KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

DAKAR 2011

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Tomac
Avatar utente
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/02/2009, 8:28
Località: Bardolino (VR)

DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 8:16

Apro il post ufficiale della Dakar 2011, mettiamo quì commenti classifiche e foto :wink:
Pronti.....VIAAAAAAAAAAAAAAAA :penna: :penna: :penna: :penna: :penna:



Ultima modifica di Tomac il 03/01/2011, 16:07, modificato 1 volta in totale.
Tira........Molla........Geppo (seinovanta)

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 9:47

grazie tomac :up:
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

evektor
Avatar utente
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 15/04/2010, 9:00

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 18:31

un bel 13° posto per boano ivan...bravo. Su 450 beta RR.

Immagine


Comunque sembra che ktm anche quest' anno................ (le 450 volanoooo )

evektor
Avatar utente
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 15/04/2010, 9:00

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 18:48

sono partite 170 moto e ne sono arrivate 159; 11 moto si sono fermate; non vi sembra che ci siano stati troppi ritiri? cosiderate che la tappa era di 192 km special.

thecapitan
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6660
Iscritto il: 21/01/2009, 22:21
Località: Mornago Beach & Milano United

Dakar 2011: come e quando vederla in TV

Messaggio » 02/01/2011, 19:12

Dakar 2011: come e quando vederla in TV

La Dakar non smette di essere Dakar, anche se da 3 edizioni la storica competizione parte e arriva a Buenos Aires. Per qualcuno ha perso fascino, per altri ha acquistato nuova ispirazione. Quello che non cambia è il blasone della gara e la sua difficoltà, che attira centinaia di equipaggi pronti a compiere un’impresa unica, in alcuni tratti anche più spettacolare di quella che negli anni scorsi collegava l’Europa al Senegal.

430 partecipanti alla partenza provenienti da 51 diverse nazioni, 146 auto, 183 moto, 68 camion e 33 quad. Cile e Argentina saranno gli unici fortunati paesi a vederli dal vivo, ma anche la televisione europea offre una copertura televisiva per poter seguire la competzione. Purtroppo le reti generaliste non offriranno questo spettacolo, disponibile solo sul canale Eurosport di Sky, al numero 211.

Il 1° gennaio, dalle 20:30 alle 21.30, Eurosport trasmetterà in diretta la cerimonia di apertura e la partenza da Buenos Aires; dal 2 al 16 gennaio seguirà in diretta dal campo base e le ultime fasi della tappa del giorno, con un programma quotidiano in onda a partire dalle 20.15, che comprenderà anche interviste in diretta realizzate dai team on-site di Eurosport e le migliori immagini della giornata. Grande novità di quest’anno sarà la presenza di un veicolo Eurosport che seguirà il percorso di ogni tappa, a stretto contatto con i piloti in gara.

fonte motoblog.it
"L'unico limite a quanto in alto possiamo andare e' quanto crediamo di poter salire."
Ktm Adv 950 S MY 2005 "l'ammiraglia" -- Ktm exc 525 my 2007 "l'indomita"

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 22:35

Dakar, prima tappa per Ruben Faria davanti a Despres.
Favorito dall’ordine di partenza Faria, “portatore d’acque” di Despres, vince la prima tappa della Dakar 2011. Alle spalle del portoghese Despres e Marc Coma. Primo incidente per il francese Cyril Esquirol


Immagine


Cyril Despres è riuscito inizialmente a distanziare gli avversari diretti, dai primi waypoints: mezzo minuto, poi uno, poi di nuovo poco più di trenta secondi, infine tre quarti di minuto imposto all’avversario “storico”, Marc Coma, all’arrivo di Cordoba. Un dato eloquente dell’efficienza già raggiunta dal complesso “uomo-moto”. Ma la conferma del buon lavoro svolto dal Team di Despres è venuta anche e soprattutto dalla magnifica speciale del suo portatore d’acqua, Ruben Faria. Risalito a metà speciale, e passato per primo al secondo controllo di passaggio (km 167), l’assistenza veloce di Despres si è infine imposta nella prima speciale della Dakar 2011.

Marc Coma, partito per primo ed obbligato quindi a navigare anche per gli avversari, è terzo al traguardo di Cordoba davanti al suo portatore d’acqua Juan Pedrero. Lo spagnolo rimanderà verosimilmente il “test dell’efficienza” a domani, quando le parti si invertiranno e sarano Faria e Despres ad aprire la pista. Il primo giorno della Dakar delle 450, nata come idea per “perturbare” il monopolio KTM, si conclude dunque con quattro moto austriache nei primi quattro posti.
Avvio prudente di Francisco Lopez, settimo alle spalle anche del portoghese Conçalves e dell’americano Street.

Un piccolo thriller, non infrequente alla Dakar. Despres non è stato registrato al 5° waypoint della speciale. I casi teorici sono, in questo caso, due: o il francese non è passato abbastanza vicino al waypoint da essere “registrato”, e in questo caso scatta la penalizzazione, o la strumentazione, in quel frangente, non ha funzionato. Per fortuna si è trattato dell’ininfluente secondo caso.


La partenza della prima prova speciale, come da programma, alle 14:00. Ad aprire la pista è il numero 1 di Marc Coma, ma alle sue spalle il più lesto ad andare in “pressione” è il detentore della Dakar 2010, Cyril Despres. Nella tappa di apertura, pur senza particolari difficoltà come in questo caso, è difficile trovare il ritmo giusto, cioè quell’andatura “tarata” sulla necessità di sospingere in avanti la classifica minimizzando il rischio di errori. Ci sono piloti che “scattano” subito, altri che possono impiegare giorni prima di trovare la loro cadenza. Piccoli errori possono costare una Dakar in sofferenza, un “plus” deplorevole nella prospettiva di 14 giorni di tensione al limite. Basta una piccola caduta, come quella per esempio di Laurent Lazard nel primo trasferimento da Buenos Aires, e partire con escoriazioni a braccia e gambe, pantaloni e giacca strappati e qualche accidente, seppure di poco conto, alla moto, non è certo l’ideale. Così come non è ideale trovarsi fermi in mezzo alla speciale cercando di riparare la propria moto, come sta accadendo ad Alain Duclos.

Nei casi peggiori, l’inizio può essere anche… la fine. È il caso di Cyril Esquirol, 41 anni, che aveva partecipato l’ultima volta alla Dakar nel 1995: una caduta al km 23 della speciale è costata al francese la frattura di una gamba, ed il conseguente ritiro. Momenti drammatici anche per Marcos Patronelli, vincitore della Dakar 2010 dei quad, costretto da un problema elettrico al ritiro ancor prima di raggiungere l’inizio della speciale. L’organizzazione, già lo scorso anno “sensibile” alle problematiche dell’argentino, ha poi deciso di ritardare la chiusura delle partenze, e Marcos si è così potuto lanciare nella sua prima speciale.


Fonte Moto.it
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 22:38

Chissà perchè quando succedono a Despres certe cose non è mai colpa sua.......infatti in questo caso non ha "funzionato la macchinetta"...... :mrgreen: :twisted:
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it

evektor
Avatar utente
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 15/04/2010, 9:00

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 22:43

errata corrige....le moto arrivate sono 167. e boano ivan sempre 13°

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 22:44

La Dakar in Italia

Sportitalia: alle 22.30 speciale Dakar su Sportitalia2, sia su satellite (sky 226) sia su digitale terrestre (canale 61).
RAI: servizi in tutti i TG sportivi di RaiSport 1 e 2 (9.00, 14.30. 23.30); Servizi TG Sport Rai2 alle 17.50; Servizi TG2 Notte

TAPPE
Gennaio 1: Buenos Aires - Victoria (377 km)
Gennaio 2: Victoria - Cordoba (758km/192km Prova Speciale)
Gennaio 3: Cordoba - San Miguel de Tucuman (740km/300km Prova Speciale)
Gennaio 4: San Miguel de Tucuman - San Salvador de Jujuy (752km/521km Prova Speciale)
Gennaio 5: San Salvador de Jujuy - Calama (761km/207km Prova Speciale)
Gennaio 6: Calama - Iquique (459km/423km Prova Speciale)
Gennaio 7: Iquique - Arica (721km/456km Prova Speciale)
Gennaio 8: Arica: Giornata di Riposo
Gennaio 9: Arica - Antofagasta (839km/631km Prova Speciale)
Gennaio 10: Antofagasta - Copiapo (776km/508km Prova Speciale)
Gennaio 11: Copiapo - Copiapo (270km/235km Prova Speciale)
Gennaio 12: Copiapo - Chilecito (862km/176km Prova Speciale)
Gennaio 13: Chilecito - San Juan (768km/622km Prova Speciale)
Gennaio 14: San Juan - Cordoba (678km/555km Prova Speciale)
Gennaio 15: Cordoba - Buenos Aires (826km/181km Prova Speciale)
Gennaio 16: Buenos Aires. Cerimonia Podio
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it

mchanic
Avatar utente
 
Messaggi: 1544
Iscritto il: 29/03/2009, 22:22
Località: alle pendici del Monte Misma.

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 22:53

:roll: Chissà xkè qualcuno ha messo Giò a vegliare su Marc :wink: Cmq oggi tappa poco desertica ma molta pioggia :shock:
mchanic@myktm.it
Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.
L'enduro non è uno sport di contatto, è uno sport di collisione... il ballo è un sport di contatto

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 23:16

Classifica moto giornata del 02.01 2011 stage 1

1 Ruben Faria (POR) KTM 1:58:02
2 Cyril Despres (FRA) KTM + 29
3 Marc Coma (ESP) KTM + 1:15
4 Juan Pedrero Garcia (ESP) KTM + 2:13
5 Paulo Goncalves (POR) BMW + 2:18
6 Jonah Street (USA) Yamaha + 3:07
7 Francisco Lopez Contardo (CHI) Aprilia + 3:14
8 Jose Rodrigues Filho (BRA) BMW + 3:23
9 Jordi Viladoms (ESP) Yamaha + 4:11
10 Frans Verhoeven (NED) BMW + 4:23


Ruben Faria in azione
Immagine

Immagine

Cyril Despres in azione
Immagine

Marc Coma in azione
Immagine
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

F3D3
er cazzaro
Avatar utente
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 07/09/2009, 16:24
Località: Vallis..........!........

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 02/01/2011, 23:34

..... boh ..... belle moto bei posti ma.... vedere tutte quelle strade battute....

Sempre una bella competizione, ma vedere l' Hammer da 90 milionnnnni di dollari arrancare nel fango fa oltre che sorridere, capire che è cambiato proprio tutto... ma i camion ci son passati in quelle stradine!
MEGLIO 4 VITI NEL GINOCCHIO, CHE 3 DITA NEL C@@O

Tomac
Avatar utente
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/02/2009, 8:28
Località: Bardolino (VR)

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 0:03

F3D3 ha scritto:Sempre una bella competizione, ma vedere l' Hammer da 90 milionnnnni di dollari arrancare nel fango fa oltre che sorridere, capire che è cambiato proprio tutto... ma i camion ci son passati in quelle stradine!


Fede le Tuareg VW e le BMW costano molto di più dell'Hummer :wink: :wink:

Ed anche ai bei tempi in Africa le Peugeot Turbo o le Porsche 956 costavano centinaia di milioni (di allora..) :wink: :wink:
Tira........Molla........Geppo (seinovanta)

F3D3
er cazzaro
Avatar utente
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 07/09/2009, 16:24
Località: Vallis..........!........

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 0:26

Tomac ha scritto:
Fede le Tuareg VW e le BMW costano molto di più dell'Hummer :wink: :wink:

Ed anche ai bei tempi in Africa le Peugeot Turbo o le Porsche 956 costavano centinaia di milioni (di allora..) :wink: :wink:


Ovvio che hanno un costo maggiore, hanno un differenziale in più :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Il mio discorso era che i vecchi mezzi non vanno più bene per questa nuova competizione.
MEGLIO 4 VITI NEL GINOCCHIO, CHE 3 DITA NEL C@@O

tocram
Patato Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 14504
Iscritto il: 10/02/2009, 1:13
Località: Pavia

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 8:48

Vincenzo ha scritto:La Dakar in Italia

Sportitalia: alle 22.30 speciale Dakar su Sportitalia2, sia su satellite (sky 226) sia su digitale terrestre (canale 61).
RAI: servizi in tutti i TG sportivi di RaiSport 1 e 2 (9.00, 14.30. 23.30); Servizi TG Sport Rai2 alle 17.50; Servizi TG2 Notte


meno male!!! ero già rassegnato non avendo la TV satellitare.... :mrgreen:

strydog
Avatar utente
 
Messaggi: 1826
Iscritto il: 21/09/2009, 14:41
Località: Chiedimelo per MP, se ti conosco te lo dico :P

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 11:22

ma.. domanda teNNica a chi se ne intende più di me.

Quando piove o ci sono sti pantani, usano comunque le desert o le rally (che non sono certamente gomme da fango) o esistono gomme alternative di cui non ho mai sentito parlare?
I motociclisti cattivi quando muoiono vanno in autostrada
BlackTour2012 work in progress...
Fondatore e presidente della L.A.B. Lega Abolizione Beauty
(se anche la tua donna si porta dietro un container al posto del beauty scrivimi, sei socio anche tu! )

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 12:51

Despres passa in testa.........a tavolino.

La notte porta consiglio e… qualche cambiamento. Durante la notte i commissari hanno controllato il tracciato GPS di Ruben Faria, ed hanno rilevato un “lieve eccesso di velocità” durante la speciale del portoghese. Morale: Faria resta “titolare” del successo di speciale, ma con il minuto di “punizione autovelox” è secondo nella tappa dunque vinta da Cyril Despres. Morale aggiunta, i primi tre sono ancor più vicini, e Marc Coma è decisamente “sotto”.
Con l’arrivo, in ritardo di cinque ore, anche di Alain Duclos, rimasto fermo in speciale per la rottura del mozzo posteriore della sua Aprilia, si conclude la prima tappa “autentica” della Personal Dakar Argentina Cile 2011. Una tappa che ha completato l’”esodo” iniziato il 1° gennaio con la partenza di Buenos Aires e e che si è conclusa con la prima sezione cronometrata, di 192 chilometri, tra Rio Cuarto e Cordoba. Prima di raggiungere lo start della prima speciale, però, i piloti si sono dovuti sciroppare una trasferimento di 482 chilometri, con una sveglia puntata alle 3 e mezza del mattino (o della notte). Poi, finalmente, la Dakar è entrata nel vivo.

Una speciale corta, scorrevole e senza alcuna difficoltà, con un inizio veloce ed un finale su pista più tecnica, che in realtà ha avuto due funzioni precise: far “scaldare” i concorrenti progressivamente ed allontanarli dal contesto metropolitano che ben poca attinenza ha con l’essenza del Rally. In questo modo tutti i piloti hanno avuto anche un’ultima occasione per rodare la moto, verificare l’allestimento tecnico e la preparazione logistica, e prendere confidenza con la strumentazione ed il road book. Soprattutto, però, l’avvio “soft” è stata l’occasione ideale per liberare il surplus di adrenalina, fisica e… mentale accumulata nel soffocante ed interminabile avvio di Buenos Aires. Una volta raggiunta Cordoba i concorrenti hanno percorso già oltre mille, tutto sommato comodi, chilometri, e verificato che tutto, compreso loro stessi, è a posto. Vent’anni fa la Dakar era capace di iniziare con 1.200 chilometri micidiali in mezzo al deserto algerino, e alla fine della prima tappa metà dei concorrenti potevano già essere out, alla ricerca di un mezzo per rientrare in Europa. Sotto questo aspetto la Dakar moderna è assai più “indulgente” con i suoi “clienti”.

Adesso, con la seconda tappa, prosegue la marcia verso Nord della Dakar, alla ricerca del varco tra le cime delle Ande per passare in Cile. Lasciata Cordoba, la carovana si dirige verso San Miguel De Tucuman. 740 chilometri in totale, 324 di prova speciale per le moto, per le queli è stato predisposto un percorso diverso da quello di auto e camion, in modo da rendere più agevoli i sorpassi e… dividere gli spettatori, aumentando la sicurezza. Una tappa inedita, con poca navigazione di road book e scarso uso del GPS, tecnica come la precedente su piste di terra tra i boschi e pochi tratti più duri man mano che si scende verso san Miguel del Tucuman.



1° Tappa

Moto/Quad
Immagine

Auto/Camion
Immagine
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 20:04

strydog ha scritto:ma.. domanda teNNica a chi se ne intende più di me.

Quando piove o ci sono sti pantani, usano comunque le desert o le rally (che non sono certamente gomme da fango) o esistono gomme alternative di cui non ho mai sentito parlare?

per quanto so io non mi risulta sicuramente stanno piu attenti nei tratti di fango :wink:
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 20:05

evektor ha scritto:sono partite 170 moto e ne sono arrivate 159; 11 moto si sono fermate; non vi sembra che ci siano stati troppi ritiri? cosiderate che la tappa era di 192 km special.

in effetti troppi ritiri,non sono molto d"accordo con questo tipo di cilindrata 450,figurati quando ci saranno le tappe da 500/600 km
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 20:07

volevo dire per quanto la moda dakariana imporre di correre con le 450 ancora ci sono un sacco di 690 c"è anche un pilota con una 300 e una 250 :wink:
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

F3D3
er cazzaro
Avatar utente
 
Messaggi: 4576
Iscritto il: 07/09/2009, 16:24
Località: Vallis..........!........

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 20:36

"Durante la notte i commissari hanno controllato il tracciato GPS di Ruben Faria, ed hanno rilevato un “lieve eccesso di velocità” durante la speciale del portoghese. Morale: Faria resta “titolare” del successo di speciale, ma con il minuto di “punizione autovelox”"

Credevo che con la diminuzione di cilindrata queste assurde regole le avessero tolte :roll: :roll: :roll:
MEGLIO 4 VITI NEL GINOCCHIO, CHE 3 DITA NEL C@@O

klw
Avatar utente
 
Messaggi: 609
Iscritto il: 18/05/2009, 21:53
Località: Roma

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 20:58

Perdonate la mia ignoranza, ma la "speciale" non è una prova cronometrata, come fosse un giro in pista? In tal caso che significa eccesso di velocità?? :gasp: :gasp:
9/1992 - 7/1996 Piaggio Ciao mod. 1968 Rosso
7/1996 - 12/1999 Cagiva Aletta Rossa 125 mod. 1985 Rosso (22.000 km)
3/2000 - 1/2004 Yamaha XT 600 E Nero (63.000 km)
1/2004 - 11/2009 Yamaha TDM 900 Nero (150.000 km)
7/2009 - KTM 950 Adventure S (103.000 km)

Vincenzo
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 3371
Iscritto il: 21/01/2009, 18:31

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 21:09

Dakar, 2a Tappa. Vince Despres davanti a Coma e Casteu.

Bis del “Detentore”, partito per primo ed involatosi per tutta la Speciale con un ritmo insostenibile per gli avversari. Duello a distanza per la terza piazza. La spunta Casteu su Lopez

Immagine


Con l’inversione delle posizioni di testa decisa durante la notte dagli organizzatori, Cyril Despres è partito per primo nella Speciale della 2° tappa della Dakar 2011, una magnifica prova con una completa varietà di tracciati da… WRC e “tropicalizzata” dalla pioggia cha ha però risparmiato ancora una volta i motociclisti. Ruben Faria, vincitore della Speciale n° 1, era stato infatti penalizzato per… eccesso di velocità, e retrocesso al secondo posto della classifica di tappa, lasciando l’onere di aprire la pista al vincitore della Dakar 2010.

Despres, che sulla base della prima classifica ufficializzata ieri aveva optato per un ritmo “di sicurezza” lasciando a Faria il compito di “navigare”, ha prontamente cambiato la sua tattica, decidendo di attaccare. Apparentemente incurante dei pericoli derivanti da un’azione “spinta” nelle fasi iniziali della corsa, il francese si è lanciato all’attacco dell’intero settore cronometrato. Un attacco decisivo, ha consentito al Tri-Campeon di passare in testa a tutti i Waypoints ed ai Controlli di Passaggio della Prova. Particolarmente incisiva, l’azione del francese ha espresso il suo acuto dopo il rifornimento al km 169 (dei 300 dell’intera speciale), quando il vantaggio di Despres su Marc Coma è salito al suo valore massimo, oltre 2 minuti. Solo nel finale Despres ha finalmente “rilasciato”, andando comunque a vincere con poco meno di due minuti su Coma. Per il catalano, d’altronde, è stata una tappa tattica, ed è chiaro che il pensiero va alla terza tappa, con la prima lunghissima Speciale (oltre 500 km) dove Marc si riserverà di “dire la sua”.

Alle spalle dei protagonisti della Cordoba-San Miguel, interessante duello a distanza tra David Casteu e Francisco Lopez, giunti al traguardo nell’ordine, al terzo e quarto posto. La grinta messa in mostra dal francese non sorprende troppo, soprattutto in considerazione del fatto che ieri Casteu era stato attardato da una caduta, fortunatamente innocua, provocata da un tifoso troppo… esuberante. Più sorprendente, invece, è la scarsa aggressività messa in mostra da Francisco Lopez, di solito assai più “temerario”. Sorprendente ma logica: il cileno, infatti, ha deciso di mandare in scena i suoi “show” nel “suo” Deserto dell’Atacama, passaggio chiave della corsa, e per il momento contiene la sua foga con una condotta di gara estremamente prudente.

Cambio della guardia tra i Quad, con l’affermazione di Alejandro Patronelli, fratello del vincitore 2010 Marcos, il cui inizio di gara è stato particolarmente travagliato. Dopo l’avaria prima della speciale di ieri, anche una penalizzazione di 6 ore. In difficoltà la Campionessa del Mondo Camelia Liparoti, in ritardo di quasi mezz’ora. Migliori degli italiani, oggi come ieri, Ivan Boano ed Alex Zanotti, che comunque non si curano, almeno per il momento, della posizione di classifica.

Due le conferme, sempre meno “provvisorie”, che emergono dal finale della seconda tappa della Dakar 2011: il duello “annunciato” tra i “Detentore” francese e lo “Sfidante” spagnolo, separati di due minuti e mezzo in testa alla generale si profila ancor più emozionante che in passato vista l’assoluta parità di “equipaggiamento”, e l’efficacia della nuova KTM 450 Rally, che non sembra per il momento far rimpiangere la “vecchia” 690, ostracizzata dai regolamenti.
Naturalmente sono solo “indizi”. La corsa è ben lontana, ancora, dal suo “fuoco”.





2° Tappa

Moto/Quad
Immagine


Auto/Camion
Immagine
O bianco o nero...ma sempre orange...
vincenzo@myktm.it

corry
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 06/05/2009, 15:30
Località: Abruzzo

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 03/01/2011, 21:36

klw ha scritto:Perdonate la mia ignoranza, ma la "speciale" non è una prova cronometrata, come fosse un giro in pista? In tal caso che significa eccesso di velocità?? :gasp: :gasp:


Vista la lunghezza delle P.S., è molto frequente attraversare villaggi o centri abitati, nei quali l'Organizzatore impone una velocità controllata ( " speed limit " ) al fine di garantire la massima sicurezza per la popolazione e non interrompere la Speciale stessa.
Il controllo avviene a fine giornata scaricando i dati dell' " Iritrack ", quello scatolotto che è montato al centro del manubrio e che racchiude tutti i dati della navigazione.

Corrado ( Moto Club Sahara Project )

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 0:59

tocram ha scritto:
Vincenzo ha scritto:La Dakar in Italia

Sportitalia: alle 22.30 speciale Dakar su Sportitalia2, sia su satellite (sky 226) sia su digitale terrestre (canale 61).
RAI: servizi in tutti i TG sportivi di RaiSport 1 e 2 (9.00, 14.30. 23.30); Servizi TG Sport Rai2 alle 17.50; Servizi TG2 Notte


meno male!!! ero già rassegnato non avendo la TV satellitare.... :mrgreen:


Avete visto se rispettano il palinsesto oppure fatto i cavolacci loro come al solito?



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

dakanzi
Avatar utente
 
Messaggi: 569
Iscritto il: 21/04/2009, 17:56
Località: Ragusa

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 6:52

Bu-BU EL Franz ha scritto:
Vincenzo ha scritto:La Dakar in Italia

Sportitalia: alle 22.30 speciale Dakar su Sportitalia2, sia su satellite (sky 226) sia su digitale terrestre (canale 61).
RAI: servizi in tutti i TG sportivi di RaiSport 1 e 2 (9.00, 14.30. 23.30); Servizi TG Sport Rai2 alle 17.50; Servizi TG2 Notte


Avete visto se rispettano il palinsesto oppure fatto i cavolacci loro come al solito?


SportItalia 2 ieri ha trasmesso alle 23.30 ..... il rispetto degli orari non fa per loro !
A volte si cambia ..... a volte in meglio .... a volte in peggio

tocram
Patato Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 14504
Iscritto il: 10/02/2009, 1:13
Località: Pavia

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 8:35

Bu-BU EL Franz ha scritto:Avete visto se rispettano il palinsesto oppure fatto i cavolacci loro come al solito?


ieri mi sono dimenticato di vederla :roll:

mukkone
Avatar utente
 
Messaggi: 84
Iscritto il: 24/09/2010, 11:55

DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 9:06

:D qualcuno conosce qualche link dove si possono vedere le tappe della dakar 2011??


Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 10:39

Me lo immaginavo :?



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 12:32

dai ieri sporitaliamania alle 23:30 ha trasmesso la sintesi della dakar,gia dormivo :oops: :oops:
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

fba
Avatar utente
 
Messaggi: 2648
Iscritto il: 13/02/2009, 21:24
Località: Siena

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 12:42

tocram ha scritto:
Bu-BU EL Franz ha scritto:Avete visto se rispettano il palinsesto oppure fatto i cavolacci loro come al solito?


ieri mi sono dimenticato di vederla :roll:


noooo anche io! :nono:

tocram
Patato Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 14504
Iscritto il: 10/02/2009, 1:13
Località: Pavia

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 14:00

fba ha scritto:noooo anche io! :nono:


ci mandiamo un messaggino per ricordarcelo questa sera :mrgreen:

:? noo... questa sera esco...ufff

strydog
Avatar utente
 
Messaggi: 1826
Iscritto il: 21/09/2009, 14:41
Località: Chiedimelo per MP, se ti conosco te lo dico :P

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 17:02

Qualcuno ha seguito in tempo reale la rimontona di Despres? :mrgreen:

dev'essergli successo qualcosa a inizio tappa perchè l'aggiornamento in tempo reale dava:

WP1 posizione 45° a 6' 25"
WP2 posizione 15° a 4' 14"
WP3 posizione 12° a 4' 08"
WP4 posizione 7° a 3' 33"
WP5 posizione 7° a 3' 45"
WP6 posizione 6° a 3' 54"
WP7 posizione 4° a 3' 21"
WP8 posizione 4° a 3' 09"

Si può dire "MECOJONI!!" :shock:
I motociclisti cattivi quando muoiono vanno in autostrada
BlackTour2012 work in progress...
Fondatore e presidente della L.A.B. Lega Abolizione Beauty
(se anche la tua donna si porta dietro un container al posto del beauty scrivimi, sei socio anche tu! )

strydog
Avatar utente
 
Messaggi: 1826
Iscritto il: 21/09/2009, 14:41
Località: Chiedimelo per MP, se ti conosco te lo dico :P

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 17:26

WP9... despres è terzo...
I motociclisti cattivi quando muoiono vanno in autostrada
BlackTour2012 work in progress...
Fondatore e presidente della L.A.B. Lega Abolizione Beauty
(se anche la tua donna si porta dietro un container al posto del beauty scrivimi, sei socio anche tu! )

strydog
Avatar utente
 
Messaggi: 1826
Iscritto il: 21/09/2009, 14:41
Località: Chiedimelo per MP, se ti conosco te lo dico :P

Re: DAKAR 2011

Messaggio » 04/01/2011, 18:28

scusate se insisto ma al penultimo WP è secondo, a 2' 22" da coma, e di conseguenza è tornato primo anche nella generale, con 13" sempre su coma.

'CoZio che rimonta :shock:
I motociclisti cattivi quando muoiono vanno in autostrada
BlackTour2012 work in progress...
Fondatore e presidente della L.A.B. Lega Abolizione Beauty
(se anche la tua donna si porta dietro un container al posto del beauty scrivimi, sei socio anche tu! )

Prossimo

Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 3_g, ALECTA, AlessandroK500, Bing [Bot], chef, Daniele Giustiniani, Elfazius-90, FranKieSixx, Google [Bot], isyman88, Lordenzo1975, mariu, MSNbot Media, tigrotto, Tose, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

690 ktm trasformate in adventure      ANDREA FESANI      azzerare contachilometri digitale del ktm 125      azzerare contachilometri ktm      bussola dakar      che cos'è il trip master 640 adventure      come erano preparate le xr 400 che correva la parigi dakar      contachilometri ktm 690      contachilometri ktm adventure      contachilometri stage 6      cos'è il trip f ktm      cruscotto bussola e navigatore dacar      dakar 2011 gio sala porta      enduro bicilindriche che hanno partecipato alla dakar      francisco chaleco lopez immagini      fusibile segnalatore benzina tdm      gio sala      indicatore benzina fai da te per cagiva mito      ktm 640 adventure contakilometri      ktm 660 rally usato      ktm 690 rally      ktm 950 adventure rubato a milano      ktm dakar conta chilometri come si usa      manuale officina motore ktm lc4      maria vittoria ciotti facebook      micromotori elettrici porta road book      montare una tanica piu grande sherco 300      moto trasformata per dakar      motore xt600 esploso      parigi dakar paolo massari      picasaweb.google.it/beltra. ktm.      pulsantiera in gomma contachilometri ktm 525 prezzo      pulsantiera x contachilometri ktm      ragazza con macchina in panne      rally raid ktm 690 evo 2      ricoprire cruscotto pelle      san vincenzo spiaggia borotalco      serbatoio benzina quod ktm 525      simbolo dakar      tasti reset auriol orologio      tdm 900 strumentazione      transalp marathon      transalp modificata dakar      transalp preparate dakar      xt 600 indicatore benzina      yamaha xt 600 z tenere 34l alla parigi dakar      XT 600 ALLESTITA DAKAR      porta road book fai da te      xr 400 pronta marathon