere concretizzato il suo sogno. Circostanze che si riassumono in grande determinazione, un ritmo di gara rapidissimo e la capacità di mantenere la concentrazione e di non fare errori, grazie alle quali è rimasto al comando dal primo all'ultimo giro in entrambe le manche.


Il Tony nazionale ha invece pagato lo scotto di quello che ha detta sua è un po' il suo attuale problema, ovvero un passo non sufficientemente veloce nei primi giri di gara. Fortunatamente la sua classe gli permettere di sopperire a tale mancanza e agli errori che in Germania ha fatto nel tentativo di districarsi dal gruppo nelle fasi iniziali. In Gara 1 è infatti scivolato al 6° passaggio mentre aveva nel mirino Bobryshev, finendo comunque secondo dopo aver rimontato su Frossard e Nagl. In quella successiva dopo essere partito al comando si è agganciato con Bobryshev ed è andato a terra riprendo in seconda posizione, poi è scivolato un'altra volta ma non si è perso d'animo ed ha rimontato ancora sino alle spalle del russo che però non è riuscito ad prendere per l'intralcio creato da un doppiato.


I due secondi posti gli sono bastati comunque per rafforzare la sua posizione di leader MX1, visto che Clement Desalle non è riuscito a fare meglio di 3° che è già un fantastico risultato considerando le sue condizioni fisiche rese precarie dalla fresca lussazione ad una spalla e ferita ad un dito di una mano a cui si è aggiunto problemi all'altra spalla e ad un ginocchio.


In evidenza anche Rui Goncalves, 4° davanti a Max Nagl che di fronte al pubblico di casa non è riuscito a salire sul podio. Meno confortante il risultato di Steven Frossard, che all'ottimo 3° posto ottenuto nella manche d'apertura dopo aver scavalcato Nagl a due curve dal traguardo in quella successiva ha anticipato la partenza ritrovandosi sotto al cancello e ripartendo ultimo. Nella rimonta è anche scivolato, tagliando così il traguardo solo 15°. neanche a farlo apposta lo stesso problema in Gara 2 lo ha avuto anche il compagno di squadra David Philippaerts, che è però stato autore di un consistente recupero chiuso in ottava posizione. Una chiusura onorevole per l'ufficiale Yamaha, che nella frazione iniziale mentre era 5° in rimonta è rimasto senza freno posteriore e si è classificato 9°. Giornata difficile invece per Davide Guarneri, che al 12° della prima batteria ha associato il ritiro in quella di chiusura per aver terminato le energie.


Il debutto di Christophe Pourcel nella classe regina si è invece risolto in una bolla di sapone, in quanto il bizzarro ex iridato francese non ha compiuto più di cinque giri in ogni manche. Nella prima ha preso la via dei box perché non aveva messo la pettorina e le sassate erano troppo dolorose, nell'altra ha imputato il suo ritiro al setting sbagliato delle sospensioni. Entrambi motivi discutibili, che non hanno giovato alla sua immagine, forse è per questo che il suo team manager ha detto che la partecipazione del suo pilota al GP di Lettonia del prossimo fine settimana è in forse.


MX2
Tutto secondo pronostico invece la MX2, con Ken Roczen sul gradino più alto del podio per la quinta volta quest'anno. Se non altro la seconda manche è stata meno monotona del solito, grazie a Gautier Paulin che si è guadagnato il comando del gruppo nelle prime fasi di gara e l'ha mantenuto sino alla fine. Sommando il 4° della prima manche, il francese della Yamaha si è assicurato il posto d'onore di giornata davanti a Tommy Searle e Jeffrey Herlings.


Nell'europeo 125 italiani ancora protagonisti, con il capoclassifica Simone Zecchina vincitore davanti al pilota Maglia Azzurra Samuele Bernardini e allo sloveno Tim Gajser.


GP di Germania
Assoluta MX1
1. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 50 p.; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 44 p.; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 36 p.; 4. Rui Goncalves (POR, Honda), 32 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, KTM), 32 p.; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), 31 p.; 7. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 28 p.; 8. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 26 p.; 9. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 25 p.; 10. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 23 p.; 11. Shaun Simpson (GBR, Honda), 19 p.; 12. Marc de Reuver (NED, Yamaha), 18 p.; 13. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), 13 p.; 14. Brad Anderson (GBR, Honda), 12 p.; 15. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 12 p.; 16. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 9 p.; 17. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), 7 p.; 18. Matthias Walkner (AUT, KTM), 6 p.; 19. Tanel Leok (EST, TM), 6 p.; 20. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), 5 p.; 21. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), 4 p.; 22. Günter Schmidinger (AUT, Honda), 3 p.; 23. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), 1 p.


Campionato MX1 dopo la 9.a prova
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 366 p.; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 348 p.; 3. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 326 p.; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 294 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, KTM), 282 p.; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 250 p.; 7. Rui Goncalves (POR, Honda), 249 p.; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 204 p.; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 203 p.; 10. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 203 p.; 11. Ken de Dycker (BEL, Honda), 201 p.; 12. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 161 p.; 13. Tanel Leok (EST, TM), 146 p.; 14. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), 119 p.; 15. Shaun Simpson (GBR, Honda), 113 p.; 16. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 103 p.; 17. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), 54 p.; 18. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), 45 p.; 19. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), 45 p.; 20. Marc de Reuver (NED, Yamaha), 41 p.; 21. Jason Dougan (GBR, Yamaha), 26 p.; 22. Matthias Walkner (AUT, KTM), 23 p.; 23. Christian Craig (USA, Honda), 21 p.; 24. Günter Schmidinger (AUT, Honda), 21 p.; 25. Manuel Monni (ITA, Honda), 19 p.; 26. Benjamin Townley (NZL, Kawasaki), 15 p.; 27. Loic Leonce (FRA, Aprilia), 15 p.; 28. Brad Anderson (GBR, Honda), 12 p.; 29. Martin Barr (GBR, KTM), 8 p.; 30. Luis Correia (POR, Yamaha), 7 p.; 31. Ivo Steinbergs (LAT, Kawasaki), 7 p.; 32. Gert Krestinov (EST, Kawasaki), 6 p.; 33. Antonio Jorge Balbi (BRA, Kawasaki), 6 p.; 34. Herjan Brakke (NED, Yamaha), 6 p.; 35. Kevin Wouts (BEL, Kawasaki), 5 p.; 36. Roberto Castro Miranda (CRC, Honda), 5 p.; 37. Remi Nyegaard (NOR, Yamaha), 3 p.; 38. Hugo Basaula (POR, Kawasaki), 3 p.; 39. Weston Peick (USA, Kawasaki), 3 p.; 40. Jeremy Delince (BEL, KTM), 2 p.; 41. Yentel Martens (BEL, KTM), 2 p.; 42. Joao Paulino da Silva (BRA, Honda), 2 p.; 43. Kim Lindström (SWE, Yamaha), 2 p.; 44. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), 2 p.; 45. Luis Correa (ARG, Kawasaki), 1 p.; 46. Alvaro Lozano Rico (ESP, Yamaha), 1 p.; 47. Cedric Lieber (BEL, KTM), 1 p.; 48. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), 1 p.


Assoluta MX2
1. Ken Roczen (GER, KTM), 45 p.; 2. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 43 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 42 p.; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40 p.; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 31 p.; 6. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 31 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 26 p.; 8. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 25 p.; 9. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 22 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 18 p.; 11. Loic Larrieu (FRA, KTM), 15 p.; 12. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 14 p.; 13. Nicolas Aubin (FRA, KTM), 14 p.; 14. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 13 p.; 15. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 12 p.; 16. Nick Triest (BEL, KTM), 9 p.; 17. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 8 p.; 18. Jordi Tixier (FRA, KTM), 8 p.; 19. Matiss Karro (LAT, Honda), 7 p.; 20. Petar Petrov (BUL, Yamaha), 6 p.; 21. Mike Kras (NED, Suzuki), 5 p.; 22. Julien Lieber (BEL, KTM), 4 p.; 23. Bence Svoboda (HUN, KTM), 2 p.; 24. Jordan Booker (GBR, KTM), 1 p.; 25. Dennis Baudrexl (GER, KTM), 1 p.


Campionato MX2 dopo la 9.a prova
1. Ken Roczen (GER, KTM), 396 p.; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 377 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 328 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 319 p.; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 265 p.; 6. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 256 p.; 7. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 215 p.; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 197 p.; 9. Nicolas Aubin (FRA, KTM), 192 p.; 10. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 170 p.; 11. Joel Roelants (BEL, KTM), 166 p.; 12. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), 106 p.; 13. Jordi Tixier (FRA, KTM), 99 p.; 14. Jake Nicholls (GBR, KTM), 92 p.; 15. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), 90 p.; 16. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 84 p.; 17. Nick Triest (BEL, KTM), 77 p.; 18. Petar Petrov (BUL, Yamaha), 70 p.; 19. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 63 p.; 20. Jeremy van Horebeek (BEL, KTM), 59 p.; 21. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 45 p.; 22. Nikolaj Larsen (DEN, KTM), 34 p.; 23. Mike Kras (NED, Suzuki), 33 p.; 24. Matiss Karro (LAT, Honda), 26 p.; 25. Valentin Guillod (SUI, KTM), 20 p.; 26. Michael Leib (USA, Husqvarna), 19 p.; 27. Marvin Musquin (FRA, KTM), 17 p.; 28. Elliott Banks-Browne (GBR, Honda), 17 p.; 29. Travis Baker (USA, Honda), 16 p.; 30. Steven Lenoir (FRA, Yamaha), 16 p.; 31. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), 16 p.; 32. Loic Larrieu (FRA, KTM), 15 p.; 33. Hector Assuncao de Freitas (BRA, Honda), 14 p.; 34. Lars Oldekamp (GER, KTM), 12 p.; 35. Julien Lieber (BEL, KTM), 10 p.; 36. Scott Champion (USA, Honda), 9 p.; 37. Jean Ramos (BRA, Honda), 8 p.; 38. Simone Zecchina (ITA, Suzuki), 4 p.; 39. Thales Villardi (BRA, KTM), 3 p.; 40. Giacomo Del Segato (ITA, KTM), 3 p.; 41. Eduardo Ferreira de Lima (BRA, Kawasaki), 3 p.; 42. Ivo Monticelli (ITA, Honda), 2 p.; 43. Bence Svoboda (HUN, KTM), 2 p.; 44. Andrea Cervellin (ITA, Husqvarna), 2 p.; 45. Roberts Justs (LAT, Honda), 2 p.; 46. Even Heibye (NOR, KTM), 2 p.; 47. Filip Bengtsson (SWE, KTM), 2 p.; 48. Petr Smitka (CZE, TM), 1 p.; 49. Jordan Booker (GBR, KTM), 1 p.; 50. Dakota Tedder (USA, Kawasaki), 1 p.; 51. Tevin Tapia (USA, KTM), 1 p.; 52. Dennis Baudrexl (GER, KTM), 1 p.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 10/07/2011, 22:22

Doppietta di Bobryshev. Cairoli secondo allunga in classifica
Delusione per Chirstophe Pourcel. Roczen si aggiudica la MX2 davanti a Paulin. EMX 125 a Zecchina


Immagine

Il Mondiale MX1 2011 riserva sorprese ad ogni GP, ma conferma un protagonista assoluto: Tony Cairoli. A Teutschenthal è stata la volta di Evgeny Bobryshev, vincitore assoluto con una perentoria doppietta che ha finalmente lanciato nell'olimpo dei grandi il giovane pilota della Honda. Ma Tony Cairoli è stato ancora una volta, l'animatore, nel bene e nel male, delle due manche.
Nella prima manche dopo essere partito secondo, è passato quarto, per una scivolata, per poi riprendersi la piazza d'onore.
Nella manche successiva è caduto dopo due giri nel tentativo di passare Bobryshev. Rialzata la moto ha attaccato fino ad andare a riprendere il russo della Honda. A tre curve dalla fine nel tentativo di prendere il comando si è toccato con l'avversario perdendo tempo prezioso e finendo ancora secondo. Per un'inezia non è così riuscito a vincere per la terza volta consecutiva il Gran Premio di Germania, ma in classifica mondiale comanda con 18 punti di vantaggio su Desalle, oggi terzo e 40 su Frossard. Male Philippaerts, solo nono, ma peggio di tutti ha fatto l'attesissimo Chris Pourcel autore di due ritiri dai contorni pochi chiari.

Tony Cairoli:"Ho commesso qualche errore di troppo: per questo non sono riuscito a vincere il Gran Premio. Sono rammaricato per non avere vinto, ma almeno ho guadagnato qualche punti sugli inseguitori nel mondiale. Nella prima manche sono scattato bene, ero a circa sei secondi da Bobrishev quando sono scivolato. Mi hanno passato anche Nagl e Frossard. Ho così dovuto rimontare dalla quarta piazza e una volta secondo ho pensato a mantenere la posizione perché Bobryshev è andato veramente forte ed era difficile andarlo a riprendere nel finale.
Nella seconda manche sono scivolato nello stesso punto dove ero già caduto. Sono ripartito a testa bassa e ho guadagnato subito la seconda posizione. Sul finire della manche, avevo ripreso il leader della gara e sapevo dove potevo passarlo, ma un doppiato mi ha fatto perdere tempo prezioso e ho dovuto di nuovo recuperare. Negli ultimi due giri mi sono rifatto sotto a Bobryshev: nelle ultime curve l'ho attaccato, ma ci siamo toccati e ho così perso la possibilità di passarlo e vincere il GP." Nelkla MX2 vittoria per Ken Roczen che però, come sua abitudine, si è complicato la vita dopo la vittoria in gara 1, cadendo al via della seconda manche e dando vita ad una furiosa rimonta che lo ha portato al terzo posto posto finale. La vittoria in gara 2 è andata così a Gautier Paulin, secondo assoluto davanti a Tommy Searle. Quattordicesimo posto per Alessandro Lupino. Nella EMX 125, ancora Zecchina e Bernardini grandi protagonisti, con un primo e un secondo posto ciascuno davanti a Tim Gajser. In classifica Zecchina guida con 4 punti di vantaggio su Bernardini.

GP Germania - Risultati

MX1 Race 1 top ten: 1. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 39:44.894; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:04.021; 3. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:05.673; 4. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:06.777; 5. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:22.381; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:25.319; 7. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:40.536; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:48.745; 9. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:51.773; 10. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:54.969;

MX1 Race 2 top ten: 1. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 39:48.006; ; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:03.710; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:21.504; 4. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:27.394; 5. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:32.547; 6. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:36.851; 7. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:38.614; 8. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:41.565; 9. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +1:08.997; 10. Marc de Reuver (NED, Yamaha), +1:19.049;

MX1 Overall top ten: 1. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 50 points; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 44 p.; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 36 p.; 4. Rui Goncalves (POR, Honda), 32 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, KTM), 32 p.; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), 31 p.; 7. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 28 p.; 8. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 26 p.; 9. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 25 p.; 10. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 23 p.;

MX1 Championship top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 366 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 348 p.; 3. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 326 p.; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 294 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, KTM), 282 p.; 6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 250 p.; 7. Rui Goncalves (POR, Honda), 249 p.; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 204 p.; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 203 p.; 10. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 203 p.;


MX2 Race 1 top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 39:30.327; ; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:11.095; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:37.788; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:42.372; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:44.026; 6. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:46.285; 7. Nicolas Aubin (FRA, KTM), +0:46.870; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:00.055; 9. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:20.513; 10. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), +1:24.360;

MX2 Race 2 top ten: 1. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 39:55.909; ; 2. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:03.228; 3. Ken Roczen (GER, KTM), +0:15.049; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:19.232; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:28.423; 6. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:31.649; 7. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), +0:55.312; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:58.734; 9. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), +1:06.627; 10. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +1:08.155;

MX2 Overall top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 45 points; 2. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 43 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 42 p.; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40 p.; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 31 p.; 6. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 31 p.; 7. Jake Nicholls (GBR, KTM), 26 p.; 8. Valentin Teillet (FRA, Suzuki), 25 p.; 9. Antonio Jose Butron Oliva (ESP, KTM), 22 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 18 p.;

MX2 Championship top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 396 points; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 377 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 328 p.; 4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 319 p.; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 265 p.; 6. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 256 p.; 7. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 215 p.; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 197 p.; 9. Nicolas Aubin (FRA, KTM), 192 p.; 10. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 170 p.;

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 10/07/2011, 22:46

Finalmente una pista da MOTOCROSS, anche se qualche passaggio da SX l'hanno inserito ugualmente.

Leggendo qualche articolo mi viene qualche dubbio .... come fanno i report??

Com'è possibile scrivere "Delusione per Chirstophe Pourcel" :roll:
Un gran talento che usa la testa prima del polso dx.
Moto nuova (per la prima volta la kawa 450), senza gare (affrontate in modo serio) da quasi un'anno, come se non bastasse operato al tunnel carpale di entrambe la braccia solo due settimane fa.
Cosa ci si poteva aspettare??
Che vincesse a mani basse stracciando tutti??
Chirstophe ha fatto la cosa più utile per lui, usare la gara per capire la moto e testare le sue condizioni.
Le soste ai box per regolare la moto, due giri dietro a big (nel caso specifico Desalle che l'aveva doppiato) prima di un'altra sosta (spiegando al meccanico il comportamento della moto).
Il suo obbiettivo è tornare in america per la prossima stagione SX (e National), avendo capito la moto che intende usare.
Magari dare la zampa nelle ultime gare del Mondiale.

Altra considerazione PERSONALE, non ho gradito l'atteggiamento di Cairoli in gara 2.
Due attacchi "sconsiderati" non degni del Campione che è.
Se Bobryshev non era troppo felice per la doppia vittoria e conseguente primo gp vinto in cariera ....
finiva a botte.
Oltrettutto parla del doppiato che oltre a mettersi a bordo pista non poteva fare :roll:
Spero che Tony riacquisti quella serenità che sembra gli manchi, così da tornare quel Campione che abbiamo ammirato in passato.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 11/07/2011, 17:11

Grazie dei link !!!!

Ma come mai partire senza pettorina ? :? :?

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 11/07/2011, 18:19

Molti non la usano per sentirsi più liberi nei movimenti :roll:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 11/07/2011, 20:16

Cairoli: "Devo cambiare ritmo nei primi giri"
“È andata bene ma non completamente bene -commenta Cairoli-. Tra cadute nelle due manche di oggi hanno un po’ condizionato il risultato finale con due secondi posti. Per il campionato va bene così”


Immagine

Nella prima manche cosa è successo?
“Sono caduto mentre cercavo di stare il più attaccato possibile e Bobryshev che aveva un ritmo molto alto e cercava di scappare. Non avevo il suo ritmo nei primi giri. Poi ho fatto questo piccolo errore e ha preso ancora più vantaggio”.


La seconda manche?
“Ero partito primo, poi la curva dopo l’arrivo Bobryshev l’ha fatta veramente forte e dopo mi ha passato. Dopo un paio di giri ho cercato di passarlo: gli sono entrato interno non troppo duramente e quindi ho forse fatto un errorino perché dovevo insistere di più. Nel sorpasso mi ha preso il manubrio con il suo (manubrio) e io ho avuto la peggio e sono caduto. Lì ho perso un po’ di posizioni poi ho cercato di recuperare e sono ricaduto quando ero secondo, nello stesso posto della prima manche, e ho perso altri secondi preziosi. Poi alla fine ho recuperato ancora, ma ho incontrato un doppiato che ogni gara è un po’ un incubo. Ho visto tutta la gente che gli ha fatto il dito e quindi si è sentito abbastanza in colpa. Mi ha fatto perdere 2-3 secondi che mi hanno impedito di attaccare Bobryshev prima delle ultime due curve. Tutto sommato sono però contento”.


C’è qualche errore di troppo?
“Sì, sto lavorando sui primi 10 minuti di gara perché è lì che mi addormento un po’. Invece gli altri fanno la differenza, è cambiato il ritmo di gara rispetto agli scorsi anni. Specialmente la seconda manche ho fatto qualche errorino, devo essere un po’ più convinto. Adesso andiamo in Lettonia che è una pista che mi piace molto e speriamo di fare bene”.

Cairoli (AUDIO): "Sono caduto mentre cercavo di stare il più attaccato possibile e Bobryshev"

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 11/07/2011, 20:20

GP Germania 2011 - Highlights e...
...dietro le quinte


Ecco gli Highlights del GP di Germania, corso a Teutschemthal ieri.
Buona visione.





fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 11/07/2011, 22:50

GP GERMANIA MX1, BOBRYSHEV STORICO

Immagine

Il Gp di Germania ha avuto un dominatore incontrastato in MX1, per la prima volta in carriera il russo Evgeny Bobryshev ha vinto e lo ha fatto correndo in testa tutti i 38 giri delle due manche. Cairoli ha provato ad attaccare il pilota Honda, ma è stato due volte secondo. Desalle ritorna sul podio, terzo.
Evgeny Bobryshev, Honda World Motocross primo classificato MX1
“Sono senza parole, non so cosa dire o come sentirmi in questo momento. E’ stato così bello, sono entrato in questa disposizione d’animo dove tutto andava nel modo giusto ed i giri semplicemente si contavano alla rovescia. Vorrei ringraziare tutto il Team e tutti quanti in Honda per il loro lavoro e per il loro supporto, è stato meraviglioso. Questo è il miglior momento nella mia carriera di sicuro!”


Antonio Cairoli KTM Teka Red Bull, secondo classificato MX1
‘Peccato per qualche errorino di troppo, oggi avevo la possibilità di vincere ma è anche stato bravo Bobryshev. La mia condizione sta migliorando e sto cercando di perfezionare la velocità nella prima fase di gara che è molto importante’.


Clement Desalle Suzuki Rockstar World MX1, terzo classificato
“E’ stato un’altro weekend difficile per me. Non mi sentivo bene dopo le qualifiche ieri, era difficile con tutti quei piccoli infortuni avere un buon feeling sulla moto oggi. Quella era la chiave per me. Se avessi trovato il feeling e mi fossi divertito a guidare allora sarei stato veloce. Non sono contento della mia attuale situazione, ma è bello ritornare sul podio!”

Gli occhi di tutti erano puntati sul ritorno ai GP iridati di Christophe Pourcel, il francese non ha portato a casa nessun punto, ha usato la seconda manche per fare qualche test e settare al meglio la moto.


“E’ stato bello ritornare ai GP, anche se le piste sono così diverse da quelle americane. Mi sono qualificato in sesta posizione e ho fatto due partenze nella top ten in gara, ma nella prima manche sono stato colpito da molte pietre nel basso corpo e mi sono ritirato. La pista era molto diversa per la seconda manche, e il nostro setting non funzionava al meglio come avrei voluto; abbiamo fatto test solo per qualche ora da quando sono tornato dagli Usa settimana scorsa, e ho bisogno di lavorare di più con il team e aggiustare la moto al mio stile e ai tracciati europei.”


Non un weekend fortunato per gli altri italiani in gara, Philippaerts e Guarneri:


David Philippaerts:
“La mia sfortuna non cambia! Abbiamo avuto un altro problema al freno nella prima manche e poi al via della seconda Steven (Frossard ndr) era a fianco di me, ha colpito il cancelletto e così anche il mio non è sceso. Ho spinto più forte che potevo e ho raggiunto l’ottava posizione con dei buoni tempi sul giro. La pista era abbastanza facile in alcuni punti, ciò significa che i tempi erano piuttosto vicini. C’erano un sacco di persone qui oggi ed era incredibile! Sembrava il Motocross delle Nazioni.”

Davide Guarneri

“ Sono caduto tre volte ieri durante le prove, così non ero tanto fiducioso per la qualifica ed ho avuto il quindicesimo posto al cancello. La mia velocità era buona oggi, ma era difficile partire da così indietro; Sono riuscito a lottare fino alla dodicesima piazza nella prima gara ed ero al nono posto nella seconda gara fino a quando ho iniziato a fare degli errori che mi ha fatto perdere tempo. E poi sono stato colpito alla gamba da un sasso, è stato così doloroso che mi sono dovuto ritirare ".

fonte mxtribe.com
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 12/07/2011, 23:15

jenk ha scritto:Finalmente una pista da MOTOCROSS, anche se qualche passaggio da SX l'hanno inserito ugualmente.

Leggendo qualche articolo mi viene qualche dubbio .... come fanno i report??

Com'è possibile scrivere "Delusione per Chirstophe Pourcel" :roll:
Un gran talento che usa la testa prima del polso dx.
Moto nuova (per la prima volta la kawa 450), senza gare (affrontate in modo serio) da quasi un'anno, come se non bastasse operato al tunnel carpale di entrambe la braccia solo due settimane fa.
Cosa ci si poteva aspettare??
Che vincesse a mani basse stracciando tutti??
Chirstophe ha fatto la cosa più utile per lui, usare la gara per capire la moto e testare le sue condizioni.
Le soste ai box per regolare la moto, due giri dietro a big (nel caso specifico Desalle che l'aveva doppiato) prima di un'altra sosta (spiegando al meccanico il comportamento della moto).
Il suo obbiettivo è tornare in america per la prossima stagione SX (e National), avendo capito la moto che intende usare.
Magari dare la zampa nelle ultime gare del Mondiale.

Altra considerazione PERSONALE, non ho gradito l'atteggiamento di Cairoli in gara 2.
Due attacchi "sconsiderati" non degni del Campione che è.
Se Bobryshev non era troppo felice per la doppia vittoria e conseguente primo gp vinto in cariera ....
finiva a botte.
Oltrettutto parla del doppiato che oltre a mettersi a bordo pista non poteva fare :roll:
Spero che Tony riacquisti quella serenità che sembra gli manchi, così da tornare quel Campione che abbiamo ammirato in passato.


Finalmente sono riusito a vedere le gare!
Per quanto riguarda Pourcel sono daccordo con te. Era inutile che si ammazzasse per nulla.

Invece io sono contento che Tony si sia reso conto che non può più campare di rendita e deve tirare fuori un po' di sano agonismo, come devono fare tutti, e come hanno fatto tutti. Le sportellate fanno parte del motocross, e il limite mi sembra ancora decisamente lontano in MX1.

Peccato davvero invece per David che, ancora una volta, non riesce a ottenere il risultato, se poi consideri che il suo compagno di squadra vince i GP è un gran casino.

Guarneri invece secondo me si sta mangiando le palle per non essere rimasto in sella alla honda. Ha ancora tanta strada da recuperare rispetto all'anno scorso.



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 13/07/2011, 22:24


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross - GP Germania

Messaggio » 13/07/2011, 22:27



Immagine
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], CHIRONE, dihart, Google [Bot], ingvannu, klello, Tose, Volitans87, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm      ragazza immagine cairoli      ragazza di antonio cairoli