KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Campionato Mondiale Enduro - GP Polonia

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

Campionato Mondiale Enduro - GP Polonia

Messaggioda jenk » 10 giu 2010, 22:14

Nel week end la 4a prova in Polonia
Johnny Aubert deciderà solo venerdì se correre o meno


Immagine

Si corre sabato 12 e domenica 13 giugno il GP di Polonia valido come settima ed ottova prova del Campionato Mondiale Enduro. La gara si disputerà a neppure un centinaio di chilometri da Danzica, in pratica sulla costiera del Mar Baltico. Il tracciato si articolerà su di un percorso di 55 Km. caratterizzato interamente dal fondo sabbioso e passaggi tra foreste di conifere, da ripetersi quattro volte con una speciale di cross, una linea e una estrema.
Dopo il grande successo di pubblico della Valli Bergamasche di tre settimane fa, la "due giorni" polacca rappresenta anche il giro di boa di questo mondiale 2010.
Tante le novità. La prima riguarda il nuovo forfait nella E2 del finlandese Juha Salminen (Husqvarna-BMW 450 4T) ancora convalescente dopo la frattura al tallone del piede destro patita mentre si allenava prima della Valli Bergamasche. Già presente a Kwidzyn, il francese Johnny Aubert (KTM 250 4T) deciderà invece solo venerdì se correre o meno. Gli ulteriori esami effettuati in una clinica di Parigi dopo quelli successivi al suo ritiro della prima giornata della Valli Bergamasche, non hanno evidenziato problemi. Su consiglio dei medici francesi, Aubert è stato però a riposo quasi assoluto nelle ultime tre settimane, saltando anche la prova di campionato francese e l'enduro classico della Trefle ed ha fatto solo dei leggeri allenamenti in mountain bike. L'impressione, qui da Kwidzyn, è che Aubert sabato prenderà comunque il via con l'obiettivo di verificare le sue condizioni nel corso della gara. Assente di rilievo tra gli italiani, Fabio Mossini che sta lentamente riprendendosi dai problemi fisici alla schiena che gli hanno impedito di prendere il via alla Valli Bergamasche, mentre è atteso il rientro di Fabrizio Dini (Beta Boano 450 4T).
Tra i piloti italiani attesi a una riconferma delle proprie possibilità figurano nella E3 Simone Albergoni (KTM Farioli 300 2T), Alessandro Botturi (Husaberg Iron Racing Team 500 4T), Mirko Gritti (Beta Boano 500 4T). Nella E2 occhi puntati su Oscar Balletti (Honda 450 4T) dopo la bella prova degli Assoluti d'Italia Arsiè. Stesso discorso per Maurizio Micheluz (TM Racing 250 4T) nella E1 e Edoardo D'Ambrosio (Husaberg Iron Racing Team 450 4T) nella EJ. Analizzando le varie classi, Antoine Meo (Husqvarna 250 4T), nella E1, parte coi favori del pronostico con l'obiettivo di allungare il proprio vantaggio nella classifica iridata. La E2 ripropone il duello stratosferico tra Mika Ahola (Honda 450 4T) e Ivan Cervantes (KTM 450 4T) con Rodrig Thain (TM Racing 450 4T) ed il nostro Thomas Oldrati (KTM Farioli 250 2T) a fare da guastafeste. La sfida tra i giganti della E3 sembra sempre più ristretta a David Knight (KTm 500 4T), Christophe Nambotin (Gas Gas 300 2T), Sebastien Guillaume (Husqvarna 300 2T) ed il nostro Simone Albergoni (KTM Farioli 300 2T).
In gara anche le donne con la Ludivine Puy (Gas Gas) super favorita dopo la vittoria di domenica alla Valli Bergamasche. Il mondiale femminile non vedrà però al via la spagnola Laia Sanz (Honda 250 4T) impegnata nella prova di campionato europeo trial ad Andorra. Un'ultima annotazione; sabato prima della premiazione, verrà ricordato con un minuto di silenzio Augusto Taiocchi, campionissimo dell'enduro azzurro mancato la scorsa settimana dopo una lunga malattia.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Campionato Mondiale Enduro - GP Polonia

Messaggioda jenk » 14 giu 2010, 20:19

Campionato del Mondo Enduro - GP Polonia
Ahola domina la E2. Doppio podio per Albergoni
Clamoroso errore di Meo il sabato che anticipa l'entrata al controllo orario


Immagine

Si è corso questo weekend, sabato 12 e domenica 13 giugno, il quarto appuntamento con il Campionato del Mondo Enduro. Teatro di questa tappa mondiale è stata la Polonia, precisamente la città di Kwidzyn, a neppure un centinaio di chilometri da Danzica, sulla costa del Mar Baltico.
Fondo sabbioso e paesaggio caratterizzato da conifere è stato il layout di 55 Km di percorso, da ripetersi quattro volte con una speciale di cross, una linea e una estrema.
Tra gli sbalzi termici provocati dall'altalenante temperatura, che ha messo a dura prova tutti i piloti, e tra le nuvole e il sole che alternatamente hanno comandato nel cielo, sabato è tornato sabato a splendere un po' d'azzurro per l'enduro italiano. A regalarci un lampo d'azzurro è stato ancora una volta Simone Albergoni (KTM Farioli 300 2T), bravissimo a fare sua la seconda posizione nella classe E3 a poco più di venti secondi dal vincitore David Knight (KTM 500 4T). E' stata una gara caratterizzata da undici speciali per un totale di quasi un'ora e venti minuti di prove cronometrate.
Alle spalle di Albergoni il tedesco Markus Kehr (KTM 300 2T) che è riuscito ad avere la meglio per soli due centesimi di secondo sul francese Sebastien Guillaume (Husqvarna 300 2T), quest'ultimo caduto subito alla prima prova estrema nella quale ha perso oltre un minuto. Battuta d'arresto invece per il francese Christophe Nambotin (Gas Gas 300 2T) costretto al ritiro nel corso del secondo giro per la banalissima rottura del cuscinetto della ruota posteriore. Decima posizione per Mirko Gritti (Beta Boano 500 4T) dolorante per uno stiramento a una caviglia patita nella prova degli Assoluti d'Italia a Arsiè (BL), mentre conquista un'ottima settima posizione Alessandro Botturi (Husaberg Iron Racing Team 500 4t).
Nella E1 clamoroso colpo di scena. Antoine Meo (Husvarna 250 4T), leader della classifica iridata ha commesso l'errore di entrare con un minuto d'anticipo proprio al penultimo controllo orario perdendo un'ormai sicura seconda posizione ed ha chiuso solo quarto. In questa classe prima vittoria per il giovane finlandese Eero Remes (KTM Farioli 250 4T) che ha preceduto il connazionale Matti Seistola (Husqvarna 250 4T) e il rientrante Johnny Aubert (KTM 250 4T). Aubert ha dovuto comunque stringere i denti per arrivare all'arrivo in quanto è rimasto a riposo forzato per tre settimane dopo il doppio ritiro della Valli Bergamasche causato da una perdita d'equilibrio dovuta a problemi di otoliti. Ottava posizione per Maurizio Micheluz (TM Racing 250 4T).
Nella E2 terza vittoria consecutiva per Mika Ahola (Honda 450 4T) protagonista di una gara tutta da incorniciare in quanto è partito subito all'attacco riuscendo a prendere un discreto margine su Ivan Cervantes (KTM 450 4T) che alla fine ha dovuto accontentarsi della seconda posizione staccato di quasi tredici secondi. Terza posizione per l'iridato cross MX3 Pierre Alexandre Renet (KTM 450 4T). Thomas Oldrati (KTM Farioli 250 2T) ha invece visto svanire il sogno di salire il terzo gradino del podio per poco più di un secondo. Nel mondiale della EJ vittoria per il francese Jeremy Joly (Honda 250 4T) davanti allo spagnolo Lorenzo Santolino (KTM 450 4T) rallentato da una caduta nella prima speciale estrema e allo svedese Robert Kvarnstrom (Gas Gas 125 2T). Il GP di Polonia valido anche come seconda prova del mondiale riservato alle donne della classe EW ha visto oggi la vittoria della francese Ludivine Puy (Gas Gas 250 2T). Seconda posizione per Blandine Dufrene (Gas Gas 125 2T) e terza per la tedesca Heike Petrick (KTM 450 4T). Domani si replica con sempre undici prove speciali.
Domenica, prima sorpresa al via della E1 con la squalifica dello spagolo Cristobal Guerrero per un cambio di moto durante la giornata precedente e nuova impresa di Simone Albergoni (KTM Farioli 300 2T) che ha fatto il bis centrando come sabato una strepitosa seconda posizione nella classe 3 riuscendo ad avere la meglio di sua "maestà" David Knight (KTM 500 4T) al termine di una gara a dir poco stratosferica. Insieme ad Albergoni, domenica ha brillato anche Thomas Oldrati (KTM Farioli 250 2T) terzo nella classe E2 dopo una sfida al cardiopalmo con il campione mondiale cross MX3 Pierre Renet (KTM 450 4T).
Davvero niente male i due podi conquistati ieri dall'italiano in questo difficilissimo GP di Polonia in cui la somma dei tempi delle prove speciali per giornata è stata di un'ora e sedici/diciassette minuti per i migliori. Buona prova anche per Maurizio Micheluz (TM Racing 250 4T) quarto nella classe E1. Nella E3 Mirko Gritti (Beta Boano 500 4T) si è dovuto ritirare per lo stiramento dei legamenti di una caviglia, mentre Alessandro Botturi (Husaberg Iron Racing Team 500 4T) ha dovuto stringere i denti terminando dolorante in decima posizione dopo tre cadute nella prima prova in linea. Nelle singole classi la E1 è vissuta sulla rivincita di Antoine Meo (Husqvarna 250 4T) primo davanti al finlandese Eero Remes (KTM Farioli 250 4T) ed a Johnny Aubert (KTM 250 4T). Aubert coi punti conquistati è passato dalla sesta alla terza posizione nella classifica di campionato.
Nella E2 duello a dir poco emozionante tra Mika Ahola (Honda 450 4T) e Ivan Cervantes (KTM 450 4T). I due piloti si sono alternati al comando per tutta la gara fino all'ultima speciale quando Ahola è riuscito a battere d'un soffio l'avversario spagnolo. Nella E3 pronta rivincita per il francese Christophe Nambotin (Gas Gas 300 2T) che è partito come un missile senza lasciare scampo agli avversari. Nella EJ si è imposto lo spagnolo Lorenzo Santolino (KTM 450 4T) davanti al francese Jeremy Joly (Honda 250 4T), mentre tra le donne la francese Ludivine Puy (Gas Gas 250 2T) ha bissato la vittoria di sabato.

Sabato 19 e domenica 20 giugno si replica nel GP di Slovacchia a Puchov.


Classifiche
Sabato E1
1 Eero Remes, Finland, KTM
2. Matti Seistola, Finland, Husqvarna
3. Johnny Aubert, France, KTM
4. Antoine Meo, France, .Husqvarna
5. Nicolas Deparrois, France, Kawasaki

Domenica E1
1 Antoine Meo, France, Husqvarna
2. Eero Remes, Finland, KTM
3. Johnny Aubert, France, KTM
4. Maurizio Micheluz, italy, TM
5. Nicolas Deparrois, France, Kawasaki

Classifica generale E1
1 Antoine Meo, France, Husqvarna, 190
2. Eero Remes, Finland, KTM, 144
3. Johnny Aubert, France, KTM 131
4. Nicolas Deparrois, France, Kawasaki, 126
5. Cristobal Guerrero, Spain, Yamaha, 118


Sabato E2
1. Mika Ahola, Finland, Honda
2. Ivan Cervantes, Spain, KTM
3. Pierre Alexandre Renet, France, KTM
4. Thomas Oldrati, Italy, KTM

Domenica E2
1. Mika Ahola, Finland, Honda
2. Ivan Cervantes, Spain, KTM
3. Thomas Oldrati, Italy, KTM
4. Pierre Alexandre Renet, KTM,
5. Hans Vogels, Netherlands, Husaberg

Classifica generale E2
1 Mika Ahola, Finland, Honda, 194
2. Ivan Cervantes, Spain, KTM, 182
3. Thomas Oldrati, Italy, KTM 142
4. Pierre Alexandre Renet, France, KTM, 137
5. Joakim Ljunggren, Sweden, Husaberg, 116


Sabato E3
1. David Knight, Britian, KTM
2. Simone Albergoni, Italy, KTM
3. Marcus Kehr, Germany, KTM
4. Sebastien Guillaume, France, Husqvarna
5. Bartosz Oblucki, Poland, Husqvarna

Domenica E3
1. Christophe Nambotin, France, Gas-Gas
2. Simone Albergoni, Italy, KTM
3. David Knight, Britain, KTM
4. Sebastien Guillaume, France, Husqvarna
5. Marcus Kehr, Germany, KTM

Classifica generale E3
1. David Knight, Britain, KTM 187
2. Simone Albergoni, Italy, KTM 164
3. Christophe Nambotin, France, Gas-Gas 161
4. Sebastien Guillaume, France, Husqvarna, 134

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 1:26
Località: Monza (MB)


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite