KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Supermoto delle Nazioni 2010

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Supermoto delle Nazioni 2010

Messaggioda jenk » 1 ott 2010, 20:29

Pronti per la battaglia!
Lazzarini e Gozzini, dopo le scintille nel Campionato italiano, si ritrovano uniti in compagnia di Ravaglia, per tentare la conquista del titolo 2010


Immagine

Azzurri pronti per la sfida di Cahors (sud della Francia) dove domenica prossima si correrà il Supermoto delle Nazioni 2010.
La compagine italiana, guidata Attilio Pignotti (iridato nel 2008, alla sua seconda apparizione come CT), vede il ritorno in Maglia Azzurra di Davide Gozzini, leader del Mondiale a pari punti con Thomas Chareyre, Ivan Lazzarini, che domenica scorsa si è laureato per il secondo anno consecutivo Campione Italiano SM, e Christian Ravaglia, ottavo nel mondiale e terzo miglior italiano dietro i compagni di squadra.
Tante e forti le avversarie per questa edizione del 2010, su tutte la Germania, detentrice del titolo, che schiererà Bernd Hiemer, Jurgen Künzel e Miki Hermann e la Francia padrona di casa che, per non sfigurare dinanzi al pubblico amico ha allestito una formazione di primo livello e da molti ribattezzata come la migliore di sempre, con il pluricampione del mondo, Van Den Bosch, Thomas Chareyre (primo nel Mondiale) ed il giovane Grelier. In assenza della Bulgaria, 2^ nel 2009, un occhio di riguardo va dato anche alla Finlandia (3^ a Pleven) e forte di un pilota come Mauno Hermunen, Repubblica Ceca, Belgio e Spagna.
La squadra italiana è comunque tra le favorite, sia per la forza dei singoli piloti Gozzini (che correrà nell'S1 su TM del Team Motosport 747 TM Factory), Lazzarini (nell'S2 su Honda dell'HM Team Assomotor) e Ravaglia (nell'Open Overall Suzuki del Team Lux Performance), sia per la tradizione favorevole nel Nazioni.
La squadra azzurra di Supermoto, infatti, ha vinto le edizioni 2004, 2005, 2006 e 2008: in casa nel 2007 l'Italia arrivò seconda.
Si parte per la Francia con la voglia di riscattare l'amaro quarto posto di Pleven nella passata stagione: proprio quando il Franco Zerbi Trophy sembrava conquistato, la sfortuna colpì prima Lorenzo Mariani (caduto) e poi Fabrizio Bartolini (guasto alla moto a pochi giri dalla fine). "Vogliamo riportare in Italia il Trofeo – ha dichiarato il CT Pignotti – Siamo leader di questa disciplina e come squadra nessuno ha nostro palames. Questo non deve farci sentire favoriti: le gare sono delle vere battaglie fino sotto la bandiera a scacchi e la fortuna nei Nazioni a Squadre ha una valenza spesso determinante. Andiamo in Francia per dare il massimo: alla fine tiriamo le somme".
Il Supermoto delle Nazioni scatterà domenica alle 13.00 (prima manche S1-S2). Alle 14.15 la seconda gara con la S2 e Open ed alle 16:20 la terza manche con in pista S1 e Open.
L'evento sarà seguito in diretta da Sportitalia. Su www.magliazzurra.it aggiornamenti in diretta e video sull'evento.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Supermoto delle Nazioni 2010

Messaggioda jenk » 2 ott 2010, 20:28

NAZIONI SUPERMOTO: SABATO "NO" PER GLI AZZURRI

2/10/2010 (DM) - La Francia si prende il primo posto dopo le qualifiche della prima giornata seguita dalla Germania e terza la Finlandia, l'Italia purtroppo si è qualifica solo sedicesima, i nostri portacolori sono stati vittima di molta sfortuna, Davide Gozzini nel giro di allineamento della sua batteria è scivolato riportando una ferita profonda all'avambraccio destro, suturata dal medico della clinica mobile presente con la delegazione italiana, Ivan Lazzarini nelle sua heat finiva secondo alle spalle di un Thomas Chareyre in gran forma, Ravaglia dopo una partenza opaca risaliva fino al secondo posto, ma sempre nel tratto in sterrato perdeva il controllo della sua Suzuki finendo rovinosamente a terra procurandosi la lussazzione della spalla destra, il pilota bolognese è stato trasportato all'ospedale di Cahors far rientrate la spalla.
Non si conoscono ancora le condizione di Christian ma sarà difficile vederlo in pista domani, un nazioni tutto in salita per la nostra nazionale.

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Supermoto delle Nazioni 2010

Messaggioda jenk » 3 ott 2010, 16:17

Grande prestazione del team Italiano.
Con due piloti su tre che hanno passato il sabato in ospedale (spalla lussata e punti di sutura), partendo ULTIMI sullo schiaramento, ottengono un ONOREVOLE secondo posto con GRANDISSIME rimonte.

Dominio dei Francesi (che scartano come peggior risultato un TERZO posto :shock: ).
Terzi i sorprendenti Tedeschi del team junior (che battono il team A classificatosi quinto).
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Supermoto delle Nazioni 2010

Messaggioda jenk » 3 ott 2010, 18:30

NAZIONI SUPERMOTO: FRANCIA POI NOI
3/10/2010 (DM) Vince la Francia con tre vittorie di manche. La nostra nazionale dopo il disastro della prima giornata decide di prendere parte alla gara: i nostri portacolori si superano proponendo tre manche tutte in rimonta e alla fine c'è la piazza d'onore
Nella prima gara Gozzini parte trentaduesimo e finisce al quinto posto, Ivan invece partito dalla sedicesima posizione viene coinvolto in una caduta dello sterrato e finisce all'undicesimo, la francia piazza VDB al primo e Chareyre al secondo.
Nella seconda heat Lazzarini parte subito forte e recupera posizioni su posizioni finendo quarto lottando fino alla bandiera a scacchi, Ravaglia, con la spalla ancora dolorante, partendo dall'ultimo posto conclude settimo.
La terza e ultima manche ha decretato la vittoria della Francia con VDB che partendo dalla pole non ha avuto rivali. La nostra nazionale qui si è dimostrata una vera combattente, con Gozzini risalito fino alla seconda posizione e Chrtistian settimo.
L'Italia con la nazionale in salute avrebbe sicuramente lottato per la vittoria fino all'ultimo giro di questo Nazioni 2010. Da segnalare la grandissima affluenza di pubblico, e un brutto infortunio a Bernd Hiemer nella prima manche che gli ha procuparato la frattura al bacino!

fonte motocross.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Supermoto delle Nazioni 2010

Messaggioda Salzig » 3 ott 2010, 20:14

Grandissimi gli azzurri, più forti anche della sfiga!!!!! :clap: :clap: :clap:
Veramente spaventosi i francesi che oltre a VDB e Chareyre tirano fuori un giovanissimo sconosciuto che va come un missile :clap: :clap: :clap:

Mi spiace per Hiemer.
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.
Avatar utente
Salzig
 
Messaggi: 7710
Iscritto il: 6 apr 2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: Supermoto delle Nazioni 2010

Messaggioda jenk » 4 ott 2010, 20:48

Supermoto delle Nazioni 2010
Vince la Francia. L'Italia conquista il 2° posto
Dopo un sabato disastroso gli azzurri si riscattano. Terzo posto per la Germania


Immagine

Grande prova di cuore per l'Italia al Supermoto delle Nazioni di Cahors. L'Italia ottiene il 2° posto alle spalle dell'imbattibile Francia, padrona di casa con tre manche magistrali condotte dai nostri ragazzi.
Dopo le qualifiche sfortunate del sabato, al team guidato da Attilio Pignotti serviva una prova d'orgoglio. In mattinata, Davide Gozzini e Christian Ravaglia (infortunati entrambi ieri) ricevono l'ok dai medici per partecipare alle gare del Trofeo Franco Zerbi e possono, così, scendere in pista al fianco di Ivan Lazzarini per difendere i colori azzurri.

Alle 13 si parte con Gara 1. In questo round si vedono contrapposte le classi S1 e S2, i primi a scendere in pista per la formazione italiana sono Lazzarini (HM) e Gozzini (TM). Quest'ultimo, nonostante l'infortunio all'avambraccio di ieri, parte determinato a rifarsi dopo le qualifiche. Alla partenza, scatta come un razzo il francese Van Den Bosch che prende la testa della corsa e incomincia a dettare un ritmo forsennato difficile da raggiungere per tutti. I due componenti della squadra azzurra rimangono imbottigliati nel 'gruppone' e Gozzini cade andando fuori pista. Il 'Gozzo' però si rimette subito in piedi e da quel momento inizia una rimonta che ha dell'incredibile, viste anche le sue condizioni fisiche, una rimonta che lo porta sino in 5^ posizione. Il centauro di Chiari, grazie ad una moto velocissima che, sul lungo rettilineo di Cahors (400 mt), fa la differenza 'sverniciando' gli avversari. Lazzarini è anche lui autore di una buona prova e sotto la bandiera a scacchi sarà 11°, non male avendo corso con un chiodo piantato nel pneumatico posteriore per quasi tutta la gara. Gara 1, così, viene dominata dalla compagine francese che piazza tre piloti nei primi tre posti con Van Den Bosch che trionfa seguito, da Chareyre ed Alexis (team Junior). Quarto posto per il finlandese Hermunen.

Alle ore 14:15 è la volta di Gara 2. A scendere in pista sono i piloti della S2 e della Open, ovvero Lazzarini e Ravaglia. Il 'Lazza' parte subito bene recuperando ben 6 posizioni e passando dalla 16^ di partenza alla 10^, ma la sua gara non finisce qui, anzi, continua ad attaccare e riesce ad arrivare sino in al 4° posto da dove non si schioderà più pensando alla classifica generale. Anche Ravaglia è autore di una partenza micidiale e, da buon crossista, è bravissimo a recuperare giro dopo giro decimi importanti nella parte off-road, un recupero che lo porta sino alla 7^ piazza finale ed una gara fantastica, per lui che partiva 32°. Anche Gara 2 è appannaggio del team francese che occupa tutte le posizioni del podio con Chareyre, che vince la prova, seguito da Grelier ed Alexis. Al termine della seconda prova, quindi, in classifica generale la Francia ormai è imprendibile, ma l'Italia è lì al 2° posto, un risultato insperato dopo il disastro di sabato.

Tutto viene, così, rinviato a Gara 3 (S1 ed Open), la gara più attesa e difficile della kermesse. A scendere in pista per l'Italia, Gozzini e Ravaglia. Entrambi gli alfieri azzurri sembrano 'indemoniati' sin dalla partenza e conducono una prestazione sopra le righe. Gozzini parte 16° e Ravaglia 32°. Il primo riesce in pochi giri a raggiungere il leader della corsa, Van Den Bosch e si stabilisce al 2° posto, Ravaglia, dal canto suo, così come in Gara 2, parte a razzo cercando di recuperare più posizioni possibili e sfruttando ancora una volta la parte off-road del tracciato. Il 34enne bolognese è ancora una volta bravissimo a rimediare all'handicap di partenza e conferma il 7° posto di Gara 2.

Con questi risultati l'Italia conquista definitivamente il 2° posto in classifica generale onorando al meglio il Trofeo Franco Zerbi. della competizione è, ovviamente, la dominatrice Francia padrona di casa. Sul podio anche la Germania, campione uscente.
Grandi complimenti, quindi ai nostri ragazzi che hanno gareggiato sia contro avversari fortissimi, sia contro la sfortuna e con cuore, orgoglio e determinazione hanno strappato con i denti un 'posto al sole' nel panorama mondiale della Supermoto. Visualizza come pagina Web


Risultati Cahors
Gara 1: 1. Thierry van den Bosch (FRA, Aprilia), 19:56.542; 2. Thomas Chareyre (FRA, TM), +0:01.177; 3. Alexis Marie Luce (FRAj, Yamaha), +0:06.713; 4. Mauno Hermunen (FIN, Husqvarna), +0:07.768; 5. Davide Gozzini (ITA, TM), +0:17.747; 6. Juergen Künzel (GER, Aprilia), +0:21.791; 7. Matthew Winstanley (GBR, Honda), +0:23.971; 8. Petr Vorlicek (CZE, Suzuki), +0:24.846; 9. Uros Nastran (SLO, Husqvarna), +0:25.995; 10. Mikkel Caprani (DEN, Yamaha), +0:26.834;

Gara 2: 1. Thomas Chareyre (FRA, TM), 19:56.648; ; 2. Aurelien Grelier (FRA, Honda), +0:03.707; 3. Alexis Marie Luce (FRAj, Yamaha), +0:04.865; 4. Ivan Lazzarini (ITA, Honda), +0:05.919; 5. Petr Vorlicek (CZE, Suzuki), +0:10.275; 6. Juergen Künzel (GER, Aprilia), +0:17.374; 7. Christian Ravaglia (ITA, Suzuki), +0:25.115; 8. Markus Class (GERj, Suzuki), +0:25.424; 9. Taavi Nassar (EST, TM), +0:36.497; 10. Michael Hermann (GER, Husqvarna), +0:37.652;

Gara 3: 1. Thierry van den Bosch (FRA, Aprilia), 20:01.398; ; 2. Davide Gozzini (ITA, TM), +0:04.793; 3. Aurelien Grelier (FRA, Honda), +0:07.157; 4. Markus Class (GERj, Suzuki), +0:07.931; 5. Michael Hermann (GER, Husqvarna), +0:09.225; 6. Matthew Winstanley (GBR, Honda), +0:15.178; 7. Christian Ravaglia (ITA, Suzuki), +0:17.983; 8. Mikkel Caprani (DEN, Yamaha), +0:18.534; 9. Mauno Hermunen (FIN, Husqvarna), +0:19.692; 10. Uros Nastran (SLO, Husqvarna), +0:21.398;

Classifica finale per Nazioni: 1. France, 2. Italy, 3. Germany Junior, 4. Finland, 5. Germany, 6. Great Britain, 7. France Junior, 8. Estonia, 9. Sweden, 10. Czech Republic.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite