KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 11/09/2010, 10:06

digital-sat :wink:

SPORTITALIA 2

Ore 12:00 Mondiale Motocross: MX2-MX1
GP d’Italia (diretta)

Ore 15:00 Mondiale Motocross: MX2-MX2
GP d’Italia (diretta)
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 11/09/2010, 19:28

Qualifiche MX. Philippaerts avanti tutta
Il toscano della Yamaha è il migliore in qualifica. Fino alla fine cercherà di strappare il 2° posto in campionato a Desalle; Cairoli 4°. Nella MX2 show di Roczen e Musquin


Immagine

Subito spettacolo nell'ultimo GP della stagione dove a campionati già assegnati si persa alle posizioni di rincalzo. La splendida pista di Fermo ha aperto i battenti con uno scatenato David Philippaerts che non vuole mollare l'osso e stringe i denti per dare il meglio di sé nel tentativo di fare il miracolo, ovvero guadagnare i 22 punti che gli mancano per sorpassare Clement Desalle, attuale secondo in classifica. Il compito non è facile, ma David è partito col piede giusto mentre il belga della Suzuki non è andato oltre l'8° posto anche a causa di una condizione fisica non ottimale dopo le numerose cadute riportate a Lierop.

Probabilmente motivarti da dover cercare una nuova sistemazione per il 2011, alle spalle diPhilippaerts hanno concluso Sebastien Pourcel, Nicolas Aubin e Antonio Cairoli che ha rimandato alla gara ufficiale l'affondo finale. Buone anche le premesse per Davide Guarneri, 6° dietro a Steve Ramon. Rientro positivo per il pilota del team Yamaha 3C Racing Manuel Monni, che a quattro mesi dall'infortunio ad una vertebra si è messo subito in luce segnando il miglior tempo nel primo turno di prove libere, per poi piazzarsi 16° nella qualifica nonostante la partenza nelle retrovie.

La MX2 è stata ancora un affare esclusivo tra Roczen e Musquin, terminato in favore del tedesco che ci tiene a fare bella figura in sella alla Suzuki prima del suo passaggio alla KTM che è ormai certo e che inizialmente aveva mandato su tutte le furie Herlings, tornato poi a miti propositi. Il suo non sarà l'unico passaggio di casacca per il 2011; Davide Guarneri è in procinto per accordarsi con il team Kawasaki CLS, mentre la Honda avrà un team finalmente supportato completamente gestito dalla struttura di Paolo Martin e denominato Honda Racing MX che a Evgeny Bobryshev potrebbe affiancare Steve Ramon. Da definire invece i piloti del team Husqvarna che debutterà nella prossima stagione MX2 diretta da Ilario Ricci che dovrebbe continuare la collaborazione con Lupino.

MX1
1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 24:33.353; ;
2. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:03.788;
3. Nicolas Aubin (FRA, Kawasaki), +0:05.316;
4. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:07.550;
5. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:13.835;
6. Davide Guarneri (ITA, Honda), +0:16.212;
7. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:16.956;
8. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:26.565;
9. Jimmy Albertson (USA, Honda), +0:27.269;
10. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:28.231;
11. Joshua Coppins (NZL, Aprilia), +0:32.464;
12. Rui Goncalves (POR, KTM), +0:37.434;
13. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +0:40.822;
14. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), +0:48.704;
15. Tanel Leok (EST, Honda), +0:49.450;
16. Manuel Monni (ITA, Yamaha), +0:57.522;
17. Ken de Dycker (BEL, Yamaha), +1:06.695;
18. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), +1:06.903;
19. Mathias Bellino (FRA, KTM), +1:10.138;
20. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +1:13.748;

MX2
1. Ken Roczen (GER, Suzuki), 24:18.105; ;
2. Marvin Musquin (FRA, KTM), +0:01.048;
3. Jeremy van Horebeek (BEL, Kawasaki), +0:25.550;
4. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:34.366;
5. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:36.677;
6. Arnaud Tonus (SUI, Suzuki), +0:39.739;
7. Valentin Teillet (FRA, KTM), +0:50.712;
8. Zach Osborne (USA, Yamaha), +0:56.682;
9. Michael Leib (USA, Kawasaki), +1:00.743;
10. Alessandro Lupino (ITA, Yamaha), +1:02.959;
11. Joel Roelants (BEL, KTM), +1:06.934;
12. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:08.210;
13. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:15.721;
14. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:19.694;
15. Nikolaj Larsen (DEN, Honda), +1:32.974;
16. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), +1:37.214;
17. Matiss Karro (LAT, Suzuki), +1:41.720;
18. Dennis Verbruggen (BEL, KTM), +1:42.231;
19. Giacomo Del Segato (ITA, Suzuki), +1:50.256;
20. Nick Triest (BEL, KTM), +1:53.649;

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 10:44

Immagine
:shock:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
:shock: :shock:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 12:01

per favore silenzio corre CAIROLI :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 12:55

trivella ha scritto:per favore silenzio corre CAIROLI :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Trive .... hai gufato :)
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 12:58

jenk ha scritto:
trivella ha scritto:per favore silenzio corre CAIROLI :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Trive .... hai gufato :)


nuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu io nn gufo dai non è verooooooooooooooooooooooooooooooo!!! :( :( :( :( :( :( :( :(

:head: :head: :head: :head:

ma si sa che cosa si è fatto speriamo solo una botta
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 13:03

Sembra solo una botta alla caviglia.

Comunque sul duro .... sarebbe stato difficile vedere il Toni che conosciamo.
Peccato per David .... che è scivolato ben due volte.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 13:30

già aspettiamo la 2 manche e l'esibizione delle frecce dalle 16.35
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 13:31

TONY CAIROLI SI FA MALE AD UN PIEDE

Tony non correrà la seconda manche di Fermo


Sospetto stiramento del legamento delle caviglia, è il rumor che riguarda Tony Cairoli al termine della prima manche di Fermo. Tony pare abbia già deciso di non correre la seconda manche anche in vista del "Nazioni". Seguiremo con attenzione le prossime news dal paddock e vi riferimremo, ma a quanto pare è solo una precauzione.

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 14:39

jenk ha scritto:TONY CAIROLI SI FA MALE AD UN PIEDE

Tony non correrà la seconda manche di Fermo


Sospetto stiramento del legamento delle caviglia, è il rumor che riguarda Tony Cairoli al termine della prima manche di Fermo. Tony pare abbia già deciso di non correre la seconda manche anche in vista del "Nazioni". Seguiremo con attenzione le prossime news dal paddock e vi riferimremo, ma a quanto pare è solo una precauzione.

fonte mxnews.net


purtroppo non corre sembra per uno stiramento muscolare
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 17:22

Registrazioni SportItalia2

Gara 1 MX1/2: http://fb9.vcast.it/Fb00090002/8A/C6/zF2Yu9DYBGI5KcsVEnE0SRwq839t/SportItalia2-20100912115500_2662595.mp4
Gara 2 MX1/2: http://fb6.vcast.it/Fb00060003/53/9E/VNxpW7fMb0M4SZrr8HolGNsPlPgw/SportItalia2-20100912145500_2662599.mp4

Non clikkate il link, tasto dx del mause, salva con nome sul Vostro PC.
Avete 3 giorni per prenderlo, poi Vcast elimina i file.

A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 20:13

MX. Fermo Cairoli, Suzuki pigliatutto
Cairoli nella MX1 non riesce a dare spettacolo per una distorsione alla caviglia che lo costringe al ritiro nella prima manche. Ne approfitta Desalle che finisce 2° in campionato, così come fa Roczen nella MX2


Immagine

Chiusura sfortunata per il Tonino nazionale che nonostante i buoni propositi non ha avuto la soddisfazione di accontentare i tanti suoi tifosi che hanno affollato gli spalti della veloce e scenografica pista marchigiana. Rimasto attardato alla partenza della manche d'apertura causa la scivolosità della prima curva, l'ufficiale KTM ha iniziato la sua rimonta che lo ha portato metà gara sino al 13° posto ma poi ha perso l'appoggio della pedana sinistra ed ha perso una brutta botta alla caviglia.

Ha fatto un giro al rallentatore per vedere la situazione, ma visto che il dolore proseguiva ha poi deciso di fermarsi definitivamente anche per salvaguardare la sua prossima partecipazione al Motocross delle Nazioni.

Neanche a farlo apposta in una situazione simile si è trovato anche David Philippaerts, il cui obiettivo iniziale era passare Clement Desalle in campionato ma che si è poi tramutato (vista la tempra del belga giunto nelle Marche con una gamba dolorante dalle cadute di sette giorni prima) nel tentativo di difendere la terza piazza dalla determinazione di Max Nagl. Una scivolata e la voglia di non strafare per non favorire il tedesco lo ha visto chiudere 7° la frazione iniziale.

La seconda manche è stata per lui un calvario, visto che dopo una decina di minuti di gara si è girato il ginocchio destro anche lui a causa della perdita di aderenza con la pedana. Ha fatto un paio di tornate piano, dove ha perso un paio di posizioni, ma poi dai box gli uomini di Michele Rinaldi gli hanno segnalato che se avesse abbandonato avrebbe perso il terzo posto in campionato. A quel punto ha stretto i denti e ha tirato fuori la tutta la grinta che è capace di sfoderare nel momento del bisogno ed ha tagliato il traguardo 6°, posizione che gli ha permesso di dare il commiato alla stagione dietro a Cairoli e Desalle con quattro punti di vantaggio su Nagl.

La gara è andata allo stoico Desalle, anche lui ammirevole per la grande determinazione che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle il compagno di squadra Steve Ramon ed i due ritrovati piloti Kawasaki Sebastien Pourcel e Xavier Boog. Solo nono invece Davide Guarneri, che all'8° della prima manche ha associato un 11° in quella successiva a causa di una caduta alla partenza che lo ha costretto ad una difficile rimonta dall'ultima posizione.

Il pilota della Honda LS ha preceduto di due posti Manuel Monni, ritornato in gara dopo quattro mesi di assenza per l'infortunio ad un vertebra, che considerate la sua totale mancanza di allenamento ha fatto un miracolo. Prima segnando il miglior tempo nel primo turno di prove libere del sabato e poi il 7° in quello successivo, per poi chiudere l'ultimo GP della stagione 11° con un 16° ed un eccezionale 9° posto.

La MX2 si è corsa all'insegna di Roczen che l'ha spuntata ancora una volta su Marvin Musquin; lo ha battuto in Gara 1, e si è ripetuto anche in quella successiva perché il neo campione del mondo francese è caduto mentre era in scia al battistrada procurandosi una escoriazione ad un braccio che lo ha costretto a gettare la spugna. Il tedesco della Suzuki, che nel 2011 sarà in sella alla KTM SX-F ufficiale ad iniezione e con avviamento elettrico lasciata libera da Musquin che va oltreoceano, ha preceduto sul podio il brillante Gautier Paulin e la seconda guida Teka-Suzuki Arnaud Tonus, anche lui papabile KTM per la prossima stagione.
Chiusura in 11ª posizione invece per Alex Lupino prima del suo quasi certo passaggio alla Husqvarna.


MX1 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 39:33.144; ;
2. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:02.174;
3. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:04.173;
4. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:05.958;
5. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:07.902;
6. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:11.073;
7. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:19.516;
8. Davide Guarneri (ITA, Honda), +0:30.589;
9. Rui Goncalves (POR, KTM), +0:35.890;
10. Joshua Coppins (NZL, Aprilia), +0:49.316;
11. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +0:52.979;
12. Marc de Reuver (NED, Suzuki), +1:00.174;
13. Jimmy Albertson (USA, Honda), +1:05.190;
14. Ken de Dycker (BEL, Yamaha), +1:16.675;
15. Tanel Leok (EST, Honda), +1:25.965;
16. Manuel Monni (ITA, Yamaha), +1:30.416;
17. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), +1:38.550;
18. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), +1:39.230;
19. Dean Ferris (AUS, Honda), +1:49.115;
20. Antonio Balbi (BRA, Kawasaki), +1:56.970;

MX1 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 40:19.772; ;
2. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), +0:04.419;
3. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:06.278;
4. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:18.402;
5. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:29.992;
6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:35.386;
7. Joshua Coppins (NZL, Aprilia), +0:37.210;
8. Rui Goncalves (POR, KTM), +0:38.050;
9. Manuel Monni (ITA, Yamaha), +1:00.199;
10. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +1:07.402;
11. Davide Guarneri (ITA, Honda), +1:12.378;
12. Jimmy Albertson (USA, Honda), +1:14.914;
13. Antonio Balbi (BRA, Kawasaki), +1:17.273;
14. Marc de Reuver (NED, Suzuki), +1:22.289;
15. Matteo Bonini (ITA, Yamaha), +1:31.942;
16. Jose Antonio Butron (ESP, Suzuki), +1:37.386;
17. Tanel Leok (EST, Honda), +1:38.828;
18. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), +1:51.774;
19. Marcus Schiffer (GER, Suzuki), -1 lap(s);
20. Loic Leonce (FRA, Suzuki), -1 lap(s);

MX1 - GP Classification
1. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 43 points;
2. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 43 p.;
3. Sebastien Pourcel (FRA, Kawasaki), 42 p.;
4. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 38 p.;
5. Maximilian Nagl (GER, KTM), 35 p.;
6. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 29 p.;
7. Joshua Coppins (NZL, Aprilia), 25 p.;
8. Rui Goncalves (POR, KTM), 25 p.;
9. Davide Guarneri (ITA, Honda), 23 p.;
10. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), 21 p.;
11. Manuel Monni (ITA, Yamaha), 17 p.;
12. Jimmy Albertson (USA, Honda), 17 p.;
13. Marc de Reuver (NED, Suzuki), 16 p.;
14. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), 16 p.;
15. Tanel Leok (EST, Honda), 10 p.;
16. Antonio Balbi (BRA, Kawasaki), 9 p.;
17. Cedric Soubeyras (FRA, KTM), 7 p.;
18. Ken de Dycker (BEL, Yamaha), 7 p.;
19. Matteo Bonini (ITA, Yamaha), 6 p.;
20. Jose Antonio Butron (ESP, Suzuki), 5 p.;

MX2 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Ken Roczen (GER, Suzuki), 39:20.219; ;
2. Marvin Musquin (FRA, KTM), +0:17.333;
3. Jeremy van Horebeek (BEL, Kawasaki), +0:32.877;
4. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:41.170;
5. Arnaud Tonus (SUI, Suzuki), +0:47.958;
6. Joel Roelants (BEL, KTM), +0:49.915;
7. Michael Leib (USA, Kawasaki), +0:58.400;
8. Zach Osborne (USA, Yamaha), +1:09.666;
9. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:15.678;
10. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:19.436;
11. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +1:27.947;
12. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:31.402;
13. Alessandro Lupino (ITA, Yamaha), +1:40.189;
14. Martin Michek (CZE, TM), +1:52.205;
15. Shaun Simpson (GBR, KTM), +1:53.882;
16. Matiss Karro (LAT, Suzuki), +1:54.091;
17. Nikolaj Larsen (DEN, Honda), -1 lap(s);
18. Dennis Verbruggen (BEL, KTM), -1 lap(s);
19. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), -1 lap(s);
20. Nick Triest (BEL, KTM), -1 lap(s);

MX2 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. Ken Roczen (GER, Suzuki), 40:39.797; ;
2. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:24.745;
3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:27.697;
4. Arnaud Tonus (SUI, Suzuki), +0:29.889;
5. Zach Osborne (USA, Yamaha), +0:38.242;
6. Joel Roelants (BEL, KTM), +0:43.495;
7. Michael Leib (USA, Kawasaki), +0:55.683;
8. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:02.084;
9. Alessandro Lupino (ITA, Yamaha), +1:05.998;
10. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:08.307;
11. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:09.893;
12. Nikolaj Larsen (DEN, Honda), +1:46.887;
13. Dennis Verbruggen (BEL, KTM), -1 lap(s);
14. Martin Michek (CZE, TM), -1 lap(s);
15. Julien Lieber (BEL, Suzuki), -1 lap(s);
16. Deny Philippaerts (ITA, Suzuki), -1 lap(s);
17. Mel Pocock (GBR, Yamaha), -1 lap(s);
18. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), -1 lap(s);
19. Alesandro Battig (ITA, Honda), -1 lap(s);
20. Pier Filippo Bertuzzo (ITA, KTM), -1 lap(s);

MX2 - Grand Prix Race 2 - Classification
1. Ken Roczen (GER, Suzuki), 40:39.797; ;
2. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:24.745;
3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:27.697;
4. Arnaud Tonus (SUI, Suzuki), +0:29.889;
5. Zach Osborne (USA, Yamaha), +0:38.242;
6. Joel Roelants (BEL, KTM), +0:43.495;
7. Michael Leib (USA, Kawasaki), +0:55.683;
8. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:02.084;
9. Alessandro Lupino (ITA, Yamaha), +1:05.998;
10. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:08.307;
11. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:09.893;
12. Nikolaj Larsen (DEN, Honda), +1:46.887;
13. Dennis Verbruggen (BEL, KTM), -1 lap(s);
14. Martin Michek (CZE, TM), -1 lap(s);
15. Julien Lieber (BEL, Suzuki), -1 lap(s);
16. Deny Philippaerts (ITA, Suzuki), -1 lap(s);
17. Mel Pocock (GBR, Yamaha), -1 lap(s);
18. Glenn Coldenhoff (NED, Yamaha), -1 lap(s);
19. Alesandro Battig (ITA, Honda), -1 lap(s);
20. Pier Filippo Bertuzzo (ITA, KTM), -1 lap(s);

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 12/09/2010, 23:06

Mondiale MX1/MX2 - GP d'Italia
Roczen e Desalle: la rivincita dei secondi
Sfortuna per Cairoli, Philippaerts e Musquin rallentati dagli infortuni


Immagine

Grazie all'impegno di amministrazione e soci del motoclub fermano lo storico tracciato del Monterosato è tornato ai vecchi fasti, aprendo le porte all'evento più importante dell'anno con l'ultima prova del Mondiale di Motocross delle classi MX1 e MX2, valevole per l'assegnazione del Gran Premio d'Italia della specialità. Soddisfatta anche l'organizzazione, con a capo DBO che ha voluto, pianificato e allestito questa manifestazione in sinergia con Youthstream, FMI, FIM e una impareggiabile gestione del circuito che ha ricevuto molti complimenti per il nuovo tracciato di 1.600 metri completamente riadattato alle nuove normative FIM, e strutture all'avanguardia per ospitare il Circus mondiale.
Migliaia gli spettatori che hanno potuto assistere a questo GP italiano e festeggiare i vincitori della gara e del campionato, a iniziare dall'italiano Tony Cairoli (Ktm), fresco campione iridato nella classe regina e gli altri azzurri della MX1 David Philippaerts (Yamaha) sesto (e terzo nel Mondiale) e Davide Guarneri (Honda) nono.
In classe MX2 vince la prova marchigiana grazie a due bellissime vittorie, il tedesco Ken Roczen (Suzuki) ma il titolo era già in tasca al francese Marvin Musquin (Ktm), che rientra da questa trasferta con un secondo posto in apertura e un ritiro nella frazione conclusiva. Migliore rappresentante azzurro Alessandro Lupino (Yamaha) undicesimo in questa ultima prova iridata. La giornata di gare ha visto anche la disputa dell'ultima prova del Campionato del Mondo Femminile dominata in questo Gran Premio dalla tedesca Larissa Papenmeier (Suzuki) e dell'ultima prova del Campionato Europeo 125cc con la vittoria di giornata dell'austriaco Pascal Rauchenecker (Ktm) con primi tra gli italiani il pilota di Maglia Azzurra Samuele Bernardini (Ktm), sesto e Dawid Ciucci (Max Bart powered by Steels Ktm) nono.

CRONACA DELLE GARE
GARA-1 MX1
La classe regina si apre con la holeshot del francese Sebastien Pourcel (Kawasaki), seguito da Clement Desalle (Suzuki) e David Philippaerts (Yamaha). Non buona purtroppo la partenza di Antonio Cairoli (Ktm), solo 25esimo, rimasto indietro nel mucchio, e poi risalito fino alla 19esima posizione. Philippaerts scivola al primo giro ma si rialza e si assesta quinto già dal sesto giro. Nel frattempo Desalle va in testa, e ci resta fino a due giri dalla fine. Finisce presto la corsa di Nicolas Aubin (Kawasaki) e Carlos Jimenez Campano (Yamaha) fuori al secondo giro. Tra gli italiani Davide Guarneri (Honda) difende per tutta la manche l'ottava posizione, Cairoli è stabile al 13esimo e Manuel Monni (Yamaha) al 18esimo. E' il terzetto di testa Desalle, Pourcel (Kawasaki) e Boog (Kawasaki) ad attirare l'attenzione del pubblico. Ma al dodicesimo giro Ramon sbaraglia gli avversari iniziando una rimonta che da quarto lo farà terminare primo. Giro sfortunato invece il dodicesimo per il nostro Tonino nazionale che, all'atterraggio da un salto, sbatte la caviglia sinistra provocandosi uno stiramento. Un contrattempo questo che lo porta a concludere lì la prima frazione di gara ed il Gp stesso. Il siciliano iridato infatti in seguito all'infortunio decide in via preventiva di non correre gara-2. La classifica finale di questa prima manche vede il belga Steve Ramon (Suzuki) primo, Boog secondo e Pourcel terzo. Tra gli italiani David Philippaerts chiude settimo, Davide Guarneri ottavo e Manuel Monni sedicesimo.

GARA-2 MX1
Holeshot di Clement Desalle (Suzuki) che questa volta riesce a far sua la seconda frazione mantenendo la leadership dall'inizio alla fine, con il tedesco Maximilian Nagl (Ktm) alle spalle fino al diciannovesimo giro quando cede il secondo posto ad un agguerrito Sebastien Pourcel che chiude secondo davanti al tedesco del Team Red Bull Ktm, terzo. Con Tony Cairoli fuori gioco, primo tra gli italiani troviamo David Philippaerts che, dopo una partenza non troppo buona, riesce a recuperare posizioni fino a chiudere sesto. Nella top ten anche un altro italiano, Manuel Monni (Yamaha), nono. Buone le prestazioni di Davide Guarneri (Honda), undicesimo e Matteo Bonini (Yamaha), quindicesimo.
Al termine delle due frazioni l'assoluta di giornata di questo Gp d'Italia vede sul podio Desalle, Ramon e Pourcel. Sesta posizione per Philippaerts, nono Guarneri, undicesimo Monni, diciannovesimo Bonini e zero punti per Tony Cairoli, uscito nella prima manche senza correre la seconda a causa di un infortunio. La classifica finale del Campionato del Mondo vede comunque ben due italiani sul podio: il nostro Tonino nazionale, Antonio Cairoli, vincitore con 625 punti, seguito dal belga Desalle (537 punti) e dal toscano ex iridato David Philippaerts (502 punti). Da segnalare l'ottimo nono posto per il bresciano Davide Guarneri. Chiudono i piazzamenti azzurri Manuel Monni (22esimo) e Matteo Bonini (28esimo).

GARA-1 MX2: Il francese Marvin Musquin (Ktm) mette subito in mostra le sue doti ma dopo poche curve viene superato dal tedesco Ken Roczen (Suzuki). Dietro di loro transitano il belga Jeremy Van Horebeek (Kawasaki), lo svizzero Arnaud Tonus (Suzuki) e Gautier Paulin (FRA-Kawasaki) seguiti dagli italiani, che sono rimasti nella trappola della prima curva. Alessandro Lupino (Yamaha) è diciannovesimo davanti a Deny Philippaerts (Suzuki). Al comando Roczen continua la sua corsa staccando giri veloci fino alla bandiera a scacchi, che taglia al ventunesimo giro, precedendo Musquin e Van Horebeek sul podio, mentre Lupino è bravissimo e recupera sino al decimo posto. Positiva anche la progressione di Giacomo Del Segato (Suzuki) che rimonta dalle ultime posizioni fino al diciannovesimo, a due lunghezze da un altrettanto concreto Pier Filippo Bertuzzo (Ktm) partito male come gli altri azzurri. Ventisettesima la posizione di Rudi Moroni (Yamaha), davanti a Gianluca Martini (Honda). Più dietro Alessandro Battig (Honda), Philippaerts e Samuel Zeni (Ktm).

GARA-2 MX2: E' ancora il francese della Ktm a conquistare l'holeshot al via della frazione conclusiva, dove anticipa il connazionale Gautier Paulin (Kawasaki), il tedesco Ken Roczen (Suzuki) e il laziale Alex Lupino (Yamaha). A metà gruppo transita Deny Philippaerts (Suzuki) e più dietro anche Gianluca Martini (Honda), Alessandro Battig (Honda), Rudi Moroni (Yamaha), Giacomo Del Segato (Suzuki), Samuel Zeni (Ktm), Pier Filippo Bertuzzo (Ktm). Al comando si invertono le posizioni tra il battistrada Musquin e l'inseguitore Roczen, che prende il comando della corsa all'ottavo giro tagliando poi il traguardo quattordici giri più tardi, lasciandosi alle spalle uno scatenato Steven Frossard (Kawasaki), risalito dalla decima posizione, e Gautier Paulin (Kawasaki) che è rimasto quasi costante in terza posizione. Gara negativa per Musquin che si ritira sei giri prima della fine dopo una caduta.
Non è riuscito a mantenersi in zona podio Alex Lupino, che ha chiuso nonostante tutto nono questa frazione conclusiva, mentre la sedicesima piazza è andata a Philippaerts che è rimasto stabile a metà gruppo. Diciannovesimo chiude Battig davanti a Bertuzzo, quindi Del Segato, Moroni, Martini e Zeni
La classifica assoluta di giornata vede così la vittoria di Roczen, secondo in campionato, che si riscatta così parzialmente del titolo vinto da Musquin. Piazza d'onore per Paulin e ultimo gradino del podio per lo svizzero Arnaud Tonus (Suzuki). La migliore prestazione azzurra in questa trasferta è ad opera del viterbese Alex Lupino che chiude undicesimo di giornata e quattordicesimo in graduatoria, ma soprattutto un biglietto per gli Stati Uniti dove a fine mese dovrà difendere i colori azzurri nel Motocross delle Nazioni.

WMX
Continua a riscuotere consensi e a crescere il Campionato del Mondo Femminile di motocross giunto alla sua settima e ultima tappa oggi a Fermo. Il Gp d'Italia è andato alla tedesca Larissa Papenmeier (Suzuki), dietro di lei l'italiana di Parma Chiara Fontanesi (Yamaha) e la francese Livia Lancelot (Ktm). La bergamasca Francesca Nocera (Honda) conquista il quinto posto. Ma il titolo iridato spetta alla tedesca Stephanie Laier con 299 punti. Con lei sul podio Livia Lancelot, 273 punti e Larissa Papenmeier, 263 punti. Quarta posizione per la nostra Chiara Fontanesi, 248 punti e decima per Francesca Nocera, 137 punti.

EMX 125 La nuova classe riservata alla 125 due tempi ha registrato la vittoria di giornata dell'austriaco Pascal Rauchenecker (Ktm) davanti ad Arnaud Aubin (Team JK Datch Yamaha) e Maxime Desprey (Yamaha). Primo tra gli italiani Samuele Bernardini (Ktm), sesto e Dawid Ciucci (Max Bart powered by Steels Ktm), secondo in avvio e nono nella ripresa dopo essere caduto quando si trovava in seconda posizione.
Si conclude così anche il Campionato Europeo riservato ai 125cc con la vittoria del francese Jordi Tixier (Ktm), 295 punti, seguito da un altro transalpino, Sulivan Jaulin (Yamaha), 214 punti. La medaglia di bronzo va ad un italiano, Samuele Bernardini con 201 punti. Nella top ten anche il perugino Dawid Ciucci, ottavo con 134 punti e due prove in meno.


CLASSIFICHE
MX1 ASSOLUTA: 1. DESALLE, Clement BEL Rockstar Teka Suzuki 43; 2. RAMON, Steve BEL Rockstar Teka Suzuki 43; 3. POURCEL, Sebastien FRA Kawasaki Racing Team 42; 4. 121 BOOG, Xavier FRA Kawasaki Racing Team 38; 5. NAGL, Maximilian GER Red Bull KTM Factory 35; 6. PHILIPPAERTS, David ITA Yamaha 29; 7. COPPINS, Joshua NZL Aprilia 25; 8. GONCALVES, Rui POR Red Bull KTM Factory 25; 9. GUARNERI, Davide ITA Honda 23; 10. ARANDA, Gregory FRA Rockstar-Bud Racing-Kawasaki 21.
MX1 CAMPIONATO: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 625 points; 2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), 537 p.; 3. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 502 p.; 4. Maximilian Nagl (GER, KTM), 498 p.; 5. Steve Ramon (BEL, Suzuki), 491 p.; 6. Tanel Leok (EST, Honda), 356 p.; 7. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), 337 p.; 8. Ken de Dycker (BEL, Yamaha), 331 p.; 9. Davide Guarneri (ITA, Honda), 290 p.; 10. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 270 p.
MX2 ASSOLUTA: 1. Ken Roczen (GER, Suzuki), 50 points; 2. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 38 p.; 3. Arnaud Tonus (SUI, Suzuki), 34 p.; 4. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), 32 p.; 5. Joel Roelants (BEL, KTM), 30 p.; 6. Zach Osborne (USA, Yamaha), 29 p.; 7. Michael Leib (USA, Kawasaki), 28 p.; 8. Jake Nicholls (GBR, KTM), 24 p.; 9. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), 23 p.; 10. Marvin Musquin (FRA, KTM), 22 p.; 11. Alessandro Lupino (ITA, YAM).
MX2 CAMPIONATO: 1. Marvin Musquin (FRA, KTM), 635 points; 2. Ken Roczen (GER, Suzuki), 574 p.; 3. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), 478 p.; 4. Zach Osborne (USA, Yamaha), 397 p.; 5. Joel Roelants (BEL, KTM), 396 p.; 6. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 391 p.; 7. Arnaud Tonus (SUI, Suzuki), 390 p.; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), 367 p.; 9. Jeremy van Horebeek (BEL, Kawasaki), 365 p.; 10. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), 336 p.
WMX ASSOLUTA: 1. Larissa Papenmeier (GER, Suzuki), 45 points; 2. Chiara Fontanesi (ITA, Yamaha), 44 p.; 3. Livia Lancelot (FRA, KTM), 38 p.; 4. Elien De Winter (BEL, KTM), 30 p.; 5. Francesca Nocera (ITA, Honda), 29 p.; 6. Jana Bartova (CZE, Kawasaki), 26 p.; 7. Stephanie Laier (GER, KTM), 25 p.; 8. Elin Mann (SWE, KTM), 24 p.; 9. Shirley Verkade (NED, KTM), 23 p.; 10. Sara Pettersson (SWE, KTM), 23 p.
WMX CAMPIONATO: 1. Stephanie Laier (GER, KTM), 299 points; 2. Livia Lancelot (FRA, KTM), 273 p.; 3. Larissa Papenmeier (GER, Suzuki), 263 p.; 4. Chiara Fontanesi (ITA, Yamaha), 248 p.; 5. Maria Franke (GER, KTM), 222 p.; 6. Natalie Kane (GBR, KTM), 189 p.; 7. Marielle De Mol (NED, Yamaha), 179 p.; 8. Elin Mann (SWE, KTM), 167 p.; 9. Elien De Winter (BEL, KTM), 155 p.; 10. Francesca Nocera (ITA, Honda), 137 p.
EMX 125 ASSOLUTA: 1. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 50 points; 2. Arnaud Aubin (FRA, Yamaha), 40 p.; 3. Maxime Desprey (FRA, Yamaha), 36 p.; 4. Sulivan Jaulin (FRA, Yamaha), 34 p.; 5. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), 33 p.; 6. Samuele Bernardini (ITA, KTM), 30 p.; 7. Benoit Paturel (FRA, Yamaha), 25 p.; 8. Jordan Booker (GBR, KTM), 22 p.; 9. Dawid Ciucci (ITA, KTM), 22 p.; 10. Mathias Plessers (BEL, KTM), 21 p.
EMX 125 CAMPIONATO: 1. Jordi Tixier (FRA, KTM), 295 points; 2. Sulivan Jaulin (FRA, Yamaha), 214 p.; 3. Samuele Bernardini (ITA, KTM), 201 p.; 4. Yohan Lafont (FRA, Yamaha), 198 p.; 5. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), 189 p.; 6. Yerki Janvier (BEL, TM), 147 p.; 7. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), 138 p.; 8. Dawid Ciucci (ITA, KTM), 134 p.; 9. Roberts Justs (LAT, Husqvarna), 133 p.; 10. Arnaud Aubin (FRA, Yamaha), 129 p.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 13/09/2010, 9:24

L'intervista a Cairoli dopo il GP di Fermo
Si scopre un Cairoli fatalista nell'ultima gara del campionato. «Purtroppo il motocross è anche questo, sarò al 100% per il Nazioni» dice il neocampione


Immagine

Doveva esserci un grande spettacolo, invece è stata la tua giornata più sfortunata dell'anno.
«Purtroppo il motocross è anche questo, l'infortunio è sempre dietro l'angolo. In questo caso per fortuna non è qualcosa di veramente serio. È qualcosa che ho già avuto in passato: la mia caviglia sinistra non è forte come quella destra quindi ogni tanto la giro. Quest'anno non mi era mai successo l'anno scorso ad inizio stagione ho avuto lo stesso problema.
Oggi nella prima manche ho fatto una brutta partenza e ho cercato di recuperare un po' ma veramente la pista è poco tecnica e tutti giravano sullo stesso passo ed era veramente difficile superare. Ho recuperato dalla 26esima posizione fino alla 13esima, poi cercando di superare Albertson sono atterrato corto in un salto in mezzo al fango e mi è scivolato il piede ed è lì che mi si è girata la caviglia. Purtroppo sono cose che capitano speriamo che tutto sia a posto per il Nazioni, anche per David, ho sentito che lui sta un po' peggio di me, speriamo nulla di serio e di arrivare alle nazioni al 100%».

Anche perché sarebbe il colmo, dopo tante discussioni e tante polemiche. Ma comunque finalmente la partecipazione è stata definita.
«Purtroppo non eravamo in squadra poi ieri la grande notizia e oggi questi due piccoli problemi, però da parte mia penso che sarò al 100% per il Nazioni e speriamo che anche David lo sia».

Ascolta l'audio integrale dell'intervista a Cairoli.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX Gp Italia - Fermo

Messaggio » 14/09/2010, 12:58

Il GP di Fermo visto da Everts
Un fine settimana che non è andato secondo i programmi con Cairoli e Marvin infortunati. Nulla di grave per entrambi


Immagine

Stefan Evets, GP d'Italia. L'ultimo è stato il peggiore per KTM.
«Sì, è stato difficile perché ieri Steffi ha fatto una brutta caduta durante le prove e non eravamo sicuri che potesse correre, ma poi ce l'ha fatta, è andato tutto bene e abbiamo vinto il titolo. Era il titolo numero tre per noi e anche il suo terzo titolo personale. È stata una giornata deludente, perché Antonio si è fatto male ad una caviglia e non è riuscito a finire la gara. Max ha perso il terzo assoluto, era a solo un punto per poterlo vincere. Marvin nella seconda gara stava battagliando con Ken e si è fatto male a un muscolo del braccio, non è un infortunio serio ma ha subito un forte colpo al muscolo che si è indebolito e Marvin si è dovuto ritirare».

Come è successo?
«È stato appena prima di un salto, la sua ruota anteriore si è spostata in fuori ed è caduto. Qualcosa ha urtato il muscolo del suo braccio, è tutto rosso e blu, ma sta bene».

È successo quando era al comando?
«No, era secondo. Ken era in testa e stavano lottando. C'era ancora possibilità per una vittoria, ma ha fatto quell'errore ed è caduto».

Devi spiegarci una cosa: Marvin è stato il migliore in assoluto per tutta la stagione, ma da poco prima di vincere il titolo non ha corso molto bene. Pensavamo che dopo la vittoria tornasse in forma, ma non stato così. Cos'è successo?
«Penso che si sia innervosito perché non riusciva a gareggiare con potenza, era lì ogni gara, lavorava sodo ma non riusciva a concentrarsi su ciò che doveva fare. Oggi nella seconda manche sembrava a posto, la più bella gara dopo tutti i disagi precedenti. Ha pensato che non ci fosse niente da perdere dopo aver vinto il titolo, così ha attaccato per confermare il titolo con una vittoria, ma non è successo. Nella prima manche Ken era troppo forte, abbiamo fatto qualche ritocco alla moto di Marvin, senza cambiare troppo perché stava correndo per la prima volta con l'iniezione. Nella seconda gara è andato meglio, ma purtroppo ha fatto questo errore. Ken era velocissimo, anche lui non aveva niente da perdere, correva con la mente sgombra».

Comunque dovresti essere contento, perché l'anno prossimo potrebbe vincere il titolo con voi.
«Sì, abbiamo una squadra molto forte, è stata una grande sorpresa, così, alla fine, sapere che Ken si unirà a KTM e siamo lieti di dargli il benvenuto. Avremo una dura battaglia anche all'interno del team con Jeffrey Herlings, che è un astro nascente e ha mostrato di essere veloce e di lavorare bene. Ha fatto vedere dei buoni risultati ultimamente. Spero che potremo avere ancora un team che corre per i primi tre, quattro posti in classifica, e con Jeffey e Ken siamo abbastanza tranquilli su questo».

Grazie Stefan.

Ascolta l'audio integrale dell'intervista a Everts.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: ALDO2017, Andr3a89, angioletto72, aral, ber74ti, Bing [Bot], blackballs, Caruso Malefico, CONTE70, Dende, Diego_pretini, Ghiaccio, Google [Bot], lucajoebar, motokermit59, Rsonsini, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm