KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda villan2 » 29 mag 2010, 00:11

Visto che si parla spesso su come si può sfruttare questa bella moto e quali possono essere i suoi limiti, potrebbe essere utile sapere dai possesori in quale maniera usano la moto e su quale terreno si sentono a loro agio... chi se la sente può lasciare un commento per ogni tipo di terreno... Io li suddividerei in questa maniera, con a fianco il commento; correzzioni e migliorie sono bene accette......
Questa è la mia scheda (di motociclista tranquillo e, purtroppo, con poca esperieanza...)

Premessa:
La mia stazza è da peso mosca (1.74m x 65 kg) quindi l'appoggio a terra con i piedi non è molto saldo, in certe condizioni una sella più bassa mi aiuterbbe sicuramente(evitando di appoggiare la moto a terra... :( ) nello stretto e nelle manovre l'ampio raggio di sterzo e l'altezza sella mi rendono un pò impacciato

Moto:690 enduro pneumatici di serie, cupolino ktm.
Terreni e commenti:
Enduro estremo (Mulattiere con pietraie, gradoni con pendenze molto elevate guadi profondi terreni molto fangosi): mai usata in queste condizioni

Enduro ( come precedente ma con difficolta meno accentuate, qualche tratto sebbene molto sconnesso può comunque gia essere alla portata di trattori):
Mi trovo bene in salita anche con fondo molto smosso e con pietre,nei tratti scivolosi con fango e erba ho qualche difficoltà, nelle lunghe discese ripide e scivolose(fango, sottobosco) non mi sento molto padrone del mezzo e se ci sono pietre e canaletti scavati dall'acqua..... :oops: :cry:

Strade di campagna poco battute e strade bianche: qui riesco ad essere più sciolto, si può iniziare a "tirare" oppure godersi la gita

Asfalto per tragitti brevi (50 km) casa/lavoro: bè, sarà per le mie scarsissime doti di endurista ma su asfalto riesco a godere veramente del motore e della ciclistica della moto, divertimento puro su curve da velocità media o rapide, nei tornanti a gomito da basse velocità in salita è meno godibile (daccordo, è normale... ma io non ho paragoni con altre moto...)

Asfalto per tragitti sopra i 50 km o più di un'ora di viaggio: qui il problema della sella dura inizia a farsi sentire così come qualche vibrazione che alla lunga può infastidire....

Queste sono le mie impressioni, ripeto di motociclista tranquillo e con poca esperienza; comunque il mio giudizio è buono, la moto è davvero divertente, penso a chi è un buon endurista: la può sfruttare al massimo; con una bella sella comoda poi... moto a 360 gradi, bè, dai per non esagerare direi a 300 :wink:

Se non vi ho tediato spero di leggere le vostre impressioni! :mrgreen:
villan2
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 23 nov 2009, 22:52

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda freddy kruger » 29 mag 2010, 11:08

mi riconosco in quasi tutti i tuoi commenti, evidenzio solo le differenze:
villan2 ha scritto:

Moto:690 enduro pneumatici di serie, cupolino ktm.
moto come la tua, solo che non ho montato il cupolino


Terreni e commenti:

villan2 ha scritto:Enduro estremo (Mulattiere con pietraie, gradoni con pendenze molto elevate guadi profondi terreni molto fangosi): mai usata in queste condizioni

anch'io mai provata in tali condizioni

villan2 ha scritto:Enduro ( come precedente ma con difficolta meno accentuate, qualche tratto sebbene molto sconnesso può comunque gia essere alla portata di trattori):
Mi trovo bene in salita anche con fondo molto smosso e con pietre,nei tratti scivolosi con fango e erba ho qualche difficoltà, nelle lunghe discese ripide e scivolose(fango, sottobosco) non mi sento molto padrone del mezzo e se ci sono pietre e canaletti scavati dall'acqua..... :oops: :cry:

idem; però fango ed erba non son proprio adatti alle Enduro3 di serie

villan2 ha scritto:Strade di campagna poco battute e strade bianche: qui riesco ad essere più sciolto, si può iniziare a "tirare" oppure godersi la gita

per me è la situazione ideale

villan2 ha scritto:Asfalto per tragitti brevi (50 km) casa/lavoro: bè, sarà per le mie scarsissime doti di endurista ma su asfalto riesco a godere veramente del motore e della ciclistica della moto, divertimento puro su curve da velocità media o rapide, nei tornanti a gomito da basse velocità in salita è meno godibile (daccordo, è normale... ma io non ho paragoni con altre moto...)

è un terreno divertente, ma preferisco quello al punto precedente

villan2 ha scritto:Asfalto per tragitti sopra i 50 km o più di un'ora di viaggio: qui il problema della sella dura inizia a farsi sentire così come qualche vibrazione che alla lunga può infastidire....

dopo un'ora il fondoschiena comincia a soffrire, sarà che non ho cuscinetti protettivi naturali (sono 1,80 x 67kg)

detto questo, sono arci-contento della moto, aspetto solo di consumare un altro pochino gli Enduro3 per montare un paio di gomme serie.
freddy kruger
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 22 set 2009, 18:19
Località: vinci

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda mazzimo » 29 mag 2010, 14:30

Da circa 7 mesi, guido la moto in questione con pneu enduro 3. L'ho provata un po su tutti i terreni e l'impressione che ne ho avuto, è che è una moto concepita per i rally - baja. Al di là del tipo di copertura che monti, il telaio è nato per la velocità. Infatti le vostre sensazioni sono molto simili proprio su quel tipo di percorsi. Chiaramente per farne un uso "professionale" andrebbero sistemate un paio di cosette, ma questo vale per tutte le moto (anche se mamma K dice rady to races... :lol: )

Io mi ci diverto da matti..!! :dance:

ps: a breve la porterò in terre (sabbie) libiche..... :drool: :drool: :DD:
Avatar utente
mazzimo
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 17 ott 2009, 14:21
Località: Palermo

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda K rider » 04 giu 2010, 00:36

Io sono 1,80 per 87kg vestito completo con casco e stivali (eheh vi giuro che nudo non so quanto peso avevo spostato la bilancia in garage per pesare la moto e li è rimasta :rotlf: ) 26 anni allenamento al momento medio basso, non impugnavo un manubrio da più di un anno.

Moto:690 enduro R pneumatici da enduro FIM
Terreni e commenti:

Enduro "estremo"
(meglio metterlo tra virgolette, l'estremo al giorno d'oggi è fare con una moto da enduro prove da mondiale di trial di metà anni novanta, cercate blazusiak su youtube)(Mulattiere con pietraie, pendenze molto elevate): finchè si sta sulle pedane in piedi (con mappa soft soprattutto) io la trovo migliore delle specialistiche 450/525 il tiro ai bassi fa spavento, si può salire molto più di fino e meno di forza (e questo aiuta anche un pò a compensare il poco sterzo, scegliendo con più facilità la traiettoria), stancandosi meno; lo "zampetting" è più difficile perchè la moto è più alta, ma nell'impestato come dico io se zampetti prima o poi ti fermi, anche con le special...se sei nella m..... e devi spingere o girare indietro ovviamente, hai chili in più e sterzo in meno. Gradoni cazzuti o fango pesante non li ho ancora affrontati ma sicuramente saranno il tallone d'achille della moto.

Enduro
(come precedente ma con difficolta meno accentuate, qualche tratto sebbene molto sconnesso può comunque gia essere alla portata di trattori): si guida esattamente come un exc ma ad un passo che per me si aggira intorno all'80% di quello che tenevo con il 450. Ma non ho ancora fatto bene la mano, ce l'ho da due mesi e l'ho usata 5 o 6 volte. Sensazione mia, quando si inizia a tirare la sento parecchio carica sul davanti nonostante la distribuzione dei pesi dica il contrario...boh? La cosa mi stranisce un pò nel guidato in discesa...

Misto asfaltato da colletta o strade bianche con buona visibilità: beh qui è un missile terra/aria

Asfalto per tragitti brevi (50 km) casa/lavoro: fatto una volta, confort migliore delle specialistiche, ma niente di che. Il mio 690 però monta gomme e rapportatura finale da enduro vera, io non ho scelto il 690 come on-off, ma come enduro vera con intervalli di manutenzione più umani, serbatoio leggermente più capiente e maggiore attitudine al lungo raggio nel deserto...e sono entusiasta!

Viaggi lunghi su asfalto: mai fatti e penso che mai li farò.

Obiettivamente non vado forte come facevo con le specialistiche e tanto allenamento e forse (meglio dire probabilmente) mai lo farò ma questa moto mi da un gusto infinito nel guidarla e mi fa stare delle mezz'ore la sera in garage a guardarla, non capitava da quando avevo 16 anni, il 125 in garage e mi mancavano due settimane all'esame per la patente...
K rider
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 03 giu 2010, 15:27

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda villan2 » 04 giu 2010, 07:56

K rider ha scritto: il tiro ai bassi fa spavento,


Grazie per la tua impressione, a me pare che ai bassi però non sia il massimo... tu hai cambiato corona o pignone? hai notato una bella differenza? è un'operazione che intendo fare, inziando da pignone -1 dente...
villan2
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 23 nov 2009, 22:52

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda K rider » 04 giu 2010, 08:15

Io ho cambiato corona e pignone, al momento non ricordo esattamente il número dei denti ma posso controllarli, quando parlavo di tiro qi bassi spaventoso mi riferivo all'uso nel brutto brutto dove uso la mappatura soft. Con le altre due mappe a regimi molto bassi il motore recalcitra un po e il ciuf Che la fa spegnere e sempre in agguato, oppure strattona un pochino
K rider
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 03 giu 2010, 15:27

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda villan2 » 04 giu 2010, 09:45

K rider ha scritto:Io ho cambiato corona e pignone, al momento non ricordo esattamente il número dei denti ma posso controllarli, quando parlavo di tiro qi bassi spaventoso mi riferivo all'uso nel brutto brutto dove uso la mappatura soft. Con le altre due mappe a regimi molto bassi il motore recalcitra un po e il ciuf Che la fa spegnere e sempre in agguato, oppure strattona un pochino


Si è vero, con la soft sicuramente la potenza è distribuita meglio anche ai bassi, per il resto sono le stesse sensazioni che avverto anch'io e sche spero di migliorare accorciando un pochino i rapporti. Anche il conce mi ha detto che in effetti, praticamente tutti hanno fatto montare il pignone con un dente in meno...
villan2
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 23 nov 2009, 22:52

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda K rider » 04 giu 2010, 11:39

E ti credo, a che serve una moto del genere da 190 all'ora?
K rider
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 03 giu 2010, 15:27

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda freddy kruger » 28 giu 2010, 21:11

villan2 ha scritto:
K rider ha scritto:Io ho cambiato corona e pignone, al momento non ricordo esattamente il número dei denti ma posso controllarli, quando parlavo di tiro qi bassi spaventoso mi riferivo all'uso nel brutto brutto dove uso la mappatura soft. Con le altre due mappe a regimi molto bassi il motore recalcitra un po e il ciuf Che la fa spegnere e sempre in agguato, oppure strattona un pochino


Si è vero, con la soft sicuramente la potenza è distribuita meglio anche ai bassi, per il resto sono le stesse sensazioni che avverto anch'io e sche spero di migliorare accorciando un pochino i rapporti. Anche il conce mi ha detto che in effetti, praticamente tutti hanno fatto montare il pignone con un dente in meno...


qualcuno che l'ha già fatto mi sa dire quanto viene a costare (tramite concessionario) la sostituzione del pignone (ovviamente mettendo quello con un dente in meno)?

grazie
freddy kruger
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 22 set 2009, 18:19
Località: vinci

Re: Sondaggio terreni di impiego per 690 enduro

Messaggioda villan2 » 29 giu 2010, 07:52

Ho sostituito il pignone con un dente in meno un paio di settimane fa, mi trovo decisamente meglio, il costo del pignone è 15 o 20 euro, mi ha preso 30 con la mano d'opera...
villan2
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 23 nov 2009, 22:52

Prossimo

Torna a KTM LC4 Enduro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron