KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

primi inconvenienti

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

primi inconvenienti

Messaggio » 08/06/2015, 17:13

buondi' a tutti,
mi sono iscritto al forum scorsa settimana, vorrei raccontare la prima esperienza negativa con la mia 990 adventure del 2008 (l'ho comprata usata a settembre 2014, tenuta benissimo con 45000 km,ora ne ha 50000).preciso che in questi mesi mi sono divertito moltissimo, grande moto,su strada va fortissimo e fuoristrada e' a casa sua....
dunque, sabato 30 parto con figlio a bordo (quindi andatura turistica), itinerario faenza-bologna-porretta-passo oppio-passo abetone-pavullo-vignola-bologna-faenza; circa 350 km in tutto.
tutto bene fino al ritorno, quando in autostrada (bologna-faenza), viaggiando a 130 mi si accende la spia della temperatura acqua; allora misono fermato per 5 min, poi sono ripartito, ma di nuovo
dopo 5 min si e' riaccesa....morale,sono tornato a casa ai 90, con la spia spenta ma la temperatura acqua sempre molto alta. lunedi' mattina presto prendo al moto per andare dal concessionario
(ktm imola) e,sorpresa! la metto in moto e mi trovo la spia dell'olio accesa! preciso che avevo fatto il livello sabato prima di partire..consumato 300 gr di olio in 350 km? andiamo a miscela?
arrivato in officina espongo il problema e subito il meccanico si attiva per risolvere,anche perche' gli dico che il martedi' 2 giugno devo andare sulle dolomiti con gli amici (viaggio organizzato da 1 mese...). subito mi cambia il "bulbo" (ho capito che e' il componente che fa partire le ventole di raffreddamento del motore) che si era guastato; mi cambia l'olio ed il filtro (che avevano poi solo
5.000 km,durante i quali ne avevo cmq rabboccato 1 kg); facciamo la prova,le ventole si accendono regolarmente, ma poi mi dice che dobbiamo cambiare la pompa dell'acqua, perche' "bollendo"
si sono cotte le guarnizioni...infatti troviamo dell'acqua nell'olio vecchio. la pompa pero' non ce l'hanno, per cui....niente dolomiti!!
inutile dire che gli amici con cui dovevo partire mi hanno sfinito con i commenti ( uno ha il gs nuovo, l'altro un varadero con 120.000 km, mai rimasto a piedi)...
va be',puo' succedere, ma con le 3 moto jap che ho avuto in precedenza (supertenere' 750, tdm 850, tdm900, per un totale di 250.000 km) non mi era mai successo...con il tdm 900 ho fatto
95.000 km senza stringere una vite,negli ultimi 2 anni non ho mai nemmeno guardato l'olio...
ora la moto e' ancora in officina in attesa della pompa,spero che almeno sabato prox mi mettano in strada...pero' adesso ho un po' di dubbi,prima di affrontare un viaggio lungo...a fine mese devo andare sulle alpi con il mio figliolo, se rimango a piedi la'?......questi pensieri con le jap non mi avevano mai nemmeno sfiorato !!
e' vero che questa moto da' molto piu' piacere, ma quando rimango a piedi per me il piacere finisce subito....

Stroker
Avatar utente
 
Messaggi: 218
Iscritto il: 08/10/2013, 13:53

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 08/06/2015, 17:27

Il Supertenerè ce lo ho avuto anche io..... ed ora ho una R1 2005 oltre al 690 SMC-R.

Secondo me la qualità di Yamaha è superiore a tutte..... Honda compresa.

Però fossi in te aspetterei a trarre conclusioni, magari il precedente proprietario non faceva manutenzione.... conta poco se la moto a vederla è perfetta se nei primi 45'000 Km è stata curata poco meccanicamente!

miscelatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4137
Iscritto il: 18/03/2012, 2:55
Località: Como

primi inconvenienti

Messaggio » 09/06/2015, 7:05

Mi sembra semplicemente il solito problema della pompa acqua da revisionare, il kit costa € 100 e va fatto a scopo preventivo intorno ai 30/40.000 km. Se chi ha finora seguito la manutenzione della moto non ha rispettato queste scadenze, non è mica colpa della moto se una volta arrivato a 50.000 si guasta tutto.

E io penso che il bulbo non avesse nulla. Soprattutto se si accende la spia dell'acqua in autostrada a 130 all'ora.

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 09/06/2015, 8:42

miscelatore ha scritto:Mi sembra semplicemente il solito problema della pompa acqua da revisionare, il kit costa € 100 e va fatto a scopo preventivo intorno ai 30/40.000 km. Se chi ha finora seguito la manutenzione della moto non ha rispettato queste scadenze, non è mica colpa della moto se una volta arrivato a 50.000 si guasta tutto.

E io penso che il bulbo non avesse nulla. Soprattutto se si accende la spia dell'acqua in autostrada a 130 all'ora.


ciao,
proprio qui sta il problema. io conosco il precedente proprietario, e' un maniaco perfezionista che ha sempre trattato la moto forse meglio della moglie...mi ha dato TUTTE le fatture relative alle
manutenzioni fatte nei 6 anni in cui ha tenuto la moto, circa 2500 euro totale (!!!!!!!!!!), e proprio l'anno scorso ( a 40.000 km) aveva cambiato la pompa acqua.
io voglio spendere i soldi per la moto in benzina e gomme (anche olio, vista la sete della ns), non per lavori di officina! cosi' ero abituato da sempre, e vado in moto da piu' di 30 anni...
.....dato che i componenti come bulbo, pompa acqua, pompa benzina, ecc.ecc sono gli stessi praticamente per ogni tipo di moto, allora perche' ktm non monta gli stessi delle jap, che non si rompono?

Stroker
Avatar utente
 
Messaggi: 218
Iscritto il: 08/10/2013, 13:53

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 09/06/2015, 10:40

Non credo sia un problema di componenti (anche io non credo proprio che il tuo bulbo fosse rotto) piuttosto i materiali usati nelle Jap a volte sono migliori.

Secondo me te avevi / hai un problema al termostato.... oppure la pompa acqua era talmente danneggiata da pompare poco.

Poi...... non voglio fare il maldicente...... ma credimi, certi concessionari poco seri (non conosco quello di cui parli, quindi non posso che generalizzare) fanno tutte le fatture del mondo proprio ai motociclisti scrupolosissimi (molto scrupolo spesso indica incompetenza) .......... e non aggiungo altro !

Come ti spieghi che la prima pompa (?????) che dura 40'000 Km e la seconda solo 5'000 ??????

Io me lo spiego solo col fatto che la pompa è sempre rimasta la stessa..... e disgraziatamente, come diceva Andreotti....

"A pensar male si fa peccato....... ma spesso si indovina !!"

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 09/06/2015, 12:12

Stroker ha scritto:Non credo sia un problema di componenti (anche io non credo proprio che il tuo bulbo fosse rotto) piuttosto i materiali usati nelle Jap a volte sono migliori.
Secondo me te avevi / hai un problema al termostato.... oppure la pompa acqua era talmente danneggiata da pompare poco.
Poi...... non voglio fare il maldicente...... ma credimi, certi concessionari poco seri (non conoso quello di cui parli, quindi non posso che generalizzare) fanno tutte le fatture del mondo proprio ai motociclisti scrupolosissimi (molto scrupolo spesso indica incompetenza) .......... e non aggiungo altro !
Come ti spieghi che la prima pompa (?????) che dura 40'000 Km e la seconda solo 5'000 ??????
Io me lo spiego solo col fatto che la pompa è sempre rimasta la stessa..... e disgraziatamente, come diceva Andreotti....
"A pensar male si fa peccato....... ma spesso si indovina !!"


ma,veramente, io non mi spiego nemmeno perche' la prima abbia fatto solo 40.000 km....ho venduto il tdm900 con 95.000 km senza mai il minimo problema !
il concessionario e' CENTRO MOTO IMOLA, per quanto ne so e' ok, delle moto ne vende parecchie (e' anche concessionario triumph,suzuki e, a bologna, vende yamaha e bmw).
secondo me e' vero che le moto giapponesi,come affidabilita', sono di un altro pianeta rispetto a tutte le altre (ktm,ducati,bmw incluse), per cui non capisco perche' queste debbano in media costare molto di piu'....leggo inoltre nel forum che la 990 adv arriva anche a superare i 100.000 km, se viene fatta scrupolosamente la manutenzione...cioe' se si spendono un sacco di soldi ! nel tdm900
dopo gli 85.000 ho smesso persino di controllare l'olio, c'era sempre e nemmeno degradato !...e tutto sommato mi divertivo parecchio anche con tale moto, perche' potevo sempre decidere all'improvviso di partire per un viaggio lungo, senza dovermi preoccupare.
concludendo, la moto e' ancora in officina (10 gg. di fermo per una pompa acqua ??), sono curioso di vedere quando me la danno, e se il tutto sara' in garanzia, dato che l'ho comprata da loro a
settembre 2014, con un anno di garanzia....e anche il precedente proprietario l'aveva comprata e mantenuta presso di loro.
al prox inconveniente (spero non ce ne saranno altri), ricomincero' a pensare alle jap...non mi dispiace la yamaha tracer 900: costa poco, ha 115 cv...

Salzig
Avatar utente
 
Messaggi: 7681
Iscritto il: 06/04/2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 09/06/2015, 18:38

Pompa che dura 5000km e 10gg di fermo: ci sono tutti i presupposti per pensare che non siano poi tanto bravi.
Perchè?
Perchè per durare cosi poco o è stata revisionata a metà, cambiando solo il paraolio, oppure il paraolio è stato danneggiato nel montaggio (cosa molto facile se si presta poca cura).
La revisione consta del kit alberino+paraolio e due guarnizioni: cose che il concessionario dove mi servo io ha sempre in magazzino, altrimenti li ha in 4-5 giorni.
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 10/06/2015, 13:10

TIZIANO62 ha scritto:
Stroker ha scritto:Non credo sia un problema di componenti (anche io non credo proprio che il tuo bulbo fosse rotto) piuttosto i materiali usati nelle Jap a volte sono migliori.
Secondo me te avevi / hai un problema al termostato.... oppure la pompa acqua era talmente danneggiata da pompare poco.
Poi...... non voglio fare il maldicente...... ma credimi, certi concessionari poco seri (non conoso quello di cui parli, quindi non posso che generalizzare) fanno tutte le fatture del mondo proprio ai motociclisti scrupolosissimi (molto scrupolo spesso indica incompetenza) .......... e non aggiungo altro !
Come ti spieghi che la prima pompa (?????) che dura 40'000 Km e la seconda solo 5'000 ??????
Io me lo spiego solo col fatto che la pompa è sempre rimasta la stessa..... e disgraziatamente, come diceva Andreotti....
"A pensar male si fa peccato....... ma spesso si indovina !!"


ma,veramente, io non mi spiego nemmeno perche' la prima abbia fatto solo 40.000 km....ho venduto il tdm900 con 95.000 km senza mai il minimo problema !
il concessionario e' CENTRO MOTO IMOLA, per quanto ne so e' ok, delle moto ne vende parecchie (e' anche concessionario triumph,suzuki e, a bologna, vende yamaha e bmw).
secondo me e' vero che le moto giapponesi,come affidabilita', sono di un altro pianeta rispetto a tutte le altre (ktm,ducati,bmw incluse), per cui non capisco perche' queste debbano in media costare molto di piu'....leggo inoltre nel forum che la 990 adv arriva anche a superare i 100.000 km, se viene fatta scrupolosamente la manutenzione...cioe' se si spendono un sacco di soldi ! nel tdm900
dopo gli 85.000 ho smesso persino di controllare l'olio, c'era sempre e nemmeno degradato !...e tutto sommato mi divertivo parecchio anche con tale moto, perche' potevo sempre decidere all'improvviso di partire per un viaggio lungo, senza dovermi preoccupare.
concludendo, la moto e' ancora in officina (10 gg. di fermo per una pompa acqua ??), sono curioso di vedere quando me la danno, e se il tutto sara' in garanzia, dato che l'ho comprata da loro a
settembre 2014, con un anno di garanzia....e anche il precedente proprietario l'aveva comprata e mantenuta presso di loro.
al prox inconveniente (spero non ce ne saranno altri), ricomincero' a pensare alle jap...non mi dispiace la yamaha tracer 900: costa poco, ha 115 cv...


...moto ancora in officina, tutto tace...

meallaseconda
Avatar utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 27/05/2012, 17:58

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 15/06/2015, 11:51

il conce a cui mi rivolgo in 2-3 giorni mi procura qualsiasi ricambio da ktm

per la cronaca, la mia 990 del 2006 ha appena passato gli 80 mila km
la manutenzione scrupolosissima che mi ha consentito di arrivare a questi km senza avere problemi consiste in:
-cambio olio e filtro ogni 7500 km
-controllo gioco valvole ogni 20-25 mila (e le ho sempre trovate in tolleranza)
-una revisionata alla pompa frizione a 70 mila km perchè l'o-ring iniziava a far trafilare qualche goccia

adesso cambierò anche il filtro della benzina giusto perchè voglio stare tranquillo che lo schifo che buttiamo dentro non mi fotta la pompa della benzina e cambio il liquido refrigerante perchè in off mi sembra che inizi a partire più spesso la ventola

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 15/06/2015, 12:01

meallaseconda ha scritto:il conce a cui mi rivolgo in 2-3 giorni mi procura qualsiasi ricambio da ktm

per la cronaca, la mia 990 del 2006 ha appena passato gli 80 mila km
la manutenzione scrupolosissima che mi ha consentito di arrivare a questi km senza avere problemi consiste in:
-cambio olio e filtro ogni 7500 km
-controllo gioco valvole ogni 20-25 mila (e le ho sempre trovate in tolleranza)
-una revisionata alla pompa frizione a 70 mila km perchè l'o-ring iniziava a far trafilare qualche goccia

adesso cambierò anche il filtro della benzina giusto perchè voglio stare tranquillo che lo schifo che buttiamo dentro non mi fotta la pompa della benzina e cambio il liquido refrigerante perchè in off mi sembra che inizi a partire più spesso la ventola


.....quindi in pratica mi dai ragione....per essere sicuri che la moto duri bisogna spendere....con le jap non e'cosi'! spendi se e quando si rompono ( dalla mia esperianza, mai)

CuP69
Avatar utente
 
Messaggi: 4417
Iscritto il: 30/10/2010, 10:26
Località: L'isola che non c'è

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 15/06/2015, 19:21

ma perchè sulle jap l'olio e i filtri non si cambiano? non l'ho capito...
il controllo del gioco valvole va fatto il più delle volte a scopo precauzionale e anche sulla mia, come meallaseconda anche se la mia ha "solo" 40K, non è stato MAI necessario toccarle
cosa sarebbero degli o-ring o la sostituzione dei filtri benza decretare la scarsa affidabilità o l'eccessiva onerosità nel mantenimento di una moto? a ragà questa è ordinaria manutenzione!!!
prendete le jap e portatele in assistenza per l'ordinaria manutenzione e riferite gli importi delle fatture... ovviamente mi riferisco alle jap più recenti e non ai residuati bellici!
KTM 990 ADV LE my 2010

Salzig
Avatar utente
 
Messaggi: 7681
Iscritto il: 06/04/2009, 20:00
Località: La città delle 3 T

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 15/06/2015, 21:08

Tiziano come fai a dire che bisogna spendere??
La mia ADV è praticamente gemella di quella di meallaseconda: anch'io ho oltre 80000km, valvole controllate (da me!) ogni 25000km e sempre in tolleranza, OR frizione a 70000km.
L'olio lo cambio anche meno spesso, 9-10000km.
Pompa acqua fatta a 45000km.
Filtri benzina cambiati una volta.
Unico guasto la pompa della benzina, però causato da acqua nel serbatoio e quindi neanche una jap si sarebbe salvata.

A proposito di filtri benzina, quelli KTM sono cari e non ci piove. Ma ci sono alcune giapponesi per le quali nemmeno esistono come ricambio, solo la pompa completa!
Al mondo esistono 10 tipi di persone:
chi sa contare in base 2 e chi no.


Wave75: "molla i freni!"
Salzigii ii i: "NO!"
.

miscelatore
Avatar utente
 
Messaggi: 4137
Iscritto il: 18/03/2012, 2:55
Località: Como

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 16/06/2015, 4:27

Le jappe (vecchie ) hanno la sola differenza che funzionano ugualmente anche con manutenzione pressappochista e trascurata. E poi sono mediamente guidate da persone che non hanno la sensibilità di accorgersi che guidano un rottame. La transalp '97 di mio cugino, comprata nuova, usata saltuariamente, e spesso abbandonata sotto una tettoia per lunghi mesi, funziona ancora senza guasti. Abbiamo appena sostituito due candele perché non partiva più (nota, solo due, non 4) L'ho provata e mi sono spaventato. Freno anteriore che non ritorna nella leva, sospensioni scoppiate, ossidazioni ovunque, eppure lui non si accorge di nulla.

Ma se vuoi mantenere una Jappa in piena efficienza ti costa decisamente più del KTM.

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 16/06/2015, 12:13

miscelatore ha scritto:Le jappe (vecchie ) hanno la sola differenza che funzionano ugualmente anche con manutenzione pressappochista e trascurata. E poi sono mediamente guidate da persone che non hanno la sensibilità di accorgersi che guidano un rottame. La transalp '97 di mio cugino, comprata nuova, usata saltuariamente, e spesso abbandonata sotto una tettoia per lunghi mesi, funziona ancora senza guasti. Abbiamo appena sostituito due candele perché non partiva più (nota, solo due, non 4) L'ho provata e mi sono spaventato. Freno anteriore che non ritorna nella leva, sospensioni scoppiate, ossidazioni ovunque, eppure lui non si accorge di nulla.
Ma se vuoi mantenere una Jappa in piena efficienza ti costa decisamente più del KTM.


...allora...vado in moto da trent'anni e piu' di 300.000 km all'attivo....penso che la maggior parte degli scriventi di questo forum andasse ancora all'asilo quando ho iniziato....faccio per dire che,senza
alcuna presunzione, ho la sensibilita' che serve per capire se qualcosa non va....
la verita' e',come dici tu, che le jap funzionano benissimo anche se trascurate! cito le ultime 3 che ho avuto:

-supertenere' 750- fatti 75.000 km, venduta nel 1998, l'ho vista ancora in giro, ne ha 155.000 !!!
-tdm 850- fatti piu' di 80.000 km
-tdm 900- venduta con 95.000 km per comprare l'adv 990

e ,tutte, trascurando MOLTO la manutenzione....e usate per l'utilizzo piu' vario, dalle ferie in 2 con 3 valigie cariche come muli, alla sparata del sabato pomeriggio su passo della colla e del muraglione (vi assicuro, senza rimanere indietro....).
tutto questo mi dava la sicurezza di potere partire in qualsiasi momento per andare dovunque, sicurezza che adesso mi e' un po' venuta meno....infatti ho fatto una polizza che prevede recupero
della moto in caso di guasto....

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 17/06/2015, 10:02

Tiziano....ho una cmax che ha fatto 150000 km senza nulla ed un Maserati che ne ha 20000 e riparato già alcune cosette ma non ha senso dire Maserati merda e cmax perfetta. Sennò fai come le zitelle a parlare di Julia perdio...

sbkduca da vascello Klingon succhio69

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 17/06/2015, 10:07

Poi ..mio parere da amante Jap. .... qualità Jap superiore...nettamente basta vedere come si monta un motore honda e uno Kappa. ..ma devi fare un bilancio. ..moto perfetta ma senza anima e che non ti emoziona oppure moto che ti emoziona ma potrebbe avere qualche difetto ?... delle donne ci si innamora dei difetti xche delle puppe grosse e del culo bello dopo 5 anni devi passare a altro. . Te Ghe capi?.....

sbkduca da vascello Klingon succhio69

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 17/06/2015, 10:10

Col Maserati godo ogni accensione..con c Max al massimo ci trombo nei sedili posteriori legando donna alle maniglie....x il resto macchina e basta caxxo. ..devi scegliere ......solita pippa oppure gioco porco e spaziale. ..che però ogni tanto fa cilecca. ....dimmi dimmi cosa svegli su una moto??

sbkduca da vascello Klingon succhio69

meallaseconda
Avatar utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 27/05/2012, 17:58

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 17/06/2015, 10:27

TIZIANO62 ha scritto:
meallaseconda ha scritto:il conce a cui mi rivolgo in 2-3 giorni mi procura qualsiasi ricambio da ktm

per la cronaca, la mia 990 del 2006 ha appena passato gli 80 mila km
la manutenzione scrupolosissima che mi ha consentito di arrivare a questi km senza avere problemi consiste in:
-cambio olio e filtro ogni 7500 km
-controllo gioco valvole ogni 20-25 mila (e le ho sempre trovate in tolleranza)
-una revisionata alla pompa frizione a 70 mila km perchè l'o-ring iniziava a far trafilare qualche goccia

adesso cambierò anche il filtro della benzina giusto perchè voglio stare tranquillo che lo schifo che buttiamo dentro non mi fotta la pompa della benzina e cambio il liquido refrigerante perchè in off mi sembra che inizi a partire più spesso la ventola


.....quindi in pratica mi dai ragione....per essere sicuri che la moto duri bisogna spendere....con le jap non e'cosi'! spendi se e quando si rompono ( dalla mia esperianza, mai)


non mi sembra che ti stia dando ragione, io ho eseguito solo gli interventi previsti dal libretto di uso e manutenzione, alle volte ho anche allungato un po i tempi rispetto a quelli prescritti (vedi gioco valvole), solo la revisione alla pompa frizione è un extra, ma spendere 100 euro in 70 mila km mi sembra più che accettabile, soprattutto se l'alternativa è la frizione a cavo
l'lc8 ha degli intervalli di manutenzione più ravvicinati rispetto ad altri motori, ma questa è una informazione disponibile anche prima dell'acquisto, sta a noi accettarla o meno

detto ciò,se non sei soddisfatto di questa moto vendila e comprati una che ritieni più soddisfacente, ma in ogni caso non ritengo motivo di vanto il fare poca manutenzione alle proprie moto

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 17/06/2015, 12:21

ciao meallaseconda,
mi sembra di parlare bene l'italiano! ho detto piu' volte che ho comprato questa moto perche' mi piace un casino, e sono stracontento di come va! pero',dato che sono una persona obiettiva,se ci sono dei problemi lo dico apertamente...e non capisco perche' ktm non monti componenti migliori (pompa acqua,pompa benzina, ecc) per ovviare a piccoli difetti ormai ben conosciuti !! visto anche quanto costano le sue moto rispetto alle jap !!
il problema non e' se queste cose si rompono in se', ma se si rompono quando sono a 1000 km da casa...prox settimana vado con mio figlio di 9 anni a fare un giro sulle alpi, mi scoccerebbe un bel po' rimanere a piedi sul gavia o sullo stelvio...a voi no?

meallaseconda
Avatar utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 27/05/2012, 17:58

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 17/06/2015, 20:08

al momento questa è la moto più affidabile tra quelle che ho/ho avuto in box, l'unica moto jappo che ho avuto è stata un Ténéré 3aj che aveva raggiunto anch'essa circa gli 80 mila km, ma non mi sembra corretto paragonare l'affidabilità dei due mezzi considerando i 20 anni di differenza
il consiglio che ti posso dare è quello di effettuare personalmente gli interventi di manutenzione ordinaria (possibilmente seguendo le direttive della casa, non quando si ha voglia..), nel caso non volessi sporcarti le mani cerca un meccanico che sia soprattutto onesto

poi sappiamo tutti quali sono i 3-4 difetti di questa moto, se vogliamo migliorarne l'affidabilità c'è solo da prendere in mano il cacciavite e mettersi all'opera

AntonioS
Avatar utente
 
Messaggi: 295
Iscritto il: 18/08/2015, 15:04
Località: UK

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 25/08/2015, 19:58

Ciao Tiziano,
spero che continui a goderti la tua KTM.

Il mio parere personale e' che KTM, a differenze di altre case produttrici, ha un sistema di progettazione e di testing alquanto diverso, parlo per esperienza credimi. Yamaha, ad esempio, ha moltissime procedure interne, ed ogni componente della motocicletta viene disegnato ed approvato usando regole piu’ che collaudate. Per farti un esempio, un forcellone, viene disegnato usando il know how della casa e vengono applicati parametri opportunamenti tarati a seconda del tipo di veicolo. Ma troverai che in linea di massima, le distanze minime fra i vari componeneti della motocicletta sono pressoche' identiche fra i vari modelli giusto per fare un esempio (parlo delle quote critiche). Discorso analogo per quanto riguarda la componentistica, i materiali e fornitori. Questo minimizza (ma non elimina!) le possibilita’ di problemi sul veicolo. Le case giapponesi in piu’, per sistema culturale, sono molto piu’ diligenti in linea di montaggio. Ci sono operai che vanno avanti 30 anni ad avvitare il medesi componente, e non sbagliano un colpo.
In fase di progettazione, se una determinata soluzione tecnica non e’ mai stata fatta prima, 99% verra’ bocciata, anche se ingegneristicamente valida. Approccio cauto e molto conservatore.

Se questo porta in linea di massima a motociclette in genere piu’ affidabili, dall’altro ci fa capire che una casa giapponese una 990 ADV, o una Panigale per prendere un altro estremo, non avrebbe mai potuto costruirla perche’ certi compromessi non sarebbero mai stati firmati.

KTM e' diversa, sono moto davvero ready to race. Hanno anima e carattere.

Prima di comprare la mia 990 ho speso giornate a leggere piu’ che potevo e capire se davvero era una moto piena di problemi, inaffidabile, etc.
E ho trovato di tutto, con gente che ha fatto 100K senza un solo problema e persone disperate.

Credo inoltre che quando si ama davvero qualcosa, qualche problemino glielo si perdona. Se avessi una ER-6N (con tutto il rispetto per questa moto) al primo problema, mi incaxxxrei parecchio.

Ciao,
Antonio
"DI0 ha creato i Deserti perche' gli uomini possano ritrovare la propria anima"
Moto: KTM 990 ADV, XT660Z Ténéré

TRex
Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 08/04/2009, 8:45
Località: Padova

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 26/08/2015, 8:17

TIZIANO62 ha scritto:buondi' a tutti,
mi sono iscritto al forum scorsa settimana, vorrei raccontare la prima esperienza negativa con la mia 990 adventure del 2008 (l'ho comprata usata a settembre 2014, tenuta benissimo con 45000 km,ora ne ha 50000).preciso che in questi mesi mi sono divertito moltissimo, grande moto,su strada va fortissimo e fuoristrada e' a casa sua.....................


Beh... ottimista se dici che era tenuta benissimo.... :geek: :geek: :geek:
.
Per AntonioS: come già sai, ho avuto la 950 e la 990.
La prima è stata un tormento di rogne (anno 2003 :( ).
Con la 990 (2008) tutto sta ancora filando liscio...
Venduta la 950... ho resistito 2 mesi senza KTM... (in quel periodo avevo in casa anche una Africa Twin: gioiello!!! :D :D ).
.
KTM: o la ami o la odi. :mrgreen: :mrgreen:
.
KTM 990 Adventure (ex 950) - Vespa PX 125 - La "Regina" Africa Twin!
.

AntonioS
Avatar utente
 
Messaggi: 295
Iscritto il: 18/08/2015, 15:04
Località: UK

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 26/08/2015, 9:45

Ciao TRex,

sono d'accordo con te. Esisto comunque esemplari piu' sfortunati di altri, o MY peggiori per via di cambio fornitore, problemi di giovinezza, etc.
KTM non e' Honda, questo lo sanno tutti.

Tutto sta alla fine a capire quello che si vuole da una moto.
Aggiungo anche che in genere i possessori di 990, fanno con la propria moto cose che altre moto/proprietari non fanno in termini di utilizzo. E' la maxi enduro con la maggiore capacita' off road, ergo, la moto risulta spesso soggetta ad un uso piu' estremo di altri modelli.

Ah ieri mi ero dimenticato di dire che credo che una matutenzione scupolosa sia fondamentale per far durare. Il fatto che alcune giapponesi siano piu' "permissive" e permettano piu' negligenza non dimostra nulla. Ho sempre fatto su tutte le mie moto manutenzione scrupolosissima.
Gli intervalli di service e la manutenzione da fare non viene decisa a caso dal costruttore, ma e' frutto di studi e tests.

Ciao,
Antonio
"DI0 ha creato i Deserti perche' gli uomini possano ritrovare la propria anima"
Moto: KTM 990 ADV, XT660Z Ténéré

TRex
Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 08/04/2009, 8:45
Località: Padova

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 26/08/2015, 15:50

Ho avuto una Dominator.
Ogni tanto mi ricordavo che c'era l'olio da cambiare... :mrgreen:

Ho avuto l'Africa Twin: un piccolo gioiello!
Diciamo che è stato più un capriccio di averla in garage. Però viaggiarci era un gusto!

La Adventure diciamo è un po' più esigente... sarà anche "ready to race" però onestamente potevano fare qualcosina di più per l'affidabilità.

Fatto sta... che ne ho cambiate due e non ho nessuna intenzione di cambiare moto! :ktm: :ktm: :ktm:
.
KTM 990 Adventure (ex 950) - Vespa PX 125 - La "Regina" Africa Twin!
.

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 26/08/2015, 16:13

TRex ha scritto:Ho avuto una Dominator.
Ogni tanto mi ricordavo che c'era l'olio da cambiare... :mrgreen:

Ho avuto l'Africa Twin: un piccolo gioiello!
Diciamo che è stato più un capriccio di averla in garage. Però viaggiarci era un gusto!

La Adventure diciamo è un po' più esigente... sarà anche "ready to race" però onestamente potevano fare qualcosina di più per l'affidabilità.

Fatto sta... che ne ho cambiate due e non ho nessuna intenzione di cambiare moto! :ktm: :ktm: :ktm:
.


...sono d'accordo con te....ma prima o poi finiranno ! se non sbaglio e' uscita di produzione nel 2013, quindi, diciamo fa 7-8 anni, cosa compriamo ?

TRex
Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 08/04/2009, 8:45
Località: Padova

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 27/08/2015, 9:29

.......chi lo sa? :roll: :roll: :roll: :roll:
.
Intanto me la tengo e mi godo un casino!!!! :D :D
.
KTM 990 Adventure (ex 950) - Vespa PX 125 - La "Regina" Africa Twin!
.

AntonioS
Avatar utente
 
Messaggi: 295
Iscritto il: 18/08/2015, 15:04
Località: UK

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 27/08/2015, 9:48

Ciao,

come ho scritto nell'argomento dedicato all nuova Africa Twin, la 990 restera' l'ultima adventure con praticamente zero elettronica. Io la mia ho intenzione di tenermela stretta e mi auguro che tra 7 0 8 anni sara' ancora perfetta. L' XT660Z uscira' di produzione quest'anno, e anche quello me lo tengo stretto.

Quando mi trovero' a comprare un altra moto vedro' un po cosa fare. I prodotti vanno nella direzione che vuole il mercato, o chiamiamola anche moda se vuoi ... alle volte va detto purtroppo.

So bene che e' una moto diversa, molto diversa, ma alla fine la 1190R non e' poi cosi' male.

Vedremo un po'.

Ciao,
Antonio
"DI0 ha creato i Deserti perche' gli uomini possano ritrovare la propria anima"
Moto: KTM 990 ADV, XT660Z Ténéré

TIZIANO62
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 04/06/2015, 11:44

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 28/08/2015, 13:20

AntonioS ha scritto:Ciao,

come ho scritto nell'argomento dedicato all nuova Africa Twin, la 990 restera' l'ultima adventure con praticamente zero elettronica. Io la mia ho intenzione di tenermela stretta e mi auguro che tra 7 0 8 anni sara' ancora perfetta. L' XT660Z uscira' di produzione quest'anno, e anche quello me lo tengo stretto.

Quando mi trovero' a comprare un altra moto vedro' un po cosa fare. I prodotti vanno nella direzione che vuole il mercato, o chiamiamola anche moda se vuoi ... alle volte va detto purtroppo.

So bene che e' una moto diversa, molto diversa, ma alla fine la 1190R non e' poi cosi' male.

Vedremo un po'.

Ciao,
Antonio


l'ho provata, in strada e' una bomba, ma fuoristrada?.....sara' all'altezza del 990?.. e poi, 150 cv con la gommina da 90/90-21?

TRex
Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 08/04/2009, 8:45
Località: Padova

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 28/08/2015, 16:30

.
:geek: :geek: :geek: :geek:
.
La Adventure è SOLO la 990 (o 950!).
.
Il "resto" è un'altra storia.... :lol: :lol: :lol:
.
KTM 990 Adventure (ex 950) - Vespa PX 125 - La "Regina" Africa Twin!
.

AntonioS
Avatar utente
 
Messaggi: 295
Iscritto il: 18/08/2015, 15:04
Località: UK

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 28/08/2015, 18:00

Ciao,

dipende che livello si cerca da una moto e la percentuale che si passa in strada. Credo che l'idea delle maxi enduro sia quella di avere una moto versatile, non specialistica. Esistono moto con una maggiore attitutine al fuoristrada di altre (pesa al R1200GS il cui sistema di sospensioni sara' sempre una limitazione in fuoristrada). A me personalmente piace viaggiare, e se mi trovo in qualche posto bello dove mi fermo un giorno o due, scarico la moto e faccio un po di fuoristrada, poi rimetto I bagagli ed il giorno dopo riparto.

Sono comunque tutti pachidermi da piu' di 200Kg che si portano in fuoristrada.

Ci sono persone che sanno portare un 990 o anche una 1190 in fuoristrada come se fosse un 250, ma per me sono marziani rispetto a me.
Se cerchi su youtube i video di Chris Birch guida il 1190R in una maniera incredibile.

Se voglio davvero divertirmi a derapare, saltare ci vado con una endurina o una moto da cross da 100Kg, personalmente.

Per me la cosa bella del 990 e' che davvero e' una moto con cui fai tutto, ci guidi sportive se vuoi, rilassato per una passeggiata serale, ci viaggi in due e ci vai anche in fuoristrada. Sa fare tutte queste cose, ed appunto per questo non potra' mai essere in fuoristrada come una moto progettata per quello e basta.

Ciao,
Antonio
"DI0 ha creato i Deserti perche' gli uomini possano ritrovare la propria anima"
Moto: KTM 990 ADV, XT660Z Ténéré

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: primi inconvenienti

Messaggio » 28/08/2015, 19:02

Purtroppo Jap hanno qualità inarrivabile x chiunque.mmcome ben anchebmw sa.....comprate una Yaris e una polo....poi mi dite...

Concordo con Antonio ....Jap hanno tali procedure e tali livelli di qualità che Kappa non avrà crefo mai. ...come i Jap non c'è nessuno...purtroppo

sbkduca da vascello Klingon succhio69


Torna a KTM LC8 Adventure

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: 8nuvola6, albarsv, alby_net, andrea110574, apmarmotta, bibbi, bibbo09, Bing [Bot], EmaTriple, FranKieSixx, Google [Bot], ivanuccio, kekko84_pd, Luketriple70, molifa, napalmz, pave

SEO Search Tags

bulbo acqua xt660z      centromoto faenza opinioni negative