KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda trivella » 21 mag 2011, 19:34

Guarneri ci spiega la pista di Indaiatuba
Il pilota italiano ci porta sulla sabbia rossa del Gran Premio del Brasile, spiegandoci ogni particolare della pista di Indaiatuba

Una pista per te completamente nuova.
"Sì , è nuova un po’ per tutti, non si correva qui dal 98-99. Comunque la pista è in un luogo bello: i paddock sono sull’asfalto, ci sono i giardinetti e l’aspetto è davvero gradevole.
La pista è classica terra rossa, abbastanza compatta. Non è sul pari quindi ci sono abbastanza contropendenze. La partenza che è sulla parte centrale della collina inizia leggermente in salita poi c'è una curva a desrta con una parabolica abbastanza grande da 180°….…quando arrivi in cima c’è l’ultimo rettilineo un po’ in discesa che ributta verso la partenza e la pista è finita".

Anche questa sarà una pista che toglie il respiro. Non ci sarà tanto spazio per rilassarsi.
"Diciamo che questa rispetto alla scorsa pista in USA è più lenta e più tortuosa. Queste piste con curve abbastanza lente si scavano subito. Il terreno non è dei più morbidi, ora lo stavano lavorando molto ma comunque secondo me si segnerà parecchio soprattutto in staccata. La pista, con tutte queste curve, mi sembra abbastanza adatta ai sorpassi e in generale piuttosto bella".

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Gli orari in Tv della quarta tappa del Mondiale MX. Questo weekend a Indaiatuba per il GP del Brasile

Domenica 22 maggio
17.00 | Campionato del Mondo MX2| Sportitalia 1
18.00 | Campionato del Mondo MX2 | Sportitalia 1

19.55 | Campionato del Mondo MX1| Sportitalia 1
21.00 | Campionato del Mondo MX1 | Sportitalia 1


fonte: moto.it
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it
Avatar utente
trivella
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29 mar 2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 22 mag 2011, 11:19

A Philippaerts la qualifica MX1
Il toscano della Yamaha si aggiudica la sua prima pole di quest'anno, mentre Roczen è il migliore della MX2


Immagine

MX1
Prova di forza inaspettata per David Philippaerts nelle qualifiche del Gran Premio del Brasile che hanno visto il campione del mondo 2008 partire secondo e vincere meritatamente dopo aver scavalcato Steven Frossard al quarto giro. Forte di un buon feeling col tracciato situato all'interno di un moderno centro scuola Honda, DP19 ha rifilato ben 13 secondi al compagno di squadra meno incisivo nelle traiettorie che ha quindi preferito lasciare il passo a Philippaerts per seguirlo e carpire i posti più redditizi della pista.


Il terzo posto è andato ad Antonio Cairoli, che ha recuperato come un forsennato prima per la partenza attorno alla decima posizione e poi per una scivolata. Sfortunato invece Davide Guarneri, che oltre ad essere finito a terra alla partenza è stato protagonista di una paurosa caduta (si è rovesciato in avanti in una staccata in discesa) che lo ha costretto ad accertamenti in ospedale per verificare un forte dolore al collo.


Cadute a ripetizione hanno penalizzato anche Clement Desalle ed Evgeny Bobryschev, terminati rispettivamente 12° e 17°.


MX2
Terza pole per Ken Roczen nella MX2, dove il leader tedesco ha ancora una volta sfruttato tutto il potenziale della sua KTM ufficiale per fare gara a se e tagliare il traguardo con 18 secondi di vantaggio su Jeffrey Herlings, 27 su Gautier Paulin e 43 su Zac Osborne.

Caduta alla prima curva invece per l'ufficiale Husqvarna Alex Lupino che è poi terminato 18°, tre posizioni dopo il compagno di squadra Andrea Cervellin.


Gli aggiornamenti al cambio per la Kawasaki di Tommy Searle giunti messi a punto dopo il GP degli Stati Uniti che ha fatto andare su tutte le furie il patron della Pro Circuit Mitch Payton in quanto dopo il buono spunto alla partenza la KX-F dell'inglese è stata fumata dalla Kappa di Roczen, non hanno dato manforte al numero due del campionato che è stato squalificato per essere stato aiutato ad accendere la moto quando si è rialzato dopo una caduta. Per la gara ufficiale il pilota della Kawasaki CLS sarà quindi costretto ad andare dietro al cancello di partenza per ultimo.

Qualifica MX1
1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 25:39.954; ; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:13.388; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:20.058; 4. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:24.180; 5. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:28.134; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:30.058; 7. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), +0:33.259; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:35.395; 9. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:37.246; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:39.234; 11. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:45.725; 12. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:49.813; 13. Tanel Leok (EST, TM), +1:01.322; 14. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +1:02.113; 15. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), +1:04.832; 16. Antonio Jorge Balbi (BRA, Kawasaki), +1:07.361; 17. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +1:10.251; 18. Marc de Reuver (NED, Yamaha), +1:12.954; 19. Leandro Silva (BRA, Honda), +1:14.206; 20. Roberto Castro Miranda (CRC, Honda), +1:15.058; 21. Shaun Simpson (GBR, Honda), +1:15.705; 22. Joao Paulino da Silva (BRA, Honda), +1:39.886; 23. Luis Correa (ARG, Kawasaki), -1 lap(s); 24. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 25. Marcello Ferreira de Lima (BRA, Honda), -1 lap(s); 26. Robert Sturm (GER, Kawasaki), -1 lap(s); 27. Gabriel Gentil (BRA, Honda), -1 lap(s); 28. Joao Paulo Feltz (BRA, Yamaha), -1 lap(s); 29. Marcal Müller (BRA, Kawasaki), -1 lap(s); 30. Gustavo Pereira do Amaral (BRA, Honda), -1 lap(s); 31. Agustin Cerdena Fearne (URU, Kawasaki), -1 lap(s); 32. Pablo Balduvino (URU, Suzuki), -3 lap(s); 33. Manuel Monni (ITA, Honda), -6 lap(s); 34. Francesco Galligari (ITA, Honda), -6 lap(s); 35. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), -7 lap(s); 36. Jason Dougan (GBR, Yamaha), -9 lap(s);


Qualifica MX2
1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:32.071; ; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:18.888; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:27.795; 4. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:43.207; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:44.097; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +1:02.075; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:07.033; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:09.475; 9. Joel Roelants (BEL, KTM), +1:29.436; 10. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), +1:45.319; 11. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:50.054; 12. Jean Ramos (BRA, Honda), +1:52.725; 13. Eduardo Ferreira de Lima (BRA, Kawasaki), +1:57.647; 14. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 15. Andrea Cervellin (ITA, Husqvarna), -1 lap(s); 16. Hector Assuncao de Freitas (BRA, Honda), -1 lap(s); 17. Thales Villardi (BRA, KTM), -1 lap(s); 18. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), -1 lap(s); 19. Anderson Hauptli Cidade (BRA, Yamaha), -1 lap(s); 20. Anderson Pereiro do Amaral (BRA, Honda), -1 lap(s); 21. Gabriel Montenegro (BRA, Honda), -1 lap(s); 22. Marco Schmit (ARG, Kawasaki), -1 lap(s); 23. Endrews Armstrong (BRA, Honda), -2 lap(s); 24. Rodrigues Rodrigo De Castro (BRA, Honda), -2 lap(s); 25. Ivo Monticelli (ITA, Honda), -8 lap(s); 26. Humberto Martin (VEN, Honda), -11 lap(s); 27. Nicolas Aubin (FRA, KTM), -13 lap(s); 28. Petar Petrov (BUL, Yamaha), -13 lap(s); 29. Valentin Guillod (SUI, KTM), -13 lap(s); 999. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +1:27.135.



fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 22 mag 2011, 21:40

GP Brasile 2011 - Indaiatuba LIVE
Segui la gara in diretta


Si corre il GP del Brasile ad Indaiatuba, nello Stato di San Paolo. La pista è nuova per tutti perchè si è corso qui alla fine degli anni 90. Il tracciato è abbastanza tortuoso, caratterizzato da una terra rossa abbastanza compatta che comunque è stato lavorato molto quindi si scaverà parecchio diventando decisamente difficile, in contropendenza con partenza leggermente in salita.

Qualifiche del sabato

Non c’è storia in MX2, poi se il tracciato assomiglia anche lontanamente ad un Supercross, allora Ken Roczen domina in lungo ed in largo. Alle sue spalle il solito Jeffrey Herlings, terzo Gautier Paulin, poi un positivo Zach Osborne. Searle ha seguito per molto tempo Roczen poi è caduto, il direttore di gara ha valutato che il pilota Kawasaki è stato aiutato a ripartire e l'ha retrocesso all'ultimo posto. David Philippaerts parte finalmente bene e dopo aver seguito per qualche giro il compagno di squadra Steven Frossard lo supera per andare a vincere la qualifica. Al secondo posto Frossard. Caduta al via per Antonio Cairoli che però recupera e termina al terzo posto superando nel finale Xavier Boog. Quinto Steve Ramon. Non porta bene la tabella rossa a Clement Desalle che anche a Valkenswaard non ha avuto una giornata positiva, Clement è caduto diverse volte terminando 12. Non a suo agio sul tracciato brasiliano Max Nagl.

MX2 Qualifying Race top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:32.071; ; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:18.888; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:27.795; 4. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:43.207; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:44.097; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +1:02.075; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:07.033; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:09.475; 9. Joel Roelants (BEL, KTM), +1:29.436; 10. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), +1:45.319;
MX1 Qualifying Race top ten: 1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 25:39.954; ; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:13.388; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:20.058; 4. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:24.180; 5. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:28.134; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:30.058; 7. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), +0:33.259; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:35.395; 9. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:37.246; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:39.234;

La partenza della prima manche MX2 è prevista per le ore 17:00 ora italiana, è prevista la diretta di tutte le manche su Sportitalia.

Prima manche MX2: Al comando della prima manche parte Ken Roczen, alle sue spalle Jeffrey Herlings che prova a non far scappare il tedesco, poi Paulin, Anstie, Osborne, che attacca e si porta al terzo posto scavalcando Anstie e Paulin ma il francese non ci sta e dopo qualche giro ripassa l’americano. Parte dall’ultimo posto al cancello Tommy Searle che recupera fortissimo portandosi in pochi giri al sesto posto superando Tonus. Lupino è a ridosso dei primi 10. Searle recupera ancora e gira con tempi migliori di Roczen, avvicina Anstie e lo supera portandosi al quinto posto e mettendo nel mirino Osborne. L’americano resiste poche curve, poi deve cedere allo scatenato pilota Kawasaki. Roczen fa un’altra gara a se e termina con 12” di vantaggio su Herlings, terzo è Paulin, poi Searle, Osbone, Anstie, Tonus, Roelants, Charlier, Tixier a completare i primi 10. Lupino termina 12°, 22° Cervellin, a precedere Monticelli.

Prima manche MX1: Campano scatta al comando, dietro Cairoli che passa subito, Campano precede Philippaerts che passa al secondo posto, poi Frossard, De Dycker, Ramon, Desalle che attacca subito il compagno di squadra e lo supera. Frossard supera Campano, Cairoli, Philippaerts e Frossard si compattano e Frossard attacca DP19 passandolo. Il francese si fa sotto a Cairoli, Philippaerts è alle loro spalle, già staccato De Dycker, segue Desalle che attacca e passa. Frossard passa al comando e Cairoli lo segue a vista, perde terreno Philippaerts, dietro rinviene Desalle, che spinge nuovamente Philippaerts sotto a Cairoli. E dietro c’è De Dycker, davvero bella questa MX1! Cairoli attacca a 10 min dalla fine e passa Frossard, che viene aggredito anche dal compagno di squadra che spinge Frossard ancora sotto a Cairoli, ma dietro Desalle è ormai arrivato sotto ed i primi tre e quando mancano tre giri succede di tutto: Frossard diventa il prosciutto di Philippaerts e Desalle che ne combiano una delle loro, lo “impaninano” in volo e lo superano non senza rischiare, subito dopo Desalle esagera, sbaglia e finisce fuori pista ma riparte, Cairoli si avvantaggia e mette metri preziosi con gli inseguitori, Philippaerts insegue e torna sotto grazie ai doppiati, ma Cairoli vince, a pochi metri Philippaerts, molla Frossard che porta a casa il terzo posto, Desalle è quarto, poi Nagl, De Dycker, Ramon, Bobryshev, Boog e Goncalves a completare i top 10.

Seconda manche MX2: Ken Roczen curva interno e prende subito il comando della seconda manche, Herlings lo segue, terzo è Paulin, poi Osborne, Lupino è nei top 10, Cervellin nei 15. Roczen tenta di andare via ma questa volta Herlings non molla. Il tracciato diventa impegnativo, buche e canali impegnano i piloti sui grandi salti. Roczen prende qualche rischio e Herlings si avvicina, il ritmo che i primi due tengono è impossibile per gli altri, che prendono 3” al giro. Nessuna possibilità per Paulin, Osborne e Searle di avvicinare i due piloti KTM. Più attardati Charlier ed Anstie. Perde terreno Alex Lupino. Quando mancano poco più di dieci minuti Herlings passa al comando grazie ad un errore di Roczen che dopo due giri sbaglia ancora permettendo a Paulin di avvicinarsi. Fine del tempo regolamentare e solo tre i secondi tra Roczen e Paulin che deve difendersi a sua volta da Searle. Herlings vince, secondo è Roczen poi Paulin e Searle vicini all’arrivo, seguono Osborne, Charlier, Anstie, Tonus, Kullas, Tixier. Lupino chiude 17°, esce nelle ultime fasi di gara dalla zona punti Cervellin.


Seconda manche MX1: Tony Cairoli sbuca per primo dal curvone a destra dopo la partenza, Frossard è alle sue spalle, poi c’è Desalle Ramon, Boog, Philippaerts. Desalle supera Frossard, Philippaerts attacca e passa Boog. Ramon mette pressione a Frossard, ed i primi formano un trenino, senza forzare troppo vista la pista ormai distrutta. Ramon cala il ritmo e Philippaerts passa, tutti si studiano. A metà del tempo Desalle suona la sveglia e passa Cairoli, Philippaerts lo vede ed infila Frossard, attacca Cairoli e prova a sorprendere anche il pilota Suzuki che resiste con i denti ma subito dopo finisce a terra. Philippaerts passa al comando, Cairoli è secondo, Ramon è terzo, Desalle risupera Frossard, che non ne ha più, poi Boog, Nagl, De Dycker. Due giri alla fine e Cairoli fa quello che sa fare meglio, provare a vincere: avvicina Philippaerts e ci prova ma il guerriero lo vede e si ricorda quando non mollava mai. Dp19 vince, Cairoli è secondo e l’Italia torna sui due gradini più alti del podio. Terzo termina Ramon, poi Desalle, Frossard, Nagl, Strijbos, Boog, Barragan, De Dycker.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 23 mag 2011, 14:56

Grand'Italia con Philippaerts e Cairoli
Un primo e un secondo posto di manche per i due azzurri. In parità anche la MX2 tra Roczen ed Herlings


Immagine

Ecco finalmente la giornata perfetta, quella che tutti i tifosi italiani aspettavano da inizio stagione. Tony Cairoli e David Philippaerts si sono davvero superati ieri a Indaiatuba, in occasione del GP del Brasile. I nostri due portacolori hanno letteralmente dominato la giornata dividendosi equamente un primo e un secondo posto di manche e andando a recuperare parecchi punti in classifica a Desalle e a Nagl. La vittoria del GP è andata a Philippaerts in virtù della vittoria nella seconda manche.
David Philippaerts: "Sono davvero felice di questa vittoria, il Brasile sta diventando un posto speciale per me, dopo che anche lo scorso ero andato bene qui. La pista era bella e con la possibilità di fare linee diverse in ogni curva. Come l'anno scorso ho finito a pari punti con Antonio, ma stavolta ho ottenuto la vittoria e questo mi rende particolarmente felice. Ho cambiato le mie traiettorie a metà della seconda manche e questo mi ha dato vantaggio. Antonio era veloce e ho capito che mi dovevo solo concentrare sulla pista avanti a me e così ho ottenuto il mio miglior tempo all'ultimo giro. Adesso andiamo in Francia dove ho vinto il mio primo GP nel 2005 e dove ho vinto anche la scorsa stagione, quindi sono motivato per questa gara. Sono contento di tornare a casa adesso".
Tony Cairoli:" Ho recuperato punti in classifica nei confronti dei primi e sono soddisfatto del risultato ottenuto su una pista che non mi si addice molto. Nella seconda manche ho provato a vincere, mi sarebbe piaciuto molto davanti a questo pubblico che mi ha sempre incitato. Avrei forse dovuto attaccare prima, ma questo tipo di terreno non mi dava molta fiducia e così ho preferito non rischiare".
Alle loro spalle Clement Desalle ha cercato di limitare i danni con due quarti posti di manche, mentre Steven Frossard ha concluso al terzo e al quinto posto. Peggio ancora ha fatto Maximilian Nagl, solo sesto assoluto.
Da segnalare che Davide Guarneri è caduto pesantemente nella manche di qualifica e non ha potuto prendere il via nelle due finali, mentre Manuel Monni, ha chiuso quindicesimo e sedicesimo nelle due manche.
In classifica ora Desalle guida con 164 punti davanti a Nagl, 153 Cairoli, 151 e Philippaerts a 138.
Stesso copione anche nella classe MX2 con Jeffrey Herlings e Ken Roczen a dividersi le manche e il relativo secondo posto. Anche in questo caso vittoria a Herlings grazie alla discriminante della vittoria in Gara2. Terzo posto assoluto per Gautier Paulin, sul podio in entrambe le manche. Il migliore degli italiani è stato ancora una volta Alessandro Lupino, dodicesimo e diciasettesimo nelle due gare, mentre non sono andati a punti Andrea Cervellin e Ivo Monticelli.

Risultati GP Brasile

MX2 Race 1 top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 39:15.768; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:11.475; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:25.125; 4. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:30.571; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:33.134; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +0:50.044; 7. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:08.177; 8. Joel Roelants (BEL, KTM), +1:27.061; 9. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:31.079

MX2 Race 2 top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 40:16.791; ; 2. Ken Roczen (GER, KTM), +0:06.333; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:07.549; 4. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:08.581; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +1:03.018; 6. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:06.261; 7. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +1:22.763; 8. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +1:45.085; 9. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:48.467; 10. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:52.473

MX2 Overall top ten: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 47 points; 2. Ken Roczen (GER, KTM), 47 p.; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 40 p.; 4. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 36 p.; 5. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 32 p.; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 29 p.; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 27 p.; 8. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 27 p.; 9. Joel Roelants (BEL, KTM), 23 p.; 10. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 22 p.

MX2 Championship top ten: 1. Ken Roczen (GER, KTM), 191 points; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 177 p.; 3. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 156 p.; 4. Zachary Osborne (USA, Yamaha), 122 p.; 5. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 120 p.; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), 116 p.; 7. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), 108 p.; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), 96 p.; 9. Joel Roelants (BEL, KTM), 90 p.; 10. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 89 p.


MX1 Race 1 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:14.114; 2. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:02.121; 3. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:12.140; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:17.508; 5. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:24.048; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:33.108; 7. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:35.392; 8. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:38.190; 9. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:39.471; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:52.877

MX1 Race 2 top ten: 1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 39:52.654; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:01.944; 3. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:24.845; 4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:29.849; 5. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:34.546; 6. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:36.320; 7. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:37.526; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:38.436; 9. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:51.306; 10. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:59.566

MX1 Overall top ten: 1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 47 points; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 47 p.; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 36 p.; 4. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 36 p.; 5. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 34 p.; 6. Maximilian Nagl (GER, KTM), 31 p.; 7. Ken de Dycker (BEL, Honda), 26 p.; 8. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 25 p.; 9. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 24 p.; 10. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 23 p.

MX1 Championship top ten: 1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 164 points; 2. Maximilian Nagl (GER, KTM), 153 p.; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 151 p.; 4. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 138 p.; 5. Steven Frossard (FRA, Yamaha), 132 p.; 6. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 110 p.; 7. Rui Goncalves (POR, Honda), 108 p.; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 94 p.; 9. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), 92 p.; 10. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 90 p.


fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 23 mag 2011, 14:59

Motocross. Philippaerts vince il GP del Brasile L'ufficiale Yamaha ottiene la prima vittoria stagionale davanti a Cairoli e Desalle, Herlings batte Roczen nella MX2

Immagine

E' stato un grande Philippaerts quello del Gran Premio del Brasile, un David delle grandi occasioni che finalmente libero da problemi ha dato il meglio tenendo testa agli avversari aggiudicandosi il gradino più alto del podio a distanza di quasi un anno, ovvero dal GP di Francia.


Il campione MX1 2008 ha sfruttato il buon feeling con il circuito situato ad un centinaio di chilometri da San Paolo come aveva già dimostrato imponendosi nella manche di qualificazione, correndo a testa bassa con tempi sul giro sempre velocissimi che gli hanno permesso di finire secondo in Gara 1, dove ha preferito non forzare eccessivamente per controbattere il passo sostenuto di Tony Cairoli, e di vincere il secondo scontro tenendo a freno l'ufficiale KTM che ha cercato sino all'ultimo giro di strappagli il primato.


Il Tonino nazionale ha confermato di essere pronto per la seconda vittoria 2011, ma in Brasile nonostante la sua competitiva è stato penalizzato da alcuni errori che lo hanno costretto ad accontentarsi del posto d'onore assoluto davanti a Clement Desalle.


Anche l'ufficiale Suzuki ha corso come un vero e proprio razzo, con la sua guida che inganna per quanto è pulita ma così consistente da riuscire a scavalcare in un solo giro a metà della prima manche i due ufficiali Yamaha, per poi compiere un errore mentre tentava di passare il battistrada e ritornare in quarta posizione.


Sempre nelle prime posizioni anche Steven Frossard, ma anche lui è stato autore di alcuni errori oltre ad aver accusato problemi al dito di una mano dovuti alla caduta del GP Usa assestandosi al quarto posto finale davanti al ritrovato Steve Ramon e a Max Nagl che ha mantenuto il posto d'onore in campionato.


Niente da fare invece per Davide Guarneri, la cui caduta del sabato lo ha costretto a disertare il cancello per il forte dolore al collo, mentre Manuel Monni ha chiuso a punti entrambe le manche classificandosi 15°.


Il capoclassifica MX2 Ken Roczen si è imposto senza problemi nella prima manche, ed anche la seconda sembrava potesse bissare il successo quando un paio di errori hanno lasciato via libera a Jeffrey Herlings che non si è fatto sfuggire l'occasione di vincere il GP. A parità di risultati infatti il regolamento premia il vincitore della seconda manche.


Due terzi posti hanno permesso a Gautier Paulin di portare la sua Yamaha ad iniezione sul gradino più alto del podio, terminando così la trasferta davanti al pilota Kawasaki CLS Tommy Searle che ha tenuto saldo il terzo posto in campionato davanti a Zac Osborne e al compagno di scuderia Max Anstie. 15° Alex Lupino con l'Husqvarna ufficiale del team Ricci Racing.

Classifica MX1
1 19 Philippaerts, David ITA FMI Yamaha 22 25 47
2 222 Cairoli, Antonio ITA FMI KTM 25 22 47
3 25 Desalle, Clement BEL FMB Suzuki 18 18 36
4 183 Frossard, Steven FRA FFM Yamaha 20 16 36
5 11 Ramon, Steve BEL FMB Suzuki 14 20 34
6 2 Nagl, Maximilian GER DMSB KTM 16 15 31
7 9 de Dycker, Ken BEL FMB Honda 15 11 26
8 121 Boog, Xavier FRA FFM Kawasaki 12 13 25
9 22 Strijbos, Kevin BEL FMB Suzuki 10 14 24
10 777 Bobryshev, Evgeny RUS MFR Honda 13 10 23
11 999 Goncalves, Rui POR FMP Honda 11 8 19
12 7 Barragan, Jonathan ESP RFME Kawasaki 4 12 16
13 20 Aranda, Gregory FRA FFM Kawasaki 7 5 12
14 6 Leok, Tanel EST EMF TM 2 9 11
15 13 Monni, Manuel ITA FMI Honda 5 6 11
16 24 Simpson, Shaun GBR ACU Honda 8 3 11
17 14 de Reuver, Marc NED KNMV Yamaha 3 7 10
18 10 Boissiere, Anthony FRA FFM Yamaha 9 0 9
19 903 Balbi, Antonio Jorge BRA CBM Kawasaki 6 0 6
20 119 Castro Miranda, Roberto CRC MCCR Honda 1 4 5
21 411 Paulino da Silva, Joao BRA CBM Honda 0 2 2
22 523 Correa, Luis ARG CAMOD Kawasaki 0 1 1
23 67 Tiainen, Santtu FIN SML Kawasaki 0 0 0
24 53 Feltz, Joao Paulo BRA CBM Yamaha 0 0 0
25 63 Sturm, Robert GER DMSB Kawasaki 0 0 0

Classifica MX2
1 84 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM 40:16.791 20 0:00.000 0:00.000 1:57.059 5 47.976
2 94 Roczen, Ken GER DMSB KTM 40:23.124 20 0:06.333 0:06.333 1:56.913 7 48.036
3 21 Paulin, Gautier FRA MCM Yamaha 40:24.340 20 0:07.549 0:01.216 1:58.853 19 47.252
4 100 Searle, Tommy GBR ACU Kawasaki 40:25.372 20 0:08.581 0:01.032 1:57.833 20 47.661
5 338 Osborne, Zachary USA ACU Yamaha 41:19.809 20 1:03.018 0:54.437 1:59.293 8 47.077
6 430 Charlier, Christophe FRA FFM Yamaha 41:23.052 20 1:06.261 0:03.243 2:02.000 4 46.033
7 99 Anstie, Max GBR AMA Kawasaki 41:39.554 20 1:22.763 0:16.502 2:01.913 3 46.066
8 7 Tonus, Arnaud SUI FMS Yamaha 42:01.876 20 1:45.085 0:22.322 2:02.658 9 45.786
9 151 Kullas, Harri FIN SML Yamaha 42:05.258 20 1:48.467 0:03.382 2:03.597 6 45.438
10 911 Tixier, Jordi FRA FFM KTM 42:09.264 20 1:52.473 0:04.006 2:03.838 6 45.35
11 34 Roelants, Joel BEL FMB KTM 42:12.918 20 1:56.127 0:03.654 2:02.954 15 45.676
12 76 Rauchenecker, Pascal AUT OeAMTC KTM 40:23.783 19 1 lap 1 lap 2:03.675 19 45.409
13 230 Assuncao de Freitas, Hector BRA CBM Honda 40:26.183 19 1 lap 0:02.400 2:05.045 9 44.912
14 131 Aubin, Nicolas FRA FFM KTM 40:35.430 19 1 lap 0:09.247 2:03.267 6 45.56
15 173 Guillod, Valentin SUI FMS KTM 40:59.680 19 1 lap 0:24.250 2:05.112 11 44.888
16 118 Ramos, Jean BRA CBM Honda 41:08.458 19 1 lap 0:08.778 2:06.145 11 44.52
17 77 Lupino, Alessandro ITA FMI Husqvarna 41:31.269 19 1 lap 0:22.811 2:06.728 7 44.315
18 30 Villardi, Thales BRA CBM KTM 41:34.589 19 1 lap 0:03.320 2:07.026 19 44.211
19 388 Söderberg, Ludvig FIN SML Kawasaki 41:35.229 19 1 lap 0:00.640 2:07.457 14 44.062
20 238 Ferreira de Lima, Eduardo BRA CBM Kawasaki 41:48.311 19 1 lap 0:13.082 2:07.161 7 44.164
21 31 Hauptli Cidade, Anderson BRA CBM Yamaha 41:54.927 19 1 lap 0:06.616 2:06.855 6 44.271
22 141 Cervellin, Andrea ITA FMI Husqvarna 41:57.835 19 1 lap 0:02.908 2:05.829 6 44.632
23 220 Pereiro do Amaral, Anderson BRA CBM Honda 40:28.108 17 3 laps 2 laps 2:13.438 3 42.087
24 152 Petrov, Petar BUL BMF Yamaha 32:05.891 15 5 laps 2 laps 2:05.267 8 44.832
25 523 Schmit, Marco ARG CAMOD Kawasaki 27:46.971 12 8 laps 3 laps 2:13.603 5 42.035
26 128 Monticelli, Ivo ITA FMI Honda 16:06.950 7 13 laps 5 laps 2:11.618 6 42.669
27 222 De Castro, Rodrigues Rodrigo BRA CBM Honda 7:09.402 3 17 laps 4 laps 2:13.592 3 42.038
28 221 Armstrong, Endrews BRA CBM Honda 2:40.341 1 19 laps 2 laps 2:20.698 1 39.915

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 23 mag 2011, 15:02

Guarneri:"Dopo la caduta non sentivo più il corpo" Guarneri ci racconta quello che è stato davvero un brutto fine settimana, segnato da un incidente che in principio ha tenuto tutti con il fiato sospeso

Immagine

Un fine settimana peggiore del previsto.
“Sono già due gran premi che va male. Questa volta è ancora peggio perché sono cascato in maniera pesante. Ho battuto il collo e la testa e per un attimo non ho avuto il controllo del corpo. Mi sono spaventato e mi faceva male il collo allora ho preferito non muovermi. Allora mi hanno portato in ospedale dove mi hanno visitato e fatto le lastre. Fortunatamente non c’è niente di rotto. Quando sarò a casa farò accertamenti migliori, se le analisi in Italia vanno bene si può anche pensare di rientrare in Francia”.


La caduta è stata verso metà della manche di qualificazione ma la gara era già iniziata dalla partenza.
“Sì, si è creato un mucchio in partenza. Io venivo su forte, avevo già raggiunto il gruppo dei buoni, ero già sedicesimo, poi ho fatto una caduta, non ho ancora capito bene l’errore perché mi è andata via dietro e la moto mi ha scaricato in discesa. Non ero ancora in staccata, lì ero ancora in un punto di accelerazione, non ho capito bene come ho fatto a cadere”.

Guarneri (AUDIO): "Se gli esami andranno bene si può anche pensare di rientrare in Francia”

[ifonte moto.it][/i]
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 23 mag 2011, 15:05

Philippaerts: "Una vittoria è sempre bella!" Combattuta e tutta italiana la lotta per l'oro del GP del Brasile. Philippaerts ci racconta la soddisfazione di una vittoria importante per lui e tutto il suo team

Immagine

Finalmente è ritornato il sorriso.
“Sì, oggi ho cercato di partire bene, sapevo di poter andare forte. Sono contento, ci voleva per me e per il team. Una vittoria è sempre bella”.


Ti è piaciuta anche la pista.
“Qui riesci a cambiare traiettoria, mi piace per quello”.


Una gara tra l’altro molto combattuta.
“Era tirata. Eravamo quattro, cinque piloti davvero forti e il primo che sbagliava era fuori”


La prima manche?
“La prima manche è andata bene. Il mio obiettivo era rimanere lì, secondo. Antonio andava un pelino più forte e siamo arrivati attaccati. La seconda non credevo di vincere perché i primi giri ero un po’ lento poi ho trovato delle traiettorie buone che mi hanno portato a vincere. Gareggiare con Antonio è sempre molto bello ed è tosto perché gli ultimi giri ha una marcia in più”.


E’ stato bello anche l’abbraccio a fine gara.
“Sì è bello perché con tutti questi francesi e questi belgi almeno due italiani ci sono sempre”.

Philippaerts (AUDIO): "Con tutti questi francesi e questi belgi almeno due italiani ci sono sempre”

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 23 mag 2011, 15:07

Cairoli: "Non penso al campionato in questo momento" Belle gare per il campione della KTM ma niente oro finale. Cairoli è comunque soddisfatto con un buon bottino di punti buoni per il campionato

Immagine

Bella gara ma niente vittoria.
“Manca un po’ di allenamento, di feeling con la moto. Manca un po’ di tutto. Stare fermo tutte queste settimane ha reso le cose un po’ difficili. Adesso il ginocchio va un meglio quindi quando torno a casa ricomincerò il programma di allenamenti per tornare in forma per la prossima gara”.


Sei sempre stato nelle prime posizioni.
“Ho guadagnato un sacco di punti e l’importante è questo”.


La prima manche?
“Bene, all’inizio ho fatto qualche errorino poi ho trovato le giuste traiettorie e ho attaccato per la vittoria della gara”.


La seconda sei arrivato ad un pelo da David.
“Ero un po’ stanco verso metà gara poi mi sono ripreso ma era un po’ tardi. Mi sarebbe servito qualche giro in più”.


Il campionato procede secondo i tuoi programmi?
“Diciamo che non penso al campionato in questo momento. Tra cinque e sei gare si guarderà la classifica e se ci sarà la possibilità di amministrare lo si farà”.

Cairoli (AUDIO): "Mi manca un po' di allenamento e di feeling con la moto”

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda trivella » 23 mag 2011, 16:25

Grande gara sia la prima che seconda gara entusiasmante vedere tony e dp che andavano come demoni e poi alla fine l'abbraccio sintomo di due campioni pieni di umiltà
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it
Avatar utente
trivella
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29 mar 2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale Motocross MX1 e MX2, GP Brasile

Messaggioda jenk » 23 mag 2011, 16:41



A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Prossimo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti