KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Internazionali d'Italia Supermoto - Ottobiano

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Internazionali d'Italia Supermoto - Ottobiano

Messaggio » 28/03/2011, 21:36

È sempre Thomas Chareyre
Ottime prestazioni di Massimo Beltrami e di Christian Ravaglia


Immagine

Dopo la preview di ieri, si è aperta ufficialmente oggi la nuova edizione degli Internazionali d'Italia e Campionato italiano Supermoto, in programma questo week-end sul circuito South Milano di Ottobiano Pv). Organizzata da DBO, la manifestazione, autentica eminenza nel panorama italiano del supermotard, dopo oltre un decennio, torna a sorprendere sempre con qualcosa di singolare, come la straordinaria partenza dietro al cancelletto, dal tratto fuoristrada, prevista proprio in questa prima prova stagionale.
Uno strepitoso Thomas Chareyre, ufficiale TM, ha iniziato subito alla grande senza timore alcuno della partenza dietro al cancelletto. Due manche tiratissime, che ha condotto interamente prima di aggiudicarsi questa prima prova stagionale e conquistare così la tabella rossa di leader della graduatoria internazionale.
Nella lista dei piloti italiani il migliore della giornata è stato Christian Ravaglia con la sua Suzuki targata Lux Performance, con la quale ha chiuso a punteggio pieno le due frazioni di gara, precedendo nell'assoluta l'altro poliziotto Massimo Beltrami (Honda), che grazie a questo risultato si aggiudica la tabella di leader del Campionato italiano, seguono il campione italiano Ivan Lazzarini (HM Honda) e Davide Gozzini (Ktm 747 Motorsport), che sta pagando le conseguenze di una caduta in allenamento.
Gara di apertura stagionale anche per il Campionato italiano Open Supermoto, che ha visto salire il gradino più alto del podio di giornata e il primo posto in classifica un altro poliziotto, il marchigiano Marco Animento (Honda) grazie a un primo e un secondo di manche. Piazza d'onore per il toscano Alessandro Tognaccini (Ktm) davanti a Marco Dondi (Ktm). Solo sesto il vincitore della manche inaugurale Cristiano Lupacchini giunto poi diciassettesimo.
Debutto positivo anche per l'affollata Coppa Italia che ha visto dominare le due manche al forte Paolo Terraneo (Yamaha) precedendo sul podio di giornata e in classifica provvisoria di Campionato, Paolo Salmaso (Ktm) e Luca Brambilla (Husqvarna) giunti rispettivamente secondo e terzo.
Infine, il Trofeo HM Honda mettendo subito in evidenza le doti di Daniele Di Cicco che ha chiuso le due manche con un primo e un secondo posto, sufficienti a far sua la testa del Campionato davanti a Mauro Fagiani e Giuseppe Fantini, giunti nell'ordine.
La partenza dal cancelletto dell'Off-road section, che ricalca lo stile del Motocross, ha offerto un valido contributo al già bello spettacolo. All'inusuale via il campione del mondo Thomas Chareyre è stato il più veloce, transitando al primo passaggio davanti al bolognese Christian Ravaglia, l'altro francese ex iridato Adrien Chareyre e ancora Massimo Beltrami che è tornato alla guida di una Honda, seguono l'ordine Edgardo Borella, Massimiliano Verderosa, il britannico Matthew Winstanley, Elia Sammartin, Davide Gozzini, che ha corso con qualche acciacco dopo una caduta in allenamento nei giorni precedenti e il campione italiano in carica Ivan Lazzarini. Davanti a tutti, dopo qualche passaggio accorto nel tratto fuoristrada, sono iniziati i primi scambi di posizione e le prime rimonte, con Adrien che subentra a Ravaglia e il veneto Elia Sammartin piazzatosi subito dietro, precedendo il campione in carica Lazzarini e il vice Gozzini.
Nella ripresa scatta in testa il poliziotto bolognese Christian Ravaglia davanti a Thomas Chareyre che al primo giro transita già al comando. Alle spalle della coppia di testa si posizionano Fabio Balducci, Adrien Chareyre, Paolo Gaspardone, Massimo Beltrami, Fabrizio Bartolini, Teo Monticelli, Mattia Martella, Frederic Eriksson, Davide Gozzini. Una sola tornata e colpo di scena, il bolognese Balducci fa uno spettacolare dritto proprio davanti alle tribune, riparte ultimo e rimonta sino alla quindicesima posizione. Davanti, intanto, il francese iridato guadagna a ogni passaggio sino a chiudere la corsa dopo quattordici giri, anticipando sul traguardo un ritrovato Massimo Beltrami, che si aggiudica la prima tabella rossa di leader, quindi Christian Ravaglia, il tricolore Ivan Lazzarini che si produce in una bellissima rimonta, il marchigiano Teo Monticelli, Davide Gozzini, Paolo Gaspardone, Luca D'Addato, Adrien Chareyre, Matthew Winstaley.
Prossimo appuntamento con il Campionato italiano, il 16 e 17 aprile sul kartodromo Il Sagittario di Latina.

CLASSIFICHE
S1 GARA-1: 1. Thomas Chareyre (TM-FRA) 14 giri in 18'51.857 e giro più veloce in 1'20.543; 2. Adrien Chareyre (Aprilia-FRA); 3. Christian Ravaglia (Suzuki-ITA); 4. Massimo Beltrami (Honda-ITA); 5. Elia Sammartin (Suzuki-ITA).
S1 GARA-2: 1. Thomas Chareyre (TM-FRA) 14 giri in 19'10.497; 2. Massimo Beltrami (Honda-ITA); 3. Christian Ravaglia (Suzuki-ITA); 4. Ivan Lazzarini (HM Honda-ITA); 5. Teo Monticelli (Honda-ITA).
S1 ASSOLUTA DI GIORNATA: 1. Thomas Chareyre (TM-FRA) punti 50; 2. Massimo Beltrami (Honda-ITA) 40; 3. Christian Ravaglia (Suzuki-ITA) 40; 4. Adrien Chareyre (Aprilia-FRA) 34; 5. Ivan Lazzarini (HM Honda-ITA) 33.
S1 GRADUATORIA DI CAMPIONATO ITALIANO: 1. Massimo Beltrami 40; 2. Christian Ravaglia punti 40; 3. Ivan Lazzarini 33; 4. Davide Gozzini 29; 5. Teo Monticelli 27.
S1 GRADUATORIA DI CAMPIONATO INTERNAZIONALE: 1. Thomas Chareyre punti 50; 2. Christian Ravaglia 40; 3. Massimo Beltrami 40; 4. Adrien Chareyre 34; 5. Ivan Lazzarini 33.

OPEN GARA-1: 1. Cristiano Lupacchini (Honda) 14 giri in 19'20.474; 2. Marco Animento (Honda); 3. Alessandro Tognaccini (Ktm).
OPEN GARA-2: 1. Marco Animento (Honda) 13 giri in 17'55.652; 2. Alessandro Tognaccini (Ktm); 3. Marco Dondi (Ktm).
OPEN ASSOLUTA: 1. Marco Animento (Honda) punti 47; 2. Alessandro Tognaccini (Ktm) 42; 3. Marco Dondi (Ktm) 38.
OPEN CAMPIONATO: 1. Marco Animento (Honda) punti 47; 2. Alessandro Tognaccini (Ktm) 42; 3. Marco Dondi (Ktm) 38.

COPPA ITALIA GARA-1: 1. Paolo Terraneo (Yamaha) 13 giri in 18'19.192; 2. Giulio Lorenzini (Honda); 3. Paolo Salmaso (Ktm).
COPPA ITALIA GARA-2: 1. Paolo Terraneo (Yamaha) 13 giri in 18'21.519; 2. Luca Brambilla (Husqvarna); 3. Paolo Salmaso (Ktm).
COPPA ITALIA ASSOLUTA: 1. Paolo Terraneo (Yamaha) punti 500; 2. Paolo Salmaso (Ktm) 340; 3. Luca Brambilla (Husqvarna) 320.
COPPA ITALIA GRADUATORIA DI CAMPIONATO: 1. Paolo Terraneo punti 500; 2. Paolo Salmaso (Ktm) 340; 3. Luca Brambilla (Husqvarna) 320.

TROFEO HM HONDA GARA-1: 1. Daniele Di Cicco 13 giri in 19'17.110; 2. Mauro Fagiani; 3. Giuseppe Fantini.
TROFEO HM HONDA GARA-2: 1. Mirko Cavalleri 13 giri in 18'49.769; 2. Daniele Di Cicco; 3. Mauro Fagiani.
TROFEO HM HONDA ASSOLUTA: 1. Daniele Di Cicco punti 190; 2. Mauro Fagiani 170; 3. Giuseppe Fantini 142.
TROFEO HM HONDA CAMPIONATO: 1. Daniele Di Cicco punti 190; 2. Mauro Fagiani 170; 3. Giuseppe Fantini 142.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Bing [Bot], Gio76, Google [Bot], Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm