KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

corso pista. quanto serve?

mito68
Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 16/04/2010, 22:34
Località: Ferrara

corso pista. quanto serve?

Messaggio » 13/08/2010, 8:50

ciao a tutti. chiedo un consiglio.
sono un felice possessore di una RC8 da alcuni mesi. ci ho fatto circa 1500 km ed un paio di uscite in pista ad Adria. Ho 42 anni e possiedo una moto da 3 anni con questo in corso. Prima della RC8 ho avuto una Superduke R per circa 2 anni e prima della SDR una buell XB9SX per qualche mese. Ho provato ad andare in pista la 1^ volta con amici, sempre ad Adria, con la SDR l'anno scorso, e, dopo il primo trauma iniziale, (ero talmente stanco che mi ha sfiorato il pensiero di dare via tutto e prendermi una enduro) mi sono reso conto concretamente che è inutile, e molto pericoloso "tirare" per strada. Quello che per strada devi fare, per divertirti in mezzo ad un pochino di curve, con in + 1000 pericoli imponderabili, in pista lo fai "passeggiando" e senza alcun pericolo. Insomma la pista mi piace... da quella prima volta, ne sono seguite un paio l'anno scorso sempre con SD e sempre ad Adria e un'uscita al Mugello all'inizio di quest'anno al TNT, durante il quale ho provato la RC8 e deciso che sarebbe stata la mia moto. Ora ad Adria giro con gli stessi tempi (scarsi) della SD, e vedo che nonostante provi a sforzarmi, non riesco a migliorarmi. Non ho mai fatto corsi e mi chiedo: è giunto il momento :?: . quanto ci si può aspettare di migliorarsi con un corso? e con chi farlo per non buttare i soldi? inoltre, su che tipo di corso mi devo orientare, intermedio? pista base?.

tasso
Avatar utente
 
Messaggi: 1147
Iscritto il: 22/07/2009, 13:46
Località: forlì

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 14/08/2010, 8:22

io l ho fatto anno scorso livello avanzato e uno quest anno a misano,secondo il mio parere migliora non tanto nel farti andare più forte ma a togliere quei difetti che da solo non ti vedi,e poi aquisti più sicurezza di conseguenza giri più rilassato e vai meglio,e anche di più!

Sago
Avatar utente
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 03/10/2009, 6:57
Località: Cassina de' Pecchi (MI)

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 22/08/2010, 17:29

Il corso di Pedersoli a Franciacorta fa decisamente fare un salto in avanti, amici miei han tirato giù un paio di secondi con una netta posizione migliore in sella... costi tra le 400 e le 500 euro.
:-D
"Guardatemi male perché sono diverso, e riderò di voi, tutti uguali"
On Facebook: Mauro Sago

andrea
Avatar utente
 
Messaggi: 4548
Iscritto il: 22/01/2009, 14:07
Località: Monza e Brianza Feroce

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 22/08/2010, 19:34

Leggo che sei di Ferrara!
Vai ad adria a fare il corso, l'altro giorno ero la a girare, è venuto a trovarmi Xman e ha preso info... Prova a sentirlo. Li per i veloci insegna pure luchinelli!
Andrea - Superduke-R Hypermollata - Ciao Mike...
Feroce Racing Team

mito68
Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 16/04/2010, 22:34
Località: Ferrara

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 23/08/2010, 13:10

Vado a girare qualche volta ad adria, ma non ho mai sentito pareri da parte di qualcuno che ha fatto corsi ad Adria. Non vorrei fare un corso e non essere contento. Di franciacorta ho già sentito parlare molto bene (corso pedersoli).

andrea
Avatar utente
 
Messaggi: 4548
Iscritto il: 22/01/2009, 14:07
Località: Monza e Brianza Feroce

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 23/08/2010, 13:28

allora vai a frakkia, anche se secondo me quello di solopista è meglio, ma è un parere soggettivo

di adria avrai sentito parlare poco perchè è da poco che li fanno...
anche io l'ho scoperto l'altro giorno...

se non hai problemi di soldi e distanza vai con ducati, altrimenti io mi trovai molto bene con solopista.
Andrea - Superduke-R Hypermollata - Ciao Mike...
Feroce Racing Team

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 24/08/2010, 11:40

dipende anche da quello che cerchi nel corso di guida... forse potrebbe essere utile un corso che faccia piazza pulita di tutti i vizi e e le inesattezze dovuta al fatto di essere un autodidatta e solo successivamente un corso pista vero e proprio dove, fatta la base tecnica imprescindibile, poter sprigionare tutte le tue potenzialità su quella pista specifica... dico specifica perchè l'ideale sarebbe poter fare un corso di guida-pista su ciascuna delle piste che si intende frequentare.... come il caso citato da Sago: corso a Franciacorta, abbassi i tuoi tempi di alcuni secondi... poi magari vai a Misano e pur avendo un certo livello tecnico, resti comunque apprendista relativamente a quella specifica pista e avresti bisogno di qualcuno che ti aiuti con linee, corde, e frenate... e non è che il livello non migliorerebbe ulteriormente... Chiaro, c'è un limite dovuto al costo, ma se puoi permettertelo un corso all'anno per ogni pista sarebbe già un bel traguardo! :wink:
DADE -

mito68
Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 16/04/2010, 22:34
Località: Ferrara

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 24/08/2010, 14:03

Ciao Dade. Cosa intendi? un corso moto tipo intermedio che fa la ducati e poi, solo dopo, un corso pista? Con esattezza non so neanche io cosa aspettarmi da un corso moto, e visti i costi, e il tempo che dovrei perdere dal lavoro, non vorrei infilarmi in qualcosa che non mi lasci un gran chè. Per quello che mi pare, per la strada non sento l'esigenza di un corso, da quando ho incominciato a fare qualche giro in pista, per strada vado pianissimo, mentre non nego che in pista, mi piacerebbe andare un pochino più disinvolto. faccio tempi da "cancello" e mi sembra di andare fortissimo e che sia già il limite per me. C...o! ma se molti altri girano più veloce di me, possibile che anche io non riesca?? acc :crycry: L'unica volta che qualcuno che sapeva fare si è preso cura di me per darmi qualche dritta su traiettorie e frenate (uno che va forte.. Cordara) in pista a Misano, mi sembrava di essere un diversamente abile... è stato molto paziente, ma se non volevo che si addormentasse, gli ho dovuto dire di lasciar perdere e di continuare a girare...

andrea
Avatar utente
 
Messaggi: 4548
Iscritto il: 22/01/2009, 14:07
Località: Monza e Brianza Feroce

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 24/08/2010, 14:21

il corda è sempre un grande!

comunque vai a fare un corso pista di primo livello, e vedrai che risultati!

poi dacci dentro da subito (dopo il corso)
vai subito a marzo oppure adesso e ti godi ancora tutto settembre e tutto ottobre, ammesso che riesci almeno a farti un 3/4 pistate
ti sconsiglio di farlo ad ottobre per poi incominciare magari a mettere in pratica i tuoi progressi la stagione successiva
Andrea - Superduke-R Hypermollata - Ciao Mike...
Feroce Racing Team

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 24/08/2010, 16:04

mito68 ha scritto:Ciao Dade. Cosa intendi? un corso moto tipo intermedio che fa la ducati e poi, solo dopo, un corso pista? Con esattezza non so neanche io cosa aspettarmi da un corso moto, e visti i costi, e il tempo che dovrei perdere dal lavoro, non vorrei infilarmi in qualcosa che non mi lasci un gran chè. Per quello che mi pare, per la strada non sento l'esigenza di un corso, da quando ho incominciato a fare qualche giro in pista, per strada vado pianissimo, mentre non nego che in pista, mi piacerebbe andare un pochino più disinvolto. faccio tempi da "cancello" e mi sembra di andare fortissimo e che sia già il limite per me. C...o! ma se molti altri girano più veloce di me, possibile che anche io non riesca?? acc :crycry: L'unica volta che qualcuno che sapeva fare si è preso cura di me per darmi qualche dritta su traiettorie e frenate (uno che va forte.. Cordara) in pista a Misano, mi sembrava di essere un diversamente abile... è stato molto paziente, ma se non volevo che si addormentasse, gli ho dovuto dire di lasciar perdere e di continuare a girare...


intendo dire che se sei proprio impostato male è inutile fare un corso pista, il cui livello è per forza di tipo avanzato... se non sai come muoverti sulla moto, come spingere pedane e manubrio in curva, come guardare davanti a te... Meglio per il primo anno fare un corso che ti tolga tutti gli errori che tipicamente commette l'autodidatta, e solo poi fare un avanzato in pista... Spesso capita che i corsi in pista siano fatti da piloti veri che danno per scontato molti aspetti e che spesso sono più bravi a fare che a dire... Non è per niente semplice insegnare, bisogna saper parlare alle persone, sapere capirle, mettersi nei loro panni e comprendere i motivi che le portano a guidare in una certa maniera, capire quale difetto tra quelli palesati sia il primo da correggere per velocizzare in maniera naturale l'apprendimento.... Tutto qua! Purtroppo poi molte volte i corsi vanno anche un po' a fortuna, dipende dall'istruttore che trovi e dagli altri allievi, poichè al momento della iscrizione di solito si chiede il livello di capacità di guida e molti spesso ai sovra o sottostimano, quindi capita di trovarsi in un gruppo disomogeneo...
DADE -

speed
Avatar utente
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 28/09/2009, 16:35
Località: Roma

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 02/09/2010, 18:18

Scusa Dade ma non sono per niente d'accordo con la tua analisi dei corsi in pista.
Innanzi tutto se si vuole andare in pista a mio parere un corso dovrebbe essere addirittura obbligatorio. Troppe volte ho trovato nelle varie piste dove ho girato persone che non avevano le minime basi delle traiettorie da tenere, o che erano troppo lenti e timorosi, diventando un pericolo per se stessi e per gli altri.
In pista non si va per fare "un giretto", ma per cercare di andare più forte possibile e bisogna farlo divertendosi ed in relativa sicurezza; alcune nozioni tecniche su posizioni in sella, staccate, traiettorie, punti di corda ecc. sono indispensabili per essere consapevoli di quanto si sta facendo.
In secondo luogo però non penso sia assolutamente necessario un corso per ogni pista che si intende frequentare, difatti una volta apprese "bene" le nozioni base, queste possono essere applicate ad ogni pista (un punto di corda è tale per ogni curva, una esse si affronta sempre allo stesso modo, potremo staccare un po' più avanti o un po più indietro a seconda di quanto è lungo il rettilineo che abbiamo appena percorso, ma la tecnica di staccata è sempre la stessa, ecc ecc).
Pertanto Mito68 a mio modesto parere un corso o anche due sono indispensabili, poi l'esperienza farà il resto ed in pista ti divertirai un casino !!!

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 10:02

speed ha scritto:Scusa Dade ma non sono per niente d'accordo con la tua analisi dei corsi in pista.
Innanzi tutto se si vuole andare in pista a mio parere un corso dovrebbe essere addirittura obbligatorio. Troppe volte ho trovato nelle varie piste dove ho girato persone che non avevano le minime basi delle traiettorie da tenere, o che erano troppo lenti e timorosi, diventando un pericolo per se stessi e per gli altri.
In pista non si va per fare "un giretto", ma per cercare di andare più forte possibile e bisogna farlo divertendosi ed in relativa sicurezza; alcune nozioni tecniche su posizioni in sella, staccate, traiettorie, punti di corda ecc. sono indispensabili per essere consapevoli di quanto si sta facendo.

leggi bene io ho scritto che va fatto un corso di guida preliminare, a prescindere, per imparare e solo poi un corso di guida avanzato per la pista: in quest'ultimo caso specifico sarebbe IDEALE poter fare un corso per ogni pista, soldi permettendo. Il perchè è ovvio. :eh:

speed ha scritto:In secondo luogo però non penso sia assolutamente necessario un corso per ogni pista che si intende frequentare, difatti una volta apprese "bene" le nozioni base, queste possono essere applicate ad ogni pista (un punto di corda è tale per ogni curva, una esse si affronta sempre allo stesso modo, potremo staccare un po' più avanti o un po più indietro a seconda di quanto è lungo il rettilineo che abbiamo appena percorso, ma la tecnica di staccata è sempre la stessa, ecc ecc).
Pertanto Mito68 a mio modesto parere un corso o anche due sono indispensabili, poi l'esperienza farà il resto ed in pista ti divertirai un casino !!!


Questa tua affermazione, che ho sottolineato e grassettato è la dimostrazione degli errati comportamenti in pista che tu stesso stigmatizzi... che un punto di corda sia un punto di corda è scontato, ma DOVE lo piazzi in una curva? Dove e come ci entri in quella curva e come ne esci? Come ti raccordi alla curva successiva, visto che mi dici che una esse si affronta allo stesso modo (vogliamo parlare della variante Ascari di Monza e della Casanova Savelli del Mugello? Pensi che si facciano entrambe allo stesso modo?), come affronti una staccata (la frenata alla prima curva del carro di misano non ha niente a che vedere con quella della prima variante di monza per esempio...)?

Spesso anche i piloti fanno fatica a trovare il feeling con una pista ed ogni pista ha le sue curve e quelle curve vanno fatte in un solo modo per essere fatte bene: salvo i casi particolari alla Ben Spies, ci sono moltissimi piloti di trofei minori che tribolano e in prova si fanno tirare dai migliori e più esperti per carpire e capire i segreti dei tracciati...
Figurati un apprendista quanto poco ci può capire di una pista... C'è gente che il mugello inizia a farlo bene dopo che ci gira per 3 o 4 anni... altri dotati di particolari doti e sensibilità che trovano il feeling subito, ma si tratta di casi eccezionali...

:wink:
DADE -

lespaul
Avatar utente
 
Messaggi: 6008
Iscritto il: 10/02/2009, 12:00
Località: Cagliari

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 11:01

Un giorno mi piacerebbe farlo un bel corso...non sarò messo malissimo ma c'è sempre molto da imparare.
---------------------------
lespaul

blucher
Avatar utente
 
Messaggi: 275
Iscritto il: 13/02/2009, 23:23

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 11:10

mito68 ha scritto:Vado a girare qualche volta ad adria, ma non ho mai sentito pareri da parte di qualcuno che ha fatto corsi ad Adria. Non vorrei fare un corso e non essere contento. Di franciacorta ho già sentito parlare molto bene (corso pedersoli).


Io ho fatto il corso "pista" con Solopista ad Adria 2 anni fa. Non ero mai stato prima in circuito e, per quanto alcuni amici mi esortassero a provare, non me la sentivo di andare così alla "garibaldina". Non potevo fare scelta migliore: quando ci sono poi tornato da solo mi sentivo molto sicuro, inoltre anche la guida per strada è sicuramente migliorata.
Non saprei dirti se però è il corso giusto per uno che ha già abbastanza esperienza di pista ...

mito68
Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 16/04/2010, 22:34
Località: Ferrara

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 12:08

dopo i vostri consigli, e visto che quando vado in pista mi sembra di andare fortissimo, ma poi guardo i tempi e così non è, ho deciso di fare un corso. proverò ad adria, (per comodità) quello di Lucchinelli & co. Spero di migliorarmi. se va male vado a "Frakkia" a fare il corso con Pedersoli

andrea
Avatar utente
 
Messaggi: 4548
Iscritto il: 22/01/2009, 14:07
Località: Monza e Brianza Feroce

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 12:55

:up: bravo!
fallo a inizio stagione! Così fresco di corso potrai da subito mettere in pratica quello che avrai imparato! Se lo fai adesso ti rimane solo più un mesetto o poco più per praticare prima della pausa invernale
Andrea - Superduke-R Hypermollata - Ciao Mike...
Feroce Racing Team

pulcinella
Avatar utente
 
Messaggi: 519
Iscritto il: 09/02/2009, 22:39
Località: Milano

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 13:30

andrea ha scritto::up: bravo!
fallo a inizio stagione! Così fresco di corso potrai da subito mettere in pratica quello che avrai imparato! Se lo fai adesso ti rimane solo più un mesetto o poco più per praticare prima della pausa invernale

Quoto Andrea
Io ho fatto un corso con solopista (era la prima volta che mettevo le ruote
in una pista) e dopo 4 giorni ero già a girare per i fatti miei per mettere
in pratica le nozioni apprese :wink: :wink:
Buon divertimento :)

Gigius
Avatar utente
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 20/01/2010, 21:24
Località: Tuscania

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 03/09/2010, 14:18

Corso in pista ? Serve, certo che serve , io tutt'ora mi pento di non averne mai fatto uno e tutti gli anni mi prometto che per la nuova stagione mi organizzo, cosa che poi va sempre a farsi friggere :roll:

Un corso (fatto da professionisti) oltre il darti un po' di sicurezza in più, ti corregge i piccoli e a volte grandi errori di un autodidatta come me :mrgreen:

Se ne hai la possibilità, FALLO 8)

speed
Avatar utente
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 28/09/2009, 16:35
Località: Roma

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 08/09/2010, 18:52

Dade ha scritto:
speed ha scritto:Scusa Dade ma non sono per niente d'accordo con la tua analisi dei corsi in pista.
Innanzi tutto se si vuole andare in pista a mio parere un corso dovrebbe essere addirittura obbligatorio. Troppe volte ho trovato nelle varie piste dove ho girato persone che non avevano le minime basi delle traiettorie da tenere, o che erano troppo lenti e timorosi, diventando un pericolo per se stessi e per gli altri.
In pista non si va per fare "un giretto", ma per cercare di andare più forte possibile e bisogna farlo divertendosi ed in relativa sicurezza; alcune nozioni tecniche su posizioni in sella, staccate, traiettorie, punti di corda ecc. sono indispensabili per essere consapevoli di quanto si sta facendo.

leggi bene io ho scritto che va fatto un corso di guida preliminare, a prescindere, per imparare e solo poi un corso di guida avanzato per la pista: in quest'ultimo caso specifico sarebbe IDEALE poter fare un corso per ogni pista, soldi permettendo. Il perchè è ovvio. :eh:

speed ha scritto:In secondo luogo però non penso sia assolutamente necessario un corso per ogni pista che si intende frequentare, difatti una volta apprese "bene" le nozioni base, queste possono essere applicate ad ogni pista (un punto di corda è tale per ogni curva, una esse si affronta sempre allo stesso modo, potremo staccare un po' più avanti o un po più indietro a seconda di quanto è lungo il rettilineo che abbiamo appena percorso, ma la tecnica di staccata è sempre la stessa, ecc ecc).
Pertanto Mito68 a mio modesto parere un corso o anche due sono indispensabili, poi l'esperienza farà il resto ed in pista ti divertirai un casino !!!


Questa tua affermazione, che ho sottolineato e grassettato è la dimostrazione degli errati comportamenti in pista che tu stesso stigmatizzi... che un punto di corda sia un punto di corda è scontato, ma DOVE lo piazzi in una curva? Dove e come ci entri in quella curva e come ne esci? Come ti raccordi alla curva successiva, visto che mi dici che una esse si affronta allo stesso modo (vogliamo parlare della variante Ascari di Monza e della Casanova Savelli del Mugello? Pensi che si facciano entrambe allo stesso modo?), come affronti una staccata (la frenata alla prima curva del carro di misano non ha niente a che vedere con quella della prima variante di monza per esempio...)?

Spesso anche i piloti fanno fatica a trovare il feeling con una pista ed ogni pista ha le sue curve e quelle curve vanno fatte in un solo modo per essere fatte bene: salvo i casi particolari alla Ben Spies, ci sono moltissimi piloti di trofei minori che tribolano e in prova si fanno tirare dai migliori e più esperti per carpire e capire i segreti dei tracciati...
Figurati un apprendista quanto poco ci può capire di una pista... C'è gente che il mugello inizia a farlo bene dopo che ci gira per 3 o 4 anni... altri dotati di particolari doti e sensibilità che trovano il feeling subito, ma si tratta di casi eccezionali...

:wink:

Mi spiace Dade ma continuo a non essere d'accordo....
E' certo, come dici tu, che trovare il feeling per ogni pista non è semplice ed è altrettanto normale che alcune piste ci restino più facili ed altre più indigeste, a noi amatori come ai piloti professionisti.
Ma se parliamo di una tecnica di guida base, un punto di corda "generalmente" lo posizionerò un po' più avanti del centro della curva, entrerò dal cordolo esterno ed uscirò sul cordolo esterno dall'altra parte per allungare i rettilinei, in una esse tenderò a sacrificare la prima curva per impostare al meglio la seconda e uscire bene sul rettilineo successivo, la tecnica di staccata è rilascio del gas - pinzata decisa - rilascio del freno prima dell'ingresso in curva (a meno di non essere piuttosto bravi e saper entrare ancora un pochino pinzati) ecc.ecc.
Ovvio che a tutto questo ci siano delle eccezioni, ma stavamo parlando dell'utilità di un primo corso e non di fare delle gare; credo che con questi "ed altri" principi base si possa girare discretamente su ogni pista "tra amatori" senza sfigurare ed essere pericolosi...
:wink:

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 08/09/2010, 20:54

Guarda puoi non essere d'accordo finchè vuoi tuttavia quello che tu dici qui sopra è quello che si insegna in un corso di guida base, tipo quelli (base, appunto, e avanzati) che faccio io per BMW Motorrad, ma c'è molto di più... Guidare in pista non è semplicemente frenare, scegliere un punto di corda, accelerare in uscita... sacrificare la prima curva in favore delle altre... quello lo si impara in un corso dove queste nozioni che citi servono per circolare su strada (e il punto di corda serve eccome su strada...) Su pista c'è altro: la posizione di piedi e mani sui comandi, la posizione delle gambe del busto e della testa rispetto alla moto, il posizionamento del corpo nelle varie fasi di esecuzione di una curva, c'è la spinta sulle pedane e sui manubri, soprattutto c'è lo sguardo... Più tutta un'altra serie di cose che ad un principiante non vengono in mente, perchè non ci arriva ed è normale e giusto che sia così se no farebbe il pilota :wink: Capisci perchè se tu mi parli di una tecnica di guida base (facendo degli esempi che valgono bene su strada) riferendoti alla pista, ti trovi in errore oppure affronti l'argomento pista in maniera superficiale (attenzione che non voglio essere minimamente offensivo nei tuoi confronti!) e ritorniamo alle affermazioni del tuo post precedente che io ho eccepito...

Detto questo, ripeto, i corsi almeno dovrebbero essere due, uno base ed uno specifico pista. POI se si può sostenere la spesa e si vuole girare bene, e se non si sfoderano particolari doti e/o affinità alla guida in pista, l'ideale è migliorare il proprio livello facendo corsi sulle varie piste, perchè nessuno di noi finisce mai di imparare e la guida in pista non è solo teoria ma anche pratica: molti amatori, con risorse consistenti, in termini di tempo libero e denaro disponibile, possono diventare degli ottimi piloti, magari girando al mugello 5 o 6 volte l'anno, altrettante a Misano e Vallelunga più qualche volta a Imola... :up: e ce ne sarebbe ancora da dire... :wink:
DADE -

mito68
Avatar utente
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 16/04/2010, 22:34
Località: Ferrara

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 09/09/2010, 9:04

a questo punto, con le idee un pochino più chiare, mi domando: vedo che quasi tutti i corsi sono organizzati in un'unica giornata, con qualche ora dedicata alla teoria, qualche ora ad esercizi pratici ed un paio d'ore di pista divisa tra i vari iscritti. non è poco? :think: ovvero quanto realmente ti resta di quello che ti dicono nel corso quando poi vai a girare le volte successive da solo :?: faccio anche un esmpio pratico, ho letto e visto dvd a iosa su come stare sulla moto e sulle spinte su semimanubri e pedane,... ma quando sono in pista, capisco di non fare correttamente quanto ho letto, ma non mi viene proprio.. facendo un corso, mi rimarrà quello che mi viene spiegato??

andrea
Avatar utente
 
Messaggi: 4548
Iscritto il: 22/01/2009, 14:07
Località: Monza e Brianza Feroce

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 09/09/2010, 9:08

mito68 ha scritto:... facendo un corso, mi rimarrà quello che mi viene spiegato??


si!
Andrea - Superduke-R Hypermollata - Ciao Mike...
Feroce Racing Team

speed
Avatar utente
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 28/09/2009, 16:35
Località: Roma

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 09/09/2010, 9:49

Dade ha scritto:Guarda puoi non essere d'accordo finchè vuoi tuttavia quello che tu dici qui sopra è quello che si insegna in un corso di guida base, tipo quelli (base, appunto, e avanzati) che faccio io per BMW Motorrad, ma c'è molto di più... Guidare in pista non è semplicemente frenare, scegliere un punto di corda, accelerare in uscita... sacrificare la prima curva in favore delle altre... quello lo si impara in un corso dove queste nozioni che citi servono per circolare su strada (e il punto di corda serve eccome su strada...) Su pista c'è altro: la posizione di piedi e mani sui comandi, la posizione delle gambe del busto e della testa rispetto alla moto, il posizionamento del corpo nelle varie fasi di esecuzione di una curva, c'è la spinta sulle pedane e sui manubri, soprattutto c'è lo sguardo... Più tutta un'altra serie di cose che ad un principiante non vengono in mente, perchè non ci arriva ed è normale e giusto che sia così se no farebbe il pilota :wink: Capisci perchè se tu mi parli di una tecnica di guida base (facendo degli esempi che valgono bene su strada) riferendoti alla pista, ti trovi in errore oppure affronti l'argomento pista in maniera superficiale (attenzione che non voglio essere minimamente offensivo nei tuoi confronti!) e ritorniamo alle affermazioni del tuo post precedente che io ho eccepito...

Detto questo, ripeto, i corsi almeno dovrebbero essere due, uno base ed uno specifico pista. POI se si può sostenere la spesa e si vuole girare bene, e se non si sfoderano particolari doti e/o affinità alla guida in pista, l'ideale è migliorare il proprio livello facendo corsi sulle varie piste, perchè nessuno di noi finisce mai di imparare e la guida in pista non è solo teoria ma anche pratica: molti amatori, con risorse consistenti, in termini di tempo libero e denaro disponibile, possono diventare degli ottimi piloti, magari girando al mugello 5 o 6 volte l'anno, altrettante a Misano e Vallelunga più qualche volta a Imola... :up: e ce ne sarebbe ancora da dire... :wink:


Forse ora ci stiamo capendo meglio :wink:
Certo che che sono importanti le posizioni in sella, quelle della testa, la spinta sulle pedane, lo sguardo all'uscita della curva ecc. ecc. io le avevo omesse perchè non volevo certo tenere un corso on line (tra l'altro non è assolutamente il mio lavoro e non ne sarei in grado).
Volevo solo dire che con un paio di buoni corsi si apprendono delle nozioni base che poi possono essere applicate più o meno in ogni situazione "ovviamente con le dovute eccezioni" per girare in pista ed in strada in sicurezza senza andare in giro come "scemi" e divertendosi di più.
Poi se si vuole migliorare tanto e fare qualche garetta o addirittura diventare piloti prof. è chiaro che tutto questo non basta assolutamente più e c'è tanto d'altro.
Comunque visto che siamo in tema io giro con il carotone il 19 sett. a vallelunga ed il 12 ott. al mugello ...se a qualcuno va :D

andrea
Avatar utente
 
Messaggi: 4548
Iscritto il: 22/01/2009, 14:07
Località: Monza e Brianza Feroce

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 09/09/2010, 10:06

BENE
adesso che avete fatto amicizia e state incominciando a slinguare vorrei dire:


Immagine


che sto "PICIO" qui sopra prima di vincere quello che ha vinto faceva il carrozziere :shock: :mrgreen:
Andrea - Superduke-R Hypermollata - Ciao Mike...
Feroce Racing Team

Dade
Moderatore
Avatar utente
 
Messaggi: 9063
Iscritto il: 06/02/2009, 21:16
Località: Dal pianeta delle scimmie!

Re: corso pista. quanto serve?

Messaggio » 10/09/2010, 7:02

speed ha scritto:Forse ora ci stiamo capendo meglio :wink:
Certo che che sono importanti le posizioni in sella, quelle della testa, la spinta sulle pedane, lo sguardo all'uscita della curva ecc. ecc. io le avevo omesse perchè non volevo certo tenere un corso on line (tra l'altro non è assolutamente il mio lavoro e non ne sarei in grado).
Volevo solo dire che con un paio di buoni corsi si apprendono delle nozioni base che poi possono essere applicate più o meno in ogni situazione "ovviamente con le dovute eccezioni" per girare in pista ed in strada in sicurezza senza andare in giro come "scemi" e divertendosi di più.
Poi se si vuole migliorare tanto e fare qualche garetta o addirittura diventare piloti prof. è chiaro che tutto questo non basta assolutamente più e c'è tanto d'altro.
Comunque visto che siamo in tema io giro con il carotone il 19 sett. a vallelunga ed il 12 ott. al mugello ...se a qualcuno va :D



eh! come dicevo io! :shifty:
DADE -


Torna a KTM RC8 Superbike

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: billy61, Bing [Bot], Eschi, fedesmr78, Google [Bot], lire85, Ninjo, peanuts68, SamAdv, Yahoo [Bot]

SEO Search Tags

      forum ktm      corso pista serve