KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 28/05/2010, 22:03

La sfida di Glen Helen
In MX1 grande sttesa per il duello in casa KTM tra Cairoli e Alessi. E Musquin pensa già al prossimo anno


Immagine

E' tutto pronto a Glen Helen per il GP degli USA 2010 del Mondiale Motocross. La pista californiana è stata preparata al meglio e l'attesa tra gli addetti ai ai lavori è alta. Peccato solo che la maggior parte dei big americani non abbiano raccolto l'invito della sfida per misurarsi contro i coleghi europei.
Nella classe MX1 tutti gli occhi sono puntati sulla sfida in casa KTM tra il padrone di casa Mike Alessi, vittorioso nella prima prova dell'AMA Nationals, sabato scorso ad Hangtown e profondo conoscitore del circuito californiano e il Campione del Mondo in carica Tony Cairoli. Entrambi saranno al via in sella alla nuova SX350F, mentre il loro più pericoloso avversario, l'altro pilota del Team Red Bull KTM Factory, Max Nagl, si schiererà al via con la "vecchia" SX450F. Vedremo se il David Philippaerts riuscirà ad inserirsi nella lotta per la vittoria contro l'armata KTM. Un altro che punta al podio è Ben Townley. L'ex Campionde l mondo edella MX2 del 2004 si sta riprendendo dall'infortunio subito in inverno e già nella prima prova del National ha fatto vedere di essere tornato in ottima forma. Curiosità anche per il ritorno in pista, nel mondiale, di due veterani come Ryan Hughes e Mike Brown.
Tra gli altri protagonisti attesi anche Jimmy Albertson, che sembra essersi ripreso dal recente infortunio alla spalla e Ken De Dycker, che ha partecipato alla prima prova del Nationals, chiudendo nono assoluto, Nella MX2 la lotta sarà tra Marvin Musquin, desideroso di mettersi in luce negli USA, prima del suo definitivo passaggio in america previsto per il prossimo anno, Jeffrey Herlings e Ken Roczen. Ma a Glen Helen ci sarà anche l'altro pilota della KTM USA, Tommy Searle a puntare alla vittoria così come gli altri due americani Zach Osborne e Broc Tickle. Interessante anche valutare la prestazione di Steven Frossard e di Van Horebeek che saranno in gara sulle Kawasaki "kittate" Pro Circuit.
Molti i nomi importanti al via della classe Veteran. Ci saranno, tra gli altri, Jeff Matiasevich, Ty Davis, Kurt Nicoll, Darryll King, Doug Dubach e Chuck Sun.

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 28/05/2010, 22:11

In TV su SportItalia2

Domenica 30 maggio Sportitalia 2
21:00 - 23:00 diretta | Mondiale Motocross GP of USA MX1 / MX2
24:00 - 02:00 diretta | Mondiale Motocross GP of USA MX1 / MX2

Sportitalia 2 (Canale 226 di Sky)
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 28/05/2010, 23:10

Ottimo orario questo giro, pensavo di perdermelo per lavoro e invece, appena arriverò a casa potrò guardarmi le gare con 10 birrette :mrgreen:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 7:24

In gara 1 manca la partenza dell'MX2 visto che hanno anticipato il collegamento di 15 minuti
Gara 1 MX1/2: http://fb5.vcast.it/Fb00050004/45/9C/hqdCTTtKtQcY7v6GaBV4mPVUzj1r/SportItalia24-20100530211500_2477210.avi
Gara 2 MX1/2: http://fb1.vcast.it/Fb00010002/BF/3E/NOmQjDgAvmiGlsDoCNmLpNAWX8Ck/SportItalia24-20100531000000_2477213.avi

Non clikkate il link, tasto dx del mause, salva con nome sul Vostro PC.
Avete 3 giorni per prenderlo, poi Vcast elimina i file.




Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 18:08

Gare complete in formato mp4 (leggermente migliore di quelle proposte sopra).
Gara 1 MX1/2: http://fb9.vcast.it/Fb00090003/A9/40/Mm8XlJMbdX67BDiGxzlLoRbbfoQV/SportItalia24-20100530205500_2466058.mp4
Gara 2 MX1/2: http://fb7.vcast.it/Fb00070004/64/F5/nfNNtBMsxeGrbcLhuI16qjAQedwW/SportItalia24-20100530235500_2466059.mp4

Non clikkate il link, tasto dx del mause, salva con nome sul Vostro PC.
Avete 3 giorni per prenderlo, poi Vcast elimina i file.
[/quote]
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 18:14

Bu-BU EL Franz ha scritto:In gara 1 manca la partenza dell'MX2 visto che hanno anticipato il collegamento di 15 minuti

Questa me la spieghi :rotlf:
Come al solito le gare partono 5' dopo l'orario indicato (nel caso specifico 21.05) visto che contano anche il tempo per posizionarsi al cancelletto :wink:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 20:26

Mondiale MX1/MX2 - GP USA
Cairoli e Musquin conquistano l'America
Grazie al ritiro di Nagl in gara 2, ora Cairoli guida la classifica con 41 punti sul tedesco


Immagine

Grande spettacolo a Glen helen per il GP degli Stati Uniti, nonostante l'assenza dei big amricani. Sulla bellissima e tecnica pista californiana ci hanno pensato però Tony Cairoli e Marvin Musquin a fare gli "americani" per un week end.

Nella MX1 grande vittoria per Tony Cairoli, vittorioso in gara uno dopo un bel duello con Alessi e terzo in gara 2 alle spalle di Townley e Desalle. Il pilota italiano dopo aver dominato in maniera spettacolare gara 1, nonostante un problema al cambio della sua KTM 350, in gara due non è riuscito a ripetersi, a causa di una partenza non eccezzionale che lo ha costretto ad una dura lotta con Desalle e Alessi per il secondo e terzo gradino del podio. Ben Townley infatti dopo un ottima partenza era ormai fuggito, andando a vincere la manche, dopo il ritiro in gara 1, e alla fine ha preceduto Desalle, Cairoli e Alessi, mentre Nagl, terzo in gara 1, ha rovinato tutto con una caduta che lo ha costretto al ritiro e a pardere un bel po' di punti in classifica. Da segnalare la prova sofferta di David Philippaerts, caduto il sabato e sofferente per i vari traumi che ha chiuso solo quindicesimo, mentre Davide Guarneri ha compiuto un vero capolavoro ottenendo il settimo posto finale. Buone prove in gara 2 anche per Anthony Boissiere, ottavo in sella alla TM e per Joshua Coppins, nono con l'Aprilia.

In MX2 il francese Musquin ha letteralmente dominato le due manche della MX2 senza lasciare il minimo scampo ai suoi avversari e mettendo in chiaro quali sono le sue intenzioni per il prossimoi anno, quando sarà impegnato a tempo pieno nel campionato americano. Alle sue spalle hanno chiuso Zach Osborne, autore della migliore gara stagionale, proprio sulla pista di casa, dove ha chiuso con un quarto e un secondo posto di manche. Un mezzo miracolo l'ha fatto invece Steven Frossard, terzo a pari punti con Osborne, dopo che il sabato era caduto fratturandosi un pollice. Quarto posto per Ken Roczen, terzo in gara 1 e poi quinto in gara 2 a causa di una caduta al via. Il primo degli italiani è stato Alessandro Lupino, sedicesimo.


MX2 Risultati
1. Marvin Musquin, France, KTM, 25-25—50
2. Zach Osborne, USA, Yamaha, 18-22—40
3. Steven Frossard, France, Kawasaki, 22-18—40
4. Ken Roczen, Germany, Suzuki, 20-16—36
5. Shaun Simpson, Britain, KTM, 112-20—32

MX2 Classifica generale
1. Marvin Musquin, France, KTM 268 points
2. Ken Roczen, Germany, Suzuki, 228
3. Steven Frossard, France, Kawasaki, 205
4. Jeffrey Herlings, Netherlands, 197
5. Shaun Simpson, Britain, 170


MX1 Risultati
1. Antonio Cairoli KTM 45
2. Mike Alessi KTM, 40
3. Clement Desalle Suzuki, 38
4. Xavier Boog Kawasaki, 31
5. Steve Ramon Suzuki, 29
7. Davide Guarneri Honda, 27

MX1 Classifica generale
1. Antonio Cairoli KTM, 259
2. Maximilian Nagl KTM, 218
3. Clement Desalle Suzuki, 196
4. David Philippaerts Yamaha, 184
5. Ken de Dycker Yamaha, 174

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 20:34

PARLANO I PROTAGONISTI DEL GP USA 2010
I commenti a caldo dei protagonisti del GP di Glen Helen 2010



Marvin Musquin: "E' andata bene ai fini del campionato, è bello correre qui in mezzo a salitoni e discesoni così difficili. Mi sono concentrato sulle traiettorie ed ho avuto ottime partenze, la velocità era buona e dovevo solo restare concentrato. Sono così felice di aver siglato un accordo per trasferirmi negli USA e correre le prossime due stagioni qui."

Ben Townley: "E' bello rientrare e vincere. Stiamo ancora lavorando e questa gara è servita per mettere a punto la moto per il campionato AMA e capire a che punto era la mia condizione. La vittoria in gara 2 dimostra che ci stiamo muovendo nella giusta direzione e per il prossimo week end sono fiducioso di poter fare una buona gara."

Cairoli: "E' stato fantastico vincere qui perchè da tanto che il mondiale non si correva negli USA e questo è sicuramente un risultato storico. In gara uno ho fatto l'holeshot su un rettilineo davvero lungo! E' stato bello e divertente lottare con Mike, poi in gara uno sono riuscito a vincere anche senza leva del cambio, girando in terza marcia e questo è davvero incredibile ma può far capire qual'è il potenziale di questa moto! "

Alessi: "E' solo la seconda volta che partecipo ad una prova del mondiale e mi sono davvero divertito. Con Tony abbiamo dato spettacolo e sono soddisfatto di come sta crescendo il mio feeling in sella alla mia moto. Credo che abbiamo fatto un gran lavoro in questo week-end e questo è importante anche in vista del prossimo appuntamento del National domenica prossima."

Nagl: "Peccato per il problema in gara due, perchè in realtà stava tutto andando per il meglio e la pista mi piace, molto veloce. Il terzo posto in gara uno è positivo ed ero in lotta per il podio, fisicamente mi sentivo bene e pronto ad attaccare. Purtroppo l'errore mi ha portato sulla rete che ha bloccato la ruota posteriore ed ho perso due minuti per ripartire. Peccato."

Guarneri: "In generale sono abbastanza soddisfatto di com'è andata. Tre anni fa a Budds Creek ho sofferto tantissimo il caldo ma questa settimana è andato tutto ok anche se come tutti hanno potuto vedere a fine di gara 2 ero sfinito e per questo ho perso due posizioni nel finale. Giravo con i tempi simili ai primi, peccato per gara 1 dove sono partito malissimo."

fonte mxnews.net
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 20:39

Glen Helen. Intervista a David Philippaerts
Il pilota del Team Yamaha è incappato in un weekend disastroso, complice la brutta caduta nelle qualifiche del sabato. Ma David promette che in Francia si rifarà


Immagine

GP USA, non è andato come pensavi.
«Non pensavo certo di arrivare così indietro, ma nelle qualifiche ho fatto una gran caduta. Non ho trovato il feeling con la pista e non ho mai trovato il ritmo giusto. Inoltre sono sempre partito male».

Che problemi hai avuto?
«Nulla in particolare, ho trovato la classica giornata storta. Questa pista è così diversa dalle nostre. Ora tocca al GP di Francia e sono sicuro che in Europa andrà meglio».

Ascolta l'audio integrale dell'intervista a David.

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 20:41

Glen Helen. Antonio Cairoli racconta il trionfo
Antonio Cairoli e la sua KTM 350 espugnano anche gli States dopo un duello fantastico con Mike Alessi. Tony vince la prima manche senza leva del cambio: ascoltiamo il suo racconto


Immagine

GP USA, sei tu il vincitore. Raccontaci com'è andata.
«Oggi la gara è stata davvero faticosa. La pista, che già è velocissima, si è scavata tanto e Mike (Alessi, ndr) era davvero rapido. Nella prima manche, dopo circa 20 minuti, all'atterraggio da un salto ho perso la leva del cambio e ho proseguito la corsa con la sola terza marcia. E' stato faticosissimo, ho dovuto usare molto la frizione perché qui ci sono salite lunghissime e buche profonde. E poi c'era Mike, che andava davvero veloce. ».

La seconda manche è stata dura, non sei riuscito a replicare la vittoria. Perché?
«Non sono partito male, ma ho accusato presto la stanchezza. Nella prima manche avevo dato tutto e nella seconda ho faticato più del solito. Ben Townley mi ha superato nei primi giri, poi con Mike Alessi abbiamo fatto un paio di giri scambiandoci le posizioni».

Ti è dispiaciuto non vincere anche la seconda manche?
«No, non era così importante. Ho comunque vinto il GP e per me è importante il Campionato del Mondo, in quest'ottica la trasferta americana è andata benissimo».

Era davvero caldo, hai sofferto?
«Sì, ma era accettabile. Il tracciato era più impegnativo del caldo. Mi è piaciuto correre qui negli States, sia per le piste che per la possibilità di confrontarsi con i piloti locali. Le curve sono molto più veloci rispetto a quelle europee e anche la lunghezza complessiva del tracciato è superiore. Nel complesso Glen Helen mi è piaciuta molto».

Ascolta l'audio integrale dell'intervista a Tony (in inglese).

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 21:07

jenk ha scritto:
Bu-BU EL Franz ha scritto:In gara 1 manca la partenza dell'MX2 visto che hanno anticipato il collegamento di 15 minuti

Questa me la spieghi :rotlf:
Come al solito le gare partono 5' dopo l'orario indicato (nel caso specifico 21.05) visto che contano anche il tempo per posizionarsi al cancelletto :wink:


L'orario indicato nel palinsesto domenica mattina era 21.15, la gara è partita alle 21.10 :crycry:

Ho scaricato in dvx così, io che ho una TV vecchio stile, me la sarei potuta rivedere sul grande schermo anzichè sul PC :drum: . Comunque sono riuscito a vedermele in diretta che è meglio :mrgreen:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 21:16

:D ancora non hai capito una mazza di sportitalia :D

Le gare ufficialmente partono all'ora "tonda" .... 5' per schierarsi e si parte.
Lascia stare il loro palinsesto .... prendi a riferimento uno più attendibile .... tipo ....
http://www.digital-sat.it/palinsesti.php

Domenica prossima partono alle 12.00 .... programma 11.55 :wink: per gara 1 e 14.55 per gara 2 :wink:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 31/05/2010, 21:53

:prof: :nonno: :geek:



:mrgreen:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

Pennywise
Avatar utente
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 26/10/2009, 9:34
Località: Levante Ligure

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 01/06/2010, 7:44

:giorno: :giorno: :giorno: :clap: :clap: :clap:

Piccolo OT

Si avanza l'ipotesi, si legge, si mormora :roll: :oops: che la moto di Cairoli sia 390 cc ...... soliti pettegoli invidiosi o c'è qualcosa di vero ?

Fine OT

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 01/06/2010, 10:20

Il regolamento cita max 450cc .... anche se fosse 390cc (non credo) è REGOLARE.

Quello che mi ha stupito della gara .... senza leva del cambio come ha potuto lancirsi sul TRIPLO :shock: e non perdere terreno da Alessi sul dritto con la stessa moto in piena efficenza.
Nel lento ovviamente la frizione viene in aiuto .... ma nel veloce :roll:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 01/06/2010, 10:57

Intervista a Stefan Everts: "Giornata storica per KTM"
Stefan Everts racconta ai nostri microfoni il trionfo della KTM nel GP americano di Glen Helen, dominato da Musquin, Cairoli e Alessi


Immagine

Stefan, com'è andata a Glen Helen?
«Un altro giorno fantastico per la KTM. Nella MX2 Marvin ha fatto la solita, grande gara. Gli altri piloti, Herlings e Simpson, hanno faticato di più e commesso qualche errore».

La KTM ha dominato la classe regina.
«Nella MX1 che grande gara! Abbiamo monopolizzato il podio con Tony, Mike a Maximiliam. Incredibile la prima manche di Tony, che ha finito la gara con la terza marcia. Ma è un tre volte campione del mondo e può fare queste cose. Nella seconda manche è stato stupendo il duello tra Mike e Antonio, che si sono scambiati più volte la posizione, bravi. Nagl invece ha perso un po' di terreno, anche in campionato. Ma la giornata resta da incorniciare. Siamo felicissimi».

La guerra dei due mondi. Chi è più forte, europei o americani?
«Per me non importava chi vincesse tra Mike e Tony, sono comunque nostri piloti. La sfida tra europei e americani non avrà mai fine... un giorno vincono gli uni, un giorno gli altri!»

Ascolta l'audio integrale dell'intervista a Stefan (in inglese).

fonte xoffroad.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 01/06/2010, 18:09

Immagine

Così si evitano i discorsi da "BAR" :wink:
La leva del cambio non c'è.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 0:28

Partenza gara 1 MX1

Immagine

:shock: :shock:
Per me usano il 530 .... non il 350 :twisted:

La causa dell'interuzione di gara 2 MX2

Immagine
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 7:17

Cioè??????????? Perchè hanno fermato gara 2?????????????????????????????



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 7:19

Immagine
Io non capisco come c@zzo facciano a non impennare la moto sdraiati sul parafango a gas spalancato, io non riesco a tenere giu il 125 seduto normale :oops:



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 8:47

jenk ha scritto:Immagine

Così si evitano i discorsi da "BAR" :wink:
La leva del cambio non c'è.


mamma mia ma quanto va sta moto anche solo usando la terza........ :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 10:00

Bu-BU EL Franz ha scritto:Cioè??????????? Perchè hanno fermato gara 2?????????????????????????????


causa il vento che soffiando forte a fatto cadere il semicerchio della red bull che era sulla pista....

meno male nn si è fatto male nessuno
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 10:37

Da dire una cosa .... non per sminuire l'IMPRESA di gara 1 di Toni (fortunato ad essere rimasto in terza).
Negli ultimi 10' (da quando ha perso la leva del cambio) Alessi ha alzato i suoi tempi di 3" a giro ....
gioco di squadra?? Visto che Alessi il Mondiale non lo corre tutto :roll:
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 02/06/2010, 10:54

Cairoli: che musica!
A Tonino non è servita la chitarra ricevuta sul gradino più alto del podio, ormai gliele aveva già suonate a tutti, europei e americani indistintamente. La sua 32ª vittoria in carriera è stata qualcosa di straordinario


Immagine

Lo volete sapere? Un pò eravamo preoccupati per Tonino. Ricordiamo un articolo che avevamo fatto un paio di anni fa in occasione del GP del Sudafrica nel quale tutta la prima parte l'avevamo spesa per ringraziare il fuoriclasse di Patti in quanto ogni qualvolta che scendeva in pista per noi era una serie sconfinata di occasioni per fargli foto fantastiche grazie allo stile ed esuberanza che esprimeva ad ogni curva e in qualsiasi salto. Merito del divertimento che trovava nel guidare la moto, a detta sua l'arma vincente che lo aveva portato a percorrere la sua così titolata carriera.

Quest'anno però c'era qualcosa che non ci tornava. Sui cinque GP disputati prima della trasferta degli Stati Uniti, le foto spettacolari che eravamo riusciti a realizzare di Antonio si contavano sulle dita di una mano, e ricordiamo come solo sul traguardo di Mantova si è lasciato andare ad un bel numerino. Insomma, non riuscivamo proprio a capire perché fosse così "misurato". Niente a che fare con le sue prestazioni, ovviamente, vista la sua solida posizione di leader, e non volevamo certo credere che ci fossero problemi con la sua Kappa 350 considerato che i risultati parlavano da soli. La risposta giusta non ce l'abbiamo, anche perché Toni per certe cose non si sbottona facilmente, ma ora non ci interessa più, perché a Glen Helen non solo ha dato un'altra lezione a tutti, ma lo ha fatto nel modo esaltante in cui ci aveva abituati.

Una lezione magistrale, dovuta al suo spiccato orgoglio che quando vuole non è secondo a nessuno e che gli ha permesso di essere il primo italiano ad essersi aggiudicato un GP oltreoceano. Si, proprio negli Stati Uniti, il Paese dove durante la sua crescita di atleta ha sempre pensato di trasferirsi per sfidare il Gotha americano nelle arene del campionato supercross.

E' stata proprio la sua grande determinazione e la smodata voglia di prevalere sui piloti di casa ad avergli fatto compiere quel capolavoro che ha fatto nella prima manche MX1. Provate a pensare di essere incalzati da vicino e sentire il fiato sul collo di Mike Alessi che il giorno prima, nelle qualifiche, aveva fatto il galletto lasciando tutti di stucco, e dovergli stare davanti senza avere più a disposizione la prima (e di questa poteva anche farne a meno), la seconda, la quarta e la quinta marcia: una catastrofe! Ma non così per il pupillo di Claudio De Carli, che aveva perso la leva del cambio rimanendo solo a disposizione il terzo rapporto primario.

Ma si sa, Tonino quando è in palla con la testa non lo ferma nessuno, e così è stato. Se le è dovute inventare tutte pur di non farsi superare dal pilota di casa, del quale Cairoli è proprio stato ospite nei giorni prima della gara, in un pistone dove addirittura col 450 si metteva anche la quinta. Nel discesone più lungo ha dovuto persino tirare la frizione per non imballare troppo il suo gioiellino austriaco, e grazie alla suda generosità e agli stratagemmi inventati è arrivato al traguardo davanti all'attuale numero 2 del National americano. Dopo tale capolavoro nella seconda manche se l'è presa più comoda, questa volta pensando un pò al campionato tanto ormai bella figura l'aveva fatta, e si è accontentato del terzo posto davanti comunque all'amico della SoCal che anche questa volta si è dovuto inchinare di fronte alla grandezza del leader MX1.

Questa e l'ennesima splendida lezione di stile e velocità di Marvin Musquin mattatore assoluto della MX2 sono stati i temi agonistici che hanno galvanizzato la splendida trasferta statunitense. Ci ha fatto piacere vedere di nuovo nelle prime posizioni l'ex iridato neozelandese Ben Townley, brillante protagonista della seconda manche dopo il ritiro in quella precedente per la rottura della marmitta in seguito ad una scivolata, le cui intenzioni a ritornare nel paddock del Mondiale sembrano essere sempre più consistenti vista l'aria che tira negli Stati Uniti. Tra i team che non pagano e quelli che chiudono, l'ultimo è stato quello di Langston giusto pochi giorni prima del GP, ormai l'America sembra ormai che sia più da noi che dagli yankee, dove solo una manciata di piloti continuano a fare dei bei soldi. Anche se anche per loro l'era dei lauti ingaggi sia sul viale del tramonto….

Così come ci ha fatto piacere vedere la costante crescita di Davide Guarneri, esaltato dalle caratteristiche di velocità e scorrevolezza della pista californiana, che si è piazzato ancora nei top ten della classe regina, mentre invece continua a stupirci quella lima sorda di Clement Desalle che messa da parte l'aggressività che aveva fino a poco tempo fa (Cairoli ne sa qualcosa…), col suo passo tranquillo e regolare continua a trovarsi sul podio e così facendo ora è terzo in campionato. Ci ha invece fatto stare male vedere nella batteria di chiusura Max Nagl paralizzato a bordo pista a causa della rete che delimita il percorso incastrata inesorabilmente nella ruota posteriore che gli è costata il podio ed un bel pò di punti, così come ci è dispiaciuto vedere David Philippaerts faticare a trovare la sua dimensione su questo tracciato decisamente poco affine alla sua guida.

Le ultime righe sul GP degli Stati Uniti vanno alle considerazioni sul ritorno in Usa del Mondiale a distanza di 11 anni grazie al lavoro di fino operato in questi ultimo anni da Giuseppe Luongo. Il CEO Youthstream sta cercando di dare un'ulteriore svolta al nostro sport, con profondi cambiamenti che possono o no piacere ma che ritiene debbano esser fatti in un'ottica globale di modernizzazione del motocross.

L'essere andati a correre in casa di coloro che ritengono essere unici ed invincibili è stata una scelta ottima, ma non tanto per dare ai piloti europei l'occasione per dare una batosta agli yankee, bensì per avergli fatto aprire gli occhi.

Aver fatto vedere loro che organizzativamente nei GP siamo un passo avanti, è stato importante in un'ottica costruttiva dove la collaborazione tra due mondi che hanno fatto sempre ognuno per se può e deve risultare positiva ai fine del miglioramento del motocross in generale. Lavorare assieme per uno scopo unico, quello del bene del nostro sport. Con queste parole si sono lasciati organizzatori locali e la Youthstream, che sta valutando di fare il prossimo anno negli Usa addirittura due prove con il fine di consolidare questa collaborazione di nuove vedute. Così come si pensa di far partire la stagione iridata al termine di quella supercross, per dar modo ai piloti di poter correre entrambi i campionati nella stessa stagione.

Per questo poca importa se c'erano meno spettatori di quanto avrebbe meritato l'evento, se c'è stato qualche intoppo, o se c'erano a correre pochi piloti americani. E' stata aperta una nuova era, questa è la cosa più importante.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

fonte moto.it
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition

Bu-BU EL Franz
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 6020
Iscritto il: 09/02/2009, 22:13
Località: Monza

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 03/06/2010, 22:27

Immagine
Maccheccaspita! A Townley non gliene frega una mazza che è piatto su un panettone, sta già guardando la curva dopo :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:

Comunque gran spettacolo, ma sulla realtà dei valori in campo non mi giocherei troppi soldini :|



Brutti, sporchi e AFFAMATI!
TitanioInside!
Se sei incerto............ E' un classico caso di SARCA!

jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19220
Iscritto il: 21/01/2009, 1:26
Località: Monza (MB)

Re: Mondiale MX1/MX2 - GP USA

Messaggio » 03/06/2010, 22:37

Bu-BU EL Franz ha scritto: Comunque gran spettacolo, ma sulla realtà dei valori in campo non mi giocherei troppi soldini :|

:s-quoto2:

Se analizziamo i tempi di gara 1 ....
Immagine
è abbastanza evidente che Alessi abbia "rallentato" con la moto in ordine (giro 12).
Nagl gira costante del suo passo, il che vuol dire che la pista era OK.

Grande BT101 che ammette nel dopo gara la facilità della vittoria in gara 2 ....
essendosi riposato in gara 1 quando gli altri hanno fatto oltre 20' (che lui non ha fatto) con 38° (magari inc@zzato per il ritiro).
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 19manuel79, andreorange90, Arvy77, Bat21, Bing [Bot], El Blanco, francescotransirico, Google [Bot], Matteo_Harlock, MSNbot Media, pinto, Yahoo [Bot], zoccaKTM

SEO Search Tags

Ktm 530 sulla pista      MOTO CROSS IN PISTA FOTO      brutti sporchi e affamati chw moto usano      brutti sporchi e affamati      cairoli impennata      cambio moto gp      che moto usano in brutti sporchi e affamati      distanza panettone pista cross      forum ktm      gas gas 125 2012      impennare tm 125      impennata con motocross      impennata motocross      impennate con ktm      impennate enduro      impennate ktm 2012      impennate moto gp      ktm 125 cross su panettone      ktm 125 gare      ktm 620 portato exd      ktm exc 125 factory 2      ktm impennate      ktm lc4 350      ktm mx1      ktm replica roczen 2012      ktmreplicaroczen2012      leva messa in moto ktm 620      mondiale mx1 calendario 2013      moto enduro 2012      motocross impennate      mx2      parafango gas gas      tony cairoli impennata      tony cairoli podio glen helen      impennate con motocross      impenate di ktm      impennate motocross