KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Non c'è MAI troppo fango....................................

Il nostro off-road
Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 11:31

Faccio un report di ieri, sperando sia gradito e di essere nella sez giusta... La pioggia dei giorni scorsi rendeva sconsigliabile un giro sulle nostre colline, tra boschi e pietraie, infatti ho provato a chiedere per qualche giro alternativo sul forum, ma mi sa che eravate tutti impegnati sul Garda...

Comunque, si sa che per l'off road c'è la regola di non uscire mai soli, soprattutto se le condizioni non sono buonissime e se non si conoscono perfettamente i percorsi... e infatti... ma i miei amici erano della serie le “scuse da GHEI” del tipo
c'è troppo fango
c'è troppo fango vado in bici
c'è troppo fango sto a letto
ho la marmitta bucata la devo riparare
ho la moto da vendere poi la sporco...
:mrgreen: :mrgreen:
quindi, ligio alla regola di cui sopra... sono andato per conto mio! Cavolo, già avevo perso domenica scorsa nonostante le condizioni perfette, causa malattia di mio figlio. Quindi vado.
Comincio dalla parte facile della mitica costa di Reggio Emilia, da Puianello, evitando le salite più ripide di Salvarano, però essendo tutta su carraie a fondo morbido, di fango ce n'era una marea... e infatti, passati un paio di figuri a cavallo che probabilmente si sono detti che non sarei andato molto in là, la prima salita un po' seria il fango era tanto e la trazione poca... Passato questo punto ed altri, anche in discesa o in piano molto fangosi, un po' più in quota le cose sono migliorate. Il fondo è più duro e pietroso, il fango meno, salvo qualche pozza profonda o qualche pantano da affrontare decisi.
Le foto si riferiscono a questa prima ora di giro (scusate la qualità da cell), poi.... avevo le mani troppo infangate ed ero troppo stanco per tirare fuori il cellulare.

Immagine

Immagine

le altre qui:

http://rides.webshots.com/album/575817632MfJBMd

Finita la costa che già si vedeva la prima neve, discesone in un prato, fatto piuttosto pianino per evitare di trovarmi a planare... inizia il primo tratto di bosco: non male, morbido ma non male. Uscito dal bosco giro su asfalto introna al Castello di Canossa e mi ributto nel bosco in mezzo a fango e NEVE! Neve anche nei pratoni, uno spettacolo... mi fermo a fare due foto che squilla il cell: gli amici stradisti che pensavano di percularmi pensando di trovarmi sul divano da vero laido domenicale: “sòccia, noi siamo allo Chaletl della Raticosa, c'è neve a bordo strada!” e io “sì sì anche qua, ma ci sono in mezzo...” :mrgreen: :mrgreen: Altro pezzo di bosco a fondo duro coperto di neve e esco su strada sotto a Cerredolo, rientro nei boschi attraverso un prato che una fangaia, ma il bosco non è male, fango e foglie e neve, ma senza troppi problemi.

Solo che sbaglio strada... due volte. Prima mi trovo in un pratone innevate, scendo convinto di trovare di nuovo il sentiero, ma nulla. Torno indietro in mezzo alla neve, costeggio, poi trovo il sentiero giusto. Ma, di nuovo, sbaglio, c@zzo era sinistra sono andato a destra giù per la frana!!!! discesona tra canali e sassi e fondo viscido, non posso fermarmi, tanto meno tornare indietro, devo solo scendere in seconda per non bloccare la gomma dietro e cercare di gestire sassi e scalini in mezzo a questi canali... si tratta di una frana/calanco e con l'acqua che c'è stata è veramente impestata. Riguadagno il bosco verso il guado, sperando di non essere troppo lontano dal guado giusto. Ma non riconosco nulla, affronto una specie di muro in discesa, il guado è profondo risalco e... dove MINKIA sono???? c'è una salita assurda in un sentierino dritto davanti a me e poi a sinistra di nuovo il ruscello, ma il sentiero finisce qui? Non sapendo che fare provo a tornare indietro. Scalo il muro con una manata di gas e mi butto sulla salita in seconda piena per sfruttare l'abbrivio. Niente da fare, a metà mi pianto: il fondo è troppo viscido e affrontare i gradoni mi stoppa. Le provo tutte, cambio sentiero, mi cade la moto 2-3 volte, di cui una volta in contropendeza... ovvero con le gomme SU e il manubrio GIU'... una goduria. c@zzo, mi spacco le braccia e le gambe... tento un'alternativa FURRRRRRBBBBBA.., mi butto in mezzo alla neve per tentare di fare un costeggio, nulla da fare, troppo viscido e scalinato, sto MORENDO, sono bagnato di neve e fango e non respiro... Inizio a pensare che mi toccherà mollare la moto lì e subire l'onta di scalare a piedi la frana per tornare cercare la civiltà ed impietosire con una mazzetta d'euroS un qualche contadino per recuperarmi la moto...

Sì, perchè Lei (la 450) è decisamente superiore a lui (il “pilota”)...

Provo a sgonfiare la gomma dietro quasi del tutto per guadagnare trazione, ma la salita non s'affronta comunque... quindi non sapendo che fare, quando non si va SU, si prova (di nuovo) con il GIU'... torno fino a guado, il sentiero in salita è improponibile, vado a destra dove finisce il sentiero nel torrente, ma non c'è nulla. No mi sbaglio, una trentina di metri più a monte c'è un sentierino nel bosco: affronto il torrente e L'ACQUA GELIDA e riesco ad entrare in sentiero. Si tratta di una mula nel bosco stretta con radici e scalini,salite e discese ma la trazione c'è, la seguo passo in mezzo a pozzanghere e piscine stile jacuzzi (tranne l'acqua calda) , compresa una enorme, profonda e dove il sentiero finisce sotto un pino mezzo sdradiato... va bè, mi ci butto e a fatica riesco a far passare la moto e proseguire. Poi, finalmente, dopo 3-4 km di mula, il guado che conosco e di nuovo le salite su per i boschi e prati. Qui c'è tanto fango foglie ma la faccio tutta in seconda/terzo per non piantarmi sfruttando tutto la coppia del 450 e la trazione, lasciando correre in curva e cercando tutti gli appoggi: un quarto d'ora e più di spettacolo! Alla fine sbuco sulla costa di Trinità e scendo su asfalto... sono SALVO! Vedo il mio obiettivo, una chiesetta sotto la quale inizia uno sterrato in piano lungo il torrente. So che c'è un sentiero per arrivarci e chiedo info ad un gruppo di escursionisti che però mi fanno “a ma non lo puoi fare, lo rovini e ci dobbiamo passare noi...” come LO ROVINO? Sei scemo? Da solo e in discesa... ma va! Ovviamente sbaglio il sentiero, prendo quello prima (ma come mi ricordavo un segnale del CAI...) … va bè ci arriverò da dietro, inizio a scendere nel sentiero innevato, vedo un cervo, pratone, di nuovo bosco, discesona in sentiero stretto curva e... c@zzo c@zzo c@zzo! Il sentiero è franato!!! okkei, immaginatevi uno in un sentiero stretto, nella neve e sotto il fango con la ruota davanti a due metri scarsi da un punto di altri 3-4 metri di sentiero franato nel ruscello qualche metro più in basso.... immaginatevi ora una serie di SARACCHE (dicesi saracca una fantasiosa bestemmia emiliana) per circa un quarto d'ora. Comunque riesco a scendere e girare la moto in derapata e tornare indietro, prendere il sentiero giusto (senza rovinarlo) e arrivare al senentiero che costeggia e attraversa in più punto un altro torrente... un delirio di neve, fango pozze, guadi... per un 5-6 km... arrivo alla fine che sono bagnato e infangato fino nelle mutande. Sono già le 2 e un quarto del pomeriggio (dalle 9) quindi decidi di tornare verso casa per strada normale: una 20ina di km di gelo!!! Tra Botteghe e Puianello, circa lle 14.30, incrocio e saluto una 990 ADVENTURE, uno del forum?? poi lavo la moto e una mezz'ora di doccia bollente per riprendermi: l'ultima foto è come è conciato quello che una volta era una borsa attrezzi ARANCIONE ktm...

Immagine

se c'è un volontario, domani si può rifare eh????
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD

paracarro
Avatar utente
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 07/12/2009, 1:07
Località: Piemùnt

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 12:11

:wow:

Complimenti, fratello...
Devi essere in ottime condizioni fisiche perché io avrei mollato dopo un quarto d'ora...
Bel reportage!

:up:

stino
Fondatore
Avatar utente
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 21/01/2009, 18:29
Località: Bergamo

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 12:16

:clap: :clap: :clap: :clap: :s-belpost:

alp650
ZingaroTrans
Avatar utente
 
Messaggi: 4086
Iscritto il: 24/09/2009, 6:14
Località: cogliate

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 12:17

caspita bel report,se abitavo in emilia ti facevo compagnia,però purtroppo abito in lombardia :cry: .
aprilia scarabeo 50 per le rapine,per fare lo scemo transalp 650

nandro64
Avatar utente
 
Messaggi: 66
Iscritto il: 31/10/2009, 21:37

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 13:34

Grande !!! Io con il mio 690 non so se ci sarei riuscito , capitera l'occasione per provare , al limite mi dai dello dritte !!!
Ciao :camel: :carta: :glass:

Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 13:43

Grazie a tutti, ma no... non sono in ottime condizioni fisiche nè credo di essere in grado di dare consigli a nessuno, mi sa... Io ho riperso la moto da off in mano dopo oltre 15 anni di strada e pista. Una volta ero bravino, ora sono solo un "braccino" che cercando di ritrovare gli automatismi e il fisico: oggi ho male a braccia e chiappe! si può dire chiappe in questo forum o solo CULO???? :mrgreen: :mrgreen:
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD

puha
Avatar utente
 
Messaggi: 480
Iscritto il: 10/02/2009, 19:12
Località: akárhol vagyok, az a hazám

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 14:07

eh, proprio bella... tuo figlio può essere orgoglioso... e anche tu
dopotutto cos'è la vita se non un viaggio?.... e i motociclisti la strada del loro viaggio se la godono tutta... rotolando come calcatreppole

Max-lupo
Avatar utente
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 11/02/2009, 22:12
Località: Milano

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 07/12/2009, 15:08

Complimenti ,bello,mi fai invidia.... :scimmia:

trivella
Avatar utente
 
Messaggi: 10588
Iscritto il: 29/03/2009, 18:43
Località: Dodge City, KS, U.S.A.

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 08/12/2009, 13:59

Non mi sei per nulla simpatico

:scimmia: :scimmia: :scimmia: :scimmia: :scimmia:

Belle foto complimenti
KTM 950 SMR. . YAMAHA TTR 620..."Più salamella che Moto GP (cit. Creg)"
Improvvisare, Adeguarsi, Raggiungere lo scopo (Gunny)

trivella@myktm.it

julian
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: 28/03/2009, 17:59
Località: catania/milano

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 18/12/2009, 0:14

Sembra tu abbia fatto un bel giro, hai fatto bene, ma come mai in solitaria?
j.

Fra
Avatar utente
 
Messaggi: 1597
Iscritto il: 03/11/2009, 10:30
Località: Reggio Emilia

Re: Non c'è MAI troppo fango....................................

Messaggio » 18/12/2009, 10:47

julian ha scritto:Sembra tu abbia fatto un bel giro, hai fatto bene, ma come mai in solitaria?
j.


l'ho detto: gruppo di amici tutti con delle scuse... :? in ogni caso domenica scorsa fatto altro giro più easy ma molto lungo... questa domencia si scia, poi si ritorna in sella!
Fra & i Draghi
k1200s - EXC 450SD


Torna a Bagni di Fango

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Albert71, Bing [Bot], collins, commodoro, Corbe155, elleR, Eschi, Fra26, Gianluca90, Google [Bot], ivanuccio, k2t, mass65, Max65, MSNbot Media, piuma, rokerij3, Sandion 66, sergio1979, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

forum ktm