KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

[GP THAILANDIA] Dom 6 ott. SKY 9:00 / TV8 14:00

Commenti e curiosità dalle competizioni.

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
bubbasqueeze
Moderatore
 
Messaggi: 1742
Iscritto il: 19 ago 2013, 16:10
Località: Termoli (CB)

[GP THAILANDIA] Dom 6 ott. SKY 9:00 / TV8 14:00

Messaggioda bubbasqueeze » 4 ott 2019, 0:46

Immagine

Il circuito in sintesi

Nome "Chang International Circuit"
LocalitàBuriram (Thailandia)
Lunghezza 4554 m
Curve 12
Inaugurazione 2014
Categorie Mondiale Superbike/Motomondiale
Tempo record 1:31.471 Marc Márquez Honda RC213V (7 ottobre 2018)

Entra a far parte del calendario MotoGp nel 2018, la pista internazionale di Buriram è in Thailandia a 410 km dalla capitale Bangkok. Costruito nel 2014 e progettato da Hermann Tilke, è il primo circuito tailandese ad aver ottenuto le licenze FIA Grado 1 e FIM Grado A che lo rendono idoneo per l’organizzazione di competizioni motociclistiche ed automobilistiche di rilevanza Internazionale. Qui dal 2015 si disputa una prova del mondiale Superbike, che è stata la prima competizione iridata a disputarsi su questo tracciato.

/--------/


Storia della pista (in depth):
https://www.racingcircuits.info/asia/thailand/buriram-united-international-circuit.html

/--------/


LA CORSA

La volata finale verso la conclusione della stagione Motogp 2019 parte dal Gp di Thailandia che prenderà il via da venerdì 4 ottobre.
La quindicesima tappa del Motomondiale, potrebbe addirittura assegnare il primo titolo iridato delle tre classi, ovvero quello della Motogp, che potrebbe andare a Marc Marquez.
Dopo la vittoria ad Aragon, lo spagnolo sembra già avere il mondiale in tasca, ma ha detto che a Buriram non si risparmierà, correndo con il suo solito stile “o tutto o niente”.

MOTOGP - Lo scorso anno, il circuito thailandese gli ha dato ragione, riuscendo a spuntarla su Andrea Dovizioso con uno dei loro ormai famosi incroci che in quel caso consegnarono la vittoria allo spagnolo.
Ripensando però allo scorso anno, anche la Yamaha riuscì ad essere molto competitiva ottenendo la terza piazza con Maverick Vinales e la quarta con Valentino Rossi.
A metterci lo zampino, quest'anno, potrebbe essere anche il francesino del team Petronas Yamaha Fabio Quartararo, così come lo spagnolo del team Suzuki Alex Rins.
Certo è, che se Marquez riuscisse a vincere l'ottavo titolo a Buriram, con quattro gare di anticipo (l'anno scorso vinse il titolo in Giappone), sarebbe un bello smacco per i suoi avversari.

MOTO2 E MOTO3 - Titoli ancora da decidere in Moto3 e Moto2 dove, come contendente troviamo ancora una volta il nome Marquez, ma questa volta del fratello Alex.
Nella classe di mezzo, infatti, il fratello d'arte si trova attualmente al comando con 38 punti di vantaggio sul secondo in classifica Jorge Navarro.
Ancora è presto per cantare vittoria, ma se Alex riuscisse a vincere a Buriram potrebbe iniziare a mettere una mano sul titolo.
Discorso ancora del tutto aperto, invece, in Moto3, dove la lotta tra Lorenzo Dalla Porta, attualmente primo a due punti da Aron Canet appare ancora tutta da decidersi.
Niente è perduto neppure per Tony Arbolino, terzo a meno 29 punti, quindi le ultime cinque gare che rimangono vedranno questi piloti lottare con tutte le loro forze.
Trasferte extra europee significano anche alzatacce per poter vedere prove, qualifiche e gare in diretta.

/--------/


BREMBO DATA

Immagine
https://www.gpone.com/sites/default/files/styles/article_big_breakpoints_theme_bootstrap_screen-lg-min_1x/public/images/2019/article/foto/10/SBK/generic/buriram-1569953131.jpg?itok=NiwHZ7QD

IL CIRCUITO - Realizzato con un investimento di 54 milioni di euro, il tracciato è stato inaugurato nell’ottobre 2014 e prende il nome da una marca di birra locale.
La pista è stata disegnata dall’architetto tedesco Hermann Tilke e si trova a 410 km a nord dalla capitale Bangkok, nella località di Buriram, il cui nome nella lingua locale significa “città della felicità”.
L’anno scorso in tutte le sessioni della MotoGP la temperatura dell’aria è sempre rimasta compresa tra 30 e 32 gradi mentre quella dell’asfalto ha oscillato tra 45 e 54 gradi.
Dai tecnici Brembo che assistono il 100% dei piloti della MotoGP 2019, arriva una serie di statistiche interessanti. A cominciare dal giudizio sull’indice di difficoltà per i freni: in una scala da 1 a 5 il Chang International Circuit si è meritato un indice di difficoltà di 3, valore identico a Valencia, Misano e Silverstone, rientrando nella categoria dei circuiti mediamente impegnativi per i freni.
Il layout della pista vede l’alternanza di lunghi rettilinei al termine dei quali occorre frenare molto forte con curve da seconda e terza marcia in cui è fondamentale prendere il ritmo. Diversi piloti hanno visto delle somiglianze con il Red Bull Ring, altri con il Circuit of the Americas.

L’IMPEGNO DEI FRENI - Le MotoGP fanno ricorso ai freni in 7 delle 12 curve del tracciato, lo stesso numero delle Superbike: diverso è invece il tempo sul giro di impiego dei freni, 27 secondi per la MotoGP e 25 per la Superbike.
La percentuale di gara di funzionamento dell’impianto frenante per le MotoGP è del 30%, per le Superbike del 27%. Nonostante gli impianti frenanti in carbonio, la media sul giro delle decelerazioni massime della MotoGP è di 1,27 g esattamente la stessa della Superbike.
Sommando tutte le forze esercitate da un pilota sulla leva Brembo del freno dalla partenza alla bandiera a scacchi il valore supera gli 8,6 quintali, oltre 160 kg in più dei piloti Superbike che però percorrono 6 giri in meno.
Lo sforzo sul giro è invece quasi simile: 33,3 kg per la MotoGP, 34,9 kg per la Superbike.

Immagine

LE FRENATE PIÙ IMPEGNATIVE - Delle 7 frenate del circuito 4 sono considerate altamente impegnative per i freni; mentre 2 sono di media difficoltà e 1 è light.
La frenata più dura in assoluto è alla terza curva, che è preceduta da un rettilineo di quasi un chilometro: le MotoGP frenano da 297 km/h a 79 km/h in 5,8 secondi durante i quali percorrono 282 metri.
I piloti esercitano un carico sulla leva di 5 kg, subiscono una decelerazione di 1,5 g mentre la pressione del liquido freno Brembo HTC 64T raggiunge i 10,8 bar.
E’ impegnativa anche l’ultima curva prima del traguardo: le moto si presentano a 263 km/h e frenano per 5,1 secondi percorrendo nel frattempo 223 metri, per decelerare fino a 70 km/h. Il carico sulla leva è di 5,2 kg e la decelerazione di 1,4 g. Pur comportando un calo di velocità di “soli” 149 km/h, la frenata alla prima curva riesce ad avvicinare e anche superare alcuni valori della terza curva: la decelerazione è 1,4 g, il carico sulla leva di 5,2 kg e la pressione del liquido di 11,1 bar.
Secondo i tecnici Brembo, non sono da sottovalutare nemmeno le altre 4 frenate della pista perché i tempi di frenata sono sempre superiori ai 2,6 secondi con picchi di 3,4 mentre le decelerazioni oscillano tra 0,9 g e 1,4 g.

PRESTAZIONI BREMBO - L’unica edizione del GP Thailandia è stata vinta da Marc Marquez con la Honda: lo spagnolo ha vinto 52 Gran Premi in MotoGP usando sempre i freni Brembo.L’ultima vittoria di una moto priva di freni Brembo nella classe regina risale al 21 maggio del 1995.

/--------/


MICHELIN DATA

https://www.metropolitanmagazine.it/wp-content/uploads/2019/10/Racecard-Buriram.jpg

Gomme Michelin per Buriram – Il nuovissimo circuito thailandese inaugurato nel 2014 vedrà sfidarsi per la seconda volta i grandi protagonisti della MotoGP. Il particolare layout del Chang International Circuit, con i suoi lunghi rettilinei e le temperature spesso molto elevate, mette a dura prova i pneumatici classici utilizzati negli altri GP. Proprio per questo motivo, la casa francese metterà a disposizione una particolare mescola.

Ecco le opzioni per il weekend - Per tener testa ai 4,5 km del circuito thailandese, caratterizzati da molteplici accelerazioni e violente staccate, Michelin ha deciso di adattare le mescole già viste al Red Bull Ring. Queste hanno una costruzione particolare che permette la dissipazione più rapida del calore, consentendo allo pneumatico posteriore di non superare i 120°C, limite oltre il quale la gomma diventerebbe meno performante. Sempre considerando il posteriore, Michelin ha optato per un profilo asimmetrico per tutte e tre le varianti (soft, medium e hard): più dura sul lato destro e più soffice in quello sinistro. Per le gomme anteriori, invece, profilo simmetrico.
gomme michelin per buriram
Le specifiche di gomme Michelin che saranno usate nel corso del weekend thailandese – Photo credit: motograndprix.motorionline.com
Un altro dato da tener bene a mente riguarda il clima. Proprio in questi giorni infatti sono previste delle perturbazioni dirette verso il circuito, le quali potrebbero complicare i piani di team e piloti. Naturalmente Michelin aveva già pensato ad eventuali precipitazioni, adattando le caratteristiche sopracitate anche alle gomme rain, messe a disposizione in configurazione soft e medium (quest’ultima asimmetrica al posteriore).

Le considerazioni di Taramasso (responsabile di Michelin Motorsport) - “Dopo le prove e la gara dello scorso anno, questa è la nostra terza visita presso il circuito di Buriram. Ogni volta abbiamo imparato molto sia per adeguare i nostri pneumatici alle esigenze specifiche del tracciato, sia per pensare alle modifiche da apportare ad essi per migliorarli in vista della gara successiva. Questo è un tracciato molto duro per lo pneumatico posteriore, che tende a surriscaldarsi. Proprio per contenere questo fenomeno termico, proponiamo in quest’occasione una specifica carcassa che, altrove, utilizziamo solo in Austria. L’anno scorso, ci era stato detto che in Ottobre avrebbe fatto più fresco e che il clima sarebbe stato piovoso, ma in realtà era stato egualmente caldo ed asciutto. Quest’anno abbiamo quindi optato per una gamma di pneumatici in grado di corrispondere ad ogni tipo di condizione. Michelin s’impegnerà come al solito per contribuire ad offrire ai tifosi uno spettacolo grandioso, all’altezza delle loro aspettative.”

/--------/


ORARI

Palinsesto Sky (dirette)

venerdì 4 ottobre 2019
ore 3:55 prove libere 1 Moto3
ore 4:50 prove libere 1 Motogp
ore 5:50 prove libere 1 Moto2
ore 8:05 prove libere 2 Moto3
ore 9:05 prove libere 2 Motogp
ore10:05 prove libere 2 Moto2

sabato 5 ottobre 2019
ore 3:55 prove libere 3 Moto3
ore 4:50 prove libere 3 Motogp
ore 5:50 prove libere 3 Moto2
ore 7:30 qualifiche Moto3
ore 8:30 prove libere 4 Motogp
ore 9:10 qualifiche Motogp
ore 10:05 qualifiche Moto2

domenica 6 ottobre 2019
ore 3:40 warm up Moto3, Moto2 e Motogp
ore 6:00 gara Moto3
ore 7:20 gara Moto2
ore 9:00 gara Motogp

Palinsesto TV8 (differite)

sabato 5 ottobre 2019
ore 14:00 qualifiche Moto3, Motogp e Moto2

domenica 6 ottobre 2019
ore 11:00 gara Moto3
ore 12:15 gara Moto2
ore 14:00 gara Motogp

Avatar utente
Giax
Moderatore
 
Messaggi: 1910
Iscritto il: 25 nov 2011, 10:26

Re: [GP THAILANDIA] Dom 6 ott. SKY 9:00 / TV8 14:00

Messaggioda Giax » 6 ott 2019, 8:50

Anche quest’anno tutto finito, in anticipo.
Bravo MM, però che barba.

Avatar utente
Riddler
Moderatore
 
Messaggi: 5415
Iscritto il: 29 gen 2014, 12:59
Località: Piccolo paesino sperduto nel Monferrato in prov. AL

Re: [GP THAILANDIA] Dom 6 ott. SKY 9:00 / TV8 14:00

Messaggioda Riddler » 6 ott 2019, 17:51

Ormai è una costante BRAVO Quartararo ;)

MM ... anche qst anno ha fatto il bello e il cattivo tempo, pur partendo non al meglio e legnandosi ieri ...

Quartararo almeno un pò di difficoltà ... ha cercato di creargliele ...

Faccio solo una costatazione ... da quando le Yamaha si sono messe ad andare meglio ...
e lo dimostrano i piazzamenti in qualiFIKA e in gara di un Vin risvegliato, Quartararo che con un team satellite fa penare la Honda ufficiosa con sopra un certo MM e Morbidelli ... Rossi è passato dall'essere sempre la prima Yamaha (qnd la Yama diciamo andava male ... o meno bene ... anche se ora NON è che abbiano risolto tutto ...)

... dicevo ... è passato dall'essere la prima Yama all'ultima
"c'è qualcosa che NON mi cosa" :think: :think: :think:
Riddler ?
KXE 125'89 - KXE 125'93 - KX 250'97 - VESPA TS 125'76 - YZ426F'02 - Bandit GSF 650N'10 - Duke 690R'15 - GSX-S 1000 my2018

[VENDO]
https://tinyurl.com/yxz9bazv
https://tinyurl.com/yc7rljvu
https://tinyurl.com/y8j7yfhg

Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 12253
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: [GP THAILANDIA] Dom 6 ott. SKY 9:00 / TV8 14:00

Messaggioda Bat21 » 7 ott 2019, 5:05

Vedremo la prox stagione ...quest'anno la MotoGP mi ha proprio stufato :?
My little orange bull!!

Barcollo ma non mollo ...semplicemente ...resisto(!)


Torna a "Radio corsa"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite