KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

ritiro libretto...

Moderatori: Moderatori, ModeratoriP

ritiro libretto...

Messaggioda warmhead » 26 lug 2009, 17:48

ecco ci siamo ....
mio figlio è uscito per una gita domenicale, ktm 125 del 1999...
fermato ad un posto di blocco gli hanno contestato:
mancanza delle frecce,
mancanza degli specchietti retrovisori,
targa sporca
morale multa e ritiro del libretto per revisione alla motorizzazione..
le domande sono :
sono giuste tutte queste contestazioni ?
si trovano dei kit per le frecce '
è stato + disonesto il venditore dichiarando che la moto è uscita così dalla fabbrica e quindi non necessitava di questi optional ??
oppure il carabiniere applicando norme inesistenti ?

se il venditore è stato disonesto ( inoltre ha venduto la moto con il regolatore di tensione già rotto ) che cosa mi consigliate fare ?

avvocato ???? :(

saluti
Avatar utente
warmhead
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 giu 2009, 09:40

Re: ritiro libretto...

Messaggioda bradipo ita » 26 lug 2009, 18:08

Se un veicolo a motore e' omologato con le luci di direzione,deve averle sempre.
Diverso il discorso se nasce senza luci di direzione,in quel caso per svoltare il conducente deve segnalarlo con la mano.

Ecco l'articolo 78 del C.d.S.

Art. 72 - Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore e loro rimorchi


1. I ciclomotori, i motoveicoli e gli autoveicoli devono essere equipaggiati con:
a) dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione;
b) dispositivi silenziatori e di scarico se hanno il motore termico;
c) dispositivi di segnalazione acustica;
d) dispositivi retrovisori;
e) pneumatici o sistemi equivalenti.
2. Gli autoveicoli e i motoveicoli di massa a vuoto superiore a 0,35 t devono essere muniti del dispositivo per la retromarcia. Gli autoveicoli devono altresì essere equipaggiati con:
a) dispositivi di ritenuta e dispositivi di protezione, se trattasi di veicoli predisposti fin dall'origine con gli specifici punti di attacco, aventi le caratteristiche indicate, per ciascuna categoria di veicoli, con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti;
b) segnale mobile di pericolo di cui all'articolo 162;
c) contachilometri avente le caratteristiche stabilite nel regolamento.

2 bis. Durante la circolazione, gli autoveicoli, i rimorchi ed i semirimorchi adibiti al trasporto di cose nonché classificati per uso speciale o per trasporti specifici, immatricolati in Italia e con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, devono altresì essere equipaggiati con strisce posteriori e laterali retroriflettenti. Le caratteristiche tecniche di tali strisce sono definite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, in ottemperanza a quanto previsto dal regolamento internazionale ECE/ONU n. 104.

2 ter. Durante la circolazione, gli autoveicoli, i rimorchi e i semirimorchi adibiti al trasporto di cose o di persone, con massa complessiva a pieno carico superiore a 7t., devono essere equipaggiati con dispositivi atti a ridurre la nebulizzazione dell'acqua in caso di precipitazioni. A decorrere dal 1º gennaio 2005, chiunque viola le disposizioni di cui al presente comma è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 74 a euro 296.

3. Gli autoveicoli possono essere equipaggiati con apparecchiature per il pagamento automatico di pedaggi anche urbani, oppure per la ricezione di segnali ed informazioni sulle condizioni di viabilità. Possono altresì essere equipaggiati con il segnale mobile plurifunzionale di soccorso, le cui caratteristiche e disciplina d'uso sono stabilite nel regolamento.

3 bis. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti sono individuati e omologati dispositivi di rilevamento a distanza di situazioni di rischio o di emergenza di cui possono essere dotati gli autoveicoli.

3 ter. I trenini turistici classificati quali veicoli atipici ai sensi dell'articolo 47, comma 1, lettera n), del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, ai fini di quanto disposto dall'articolo 2, comma 1, lettera z), della legge 22 marzo 2001, n. 85, possono trainare fino a tre rimorchi.

4. I filoveicoli devono essere equipaggiati con i dispositivi indicati nei commi 1, 2 e 3, in quanto applicabili a tale tipo di veicolo.

5. I rimorchi devono essere equipaggiati con i dispositivi indicati al comma 1, lettere a) ed e). I veicoli di cui al comma 1 riconosciuti atti al traino di rimorchi ed i rimorchi devono altresì essere equipaggiati con idonei dispositivi di agganciamento.

6. Il Ministro delle infrastrutture dei trasporti, sentito il Ministro dell'interno, con propri decreti stabilisce i dispositivi supplementari di cui devono o possono essere equipaggiati i veicoli indicati nei commi 1 e 5 in relazione alla loro particolare destinazione o uso, ovvero in dipendenza di particolari norme di comportamento.

7. Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, con propri decreti, stabilisce norme specifiche sui dispositivi di equipaggiamento dei veicoli destinati ad essere condotti dagli invalidi ovvero al loro trasporto .

8. I dispositivi di cui ai commi precedenti sono soggetti ad omologazione da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti - Dipartimento per i trasporti terrestri, secondo modalità stabilite con decreti del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, salvo quanto previsto nell'art. 162. Negli stessi decreti è indicata la documentazione che l'interessato deve esibire a corredo della domanda di omologazione.

9. Nei decreti di cui al comma 8 sono altresì stabilite, per i dispositivi indicati nei precedenti commi, le prescrizioni tecniche relative al numero, alle caratteristiche costruttive e funzionali e di montaggio, le caratteristiche del contrassegno che indica la conformità dei dispositivi alle norme del presente articolo ed a quelle attuative e le modalità dell'apposizione.

10. Qualora le norme di cui al comma 9 si riferiscano a dispositivi oggetto di direttive comunitarie, le prescrizioni tecniche sono quelle contenute nelle predette direttive, salvo il caso dei dispositivi presenti al comma 7; in alternativa a quanto prescritto dai richiamati decreti, l'omologazione è effettuata in applicazione delle corrispondenti prescrizioni tecniche contenute nei regolamenti o nelle raccomandazioni emanati dall'Ufficio europeo per le Nazioni Unite - Commissione economica per l'Europa, recepiti dal Ministro dei trasporti.

11. L'omologazione rilasciata da uno Stato estero per uno dei dispositivi di cui sopra può essere riconosciuta valida in Italia a condizione di reciprocità e fatti salvi gli accordi internazionali.

12. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti può essere reso obbligatorio il rispetto di tabelle e norme di unificazione aventi carattere definitivo ed attinenti alle caratteristiche costruttive, funzionali e di montaggio dei dispositivi di cui al presente articolo.

13. Chiunque circola con uno dei veicoli citati nel presente articolo in cui alcuno dei dispositivi ivi prescritti manchi o non sia conforme alle disposizioni stabilite nei previsti provvedimenti è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 74 a euro 296.
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 00:47
Località: Trieste

Re: ritiro libretto...

Messaggioda bradipo ita » 26 lug 2009, 18:10

se la targa ha una inclinazione superiore ai 30° si va al sequestro del libretto.

Art. 78. Modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione.
1. I veicoli a motore ed i loro rimorchi devono essere sottoposti a visita e prova presso i competenti uffici della Direzione generale della M.C.T.C. quando siano apportate una o più modifiche alle caratteristiche costruttive o funzionali, ovvero ai dispositivi d'equipaggiamento indicati negli articoli 71 e 72, oppure sia stato sostituito o modificato il telaio. Entro sessanta giorni dall'approvazione delle modifiche, gli uffici della Direzione generale della M.C.T.C. ne danno comunicazione ai competenti uffici del P.R.A. solo ai fini dei conseguenti adeguamenti fiscali.

2. Nel regolamento sono stabiliti le caratteristiche costruttive e funzionali, nonché i dispositivi di equipaggiamento che possono essere modificati solo previa presentazione della documentazione prescritta dal regolamento medesimo. Sono stabilite, altresì, le modalità per gli accertamenti e l'aggiornamento della carta di circolazione.

3. Chiunque circola con un veicolo al quale siano state apportate modifiche alle caratteristiche indicate nel certificato di omologazione o di approvazione e nella carta di circolazione, oppure con il telaio modificato e che non risulti abbia sostenuto, con esito favorevole, le prescritte visita e prova, ovvero circola con un veicolo al quale sia stato sostituito il telaio in tutto o in parte e che non risulti abbia sostenuto con esito favorevole le prescritte visita e prova, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 357,43 a euro 1.432,99.

4. Le violazioni suddette importano la sanzione amministrativa accessoria del ritiro della carta di circolazione, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI.
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 00:47
Località: Trieste

Re: ritiro libretto...

Messaggioda warmhead » 26 lug 2009, 18:55

ok ma mi serviva solo sapere :

1° sei un pirla perchè giri non in regola

2° contesta il venditore con una mazza da baseball... perchè è un disonesto..

3° si trovano i kit delle frecce ?

saluti
Avatar utente
warmhead
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 giu 2009, 09:40

Re: ritiro libretto...

Messaggioda bradipo ita » 26 lug 2009, 19:40

warmhead ha scritto:ecco ci siamo ....
mio figlio è uscito per una gita domenicale, ktm 125 del 1999...
fermato ad un posto di blocco gli hanno contestato:
mancanza delle frecce,
mancanza degli specchietti retrovisori,
targa sporca
morale multa e ritiro del libretto per revisione alla motorizzazione..
le domande sono :
sono giuste tutte queste contestazioni ?


credo che siano giuste,gli specchietto devono esserci e la targa deve essere visibile.

warmhead ha scritto:si trovano dei kit per le frecce '

sicuramente si.

warmhead ha scritto:è stato + disonesto il venditore dichiarando che la moto è uscita così dalla fabbrica e quindi non necessitava di questi optional ?


non lo so e non mi pronuncio.


warmhead ha scritto:oppure il carabiniere applicando norme inesistenti ?


No.Al massimo trovi il zelante o quello che chiude un' occhio.

warmhead ha scritto:se il venditore è stato disonesto ( inoltre ha venduto la moto con il regolatore di tensione già rotto ) che cosa mi consigliate fare ?


Prova a sentirlo e trovare un accordo,tutti gli usati venduti in concessionaria hanno un anno di garanzia per legge.

warmhead ha scritto:avvocato ???? :(


Lo eviterei
"Oggi é ricco chi é padrone del suo tempo. Buona vita.''
Avatar utente
bradipo ita
 
Messaggi: 5261
Iscritto il: 22 gen 2009, 00:47
Località: Trieste

Re: ritiro libretto...

Messaggioda jenk » 26 lug 2009, 19:42

Le frecce dubito che non ci siano sulla moto di serie essendo un '99 (prima alcuni modelli non le prevedevano), anche se in alcuni six days non facevano parte del kit in dotazione.
Specchietti se circoli su strada sono obbligatori (entrambi).
Targa sporca è sempre punibile.

Le frecce OMOLOGATE si trovano dei kit, abbastanza laborioso metterle se l'impianto è stato semplificato (eliminato il superfluo per le competizioni).
Specchietti senza alcuna fatica, ma anche questi devo essere omologati.
La targa basta pulirla.

Non prendo le parti di nessuno, ma qualche dubbio sul venditore l'ho, mentre l'agente ha solo applicato la legge (forse in modo un poco eccessivo, visto che di solito sono tolleranti con gli enduristi).
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: ritiro libretto...

Messaggioda warmhead » 26 lug 2009, 21:16

grazie mille ..

proprio quello che volevo sapere ..

per l'avvocato purtroppo o per fortuna è già stato contattato... visto che è uno di famiglia :mrgreen:

il maresciallo non chiude nessun occhio , anzi mediamente 10/11 libretti ritirati al sabato e alla domenica....

se passate dalle mie parti occhio ... gira con il goniometro per verificare l'inclinazione delle targhe ...e altri aggeggi

saluti
Avatar utente
warmhead
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 giu 2009, 09:40

Re: ritiro libretto...

Messaggioda jenk » 26 lug 2009, 21:42

Se può esserti di aiuto, avevo una Honda XR250 '98 che usciva senza frecce.
Dopo contestazione (leggasi multa) avevo chiesto (e ottenuto) una dichiarazione da Honda Italia sull'omologazione senza tali dispositivi.
A memoria però dal '99 sono obbligatori o non veniere rilasciata l'omologazione per uso stradale .... che hanno tutti gli enduro specialistici (che poi tutti le togliamo sulle enduro racing è un'altro discorso).

Suggerisco di contattare KTM Italia per avere la conferma se la moto in questione è omologata con o senza le frecce per uso stradale (se omologata senza decade una parte dell'infrazione rilevata).
Per gli specchietti invece non c'è scampo, devo esserci sempre (anche quì il discorso che si tolgono è un'altro), visto che la legge è retroattiva, due specchietti per moto da 125cc in su.
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Re: ritiro libretto...

Messaggioda warmhead » 26 lug 2009, 22:35

grazie per l'aiuto,

veramente non posso contestare l'operatro dei tutori della legge, potevano chiudere un occhio, ma sarebbe stato tutto grasso che colava...e niente di dovuto !

l'incazzatura più grossa è con la persona che mi ha venduto la moto, lo consideravo un amico, lo conosco da quando giravamo nei boschi da ragazzi, prima di portare a casa la moto ho chiesto espressamente:

ma mi fanno dei problemi con le frecce e gli specchietti.... ???

no..no la moto è uscita così dalla produzione...

poi scopri che mi ha dato una moto con regolatore di tensione bruciato , cuscinetti ruota posteriore andati , paraolio del pignone andato... e tutto il casino sopra..

vatti a fidare degli amici ...

io sono stato superficiale , ma lui uno s.... vedrò di fargli pubblicità negativa

su tutti i fronti

saluti e grazie ancora
Avatar utente
warmhead
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 giu 2009, 09:40

Re: ritiro libretto...

Messaggioda jenk » 26 lug 2009, 22:45

Capisco la tua arrabbiatura.

Sugli specchietti ha sicuramente torto, sulle frecce potrebbe aver ragione (ho riportato il mio caso XR250 non a caso).
Non tanto per far ridurre la multa, ma se veramente riesci a dimostrare che è omologata senza, hai non pochi sbattimenti in meno.

Sullo stato della moto venduta .... non mi sento di aggiungere commenti :?
A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio..
by Oscar Wilde
KTM Race LC Carbon Limited Edition
jenk
Fondatore
 
Messaggi: 19222
Iscritto il: 21 gen 2009, 01:26
Località: Monza (MB)

Prossimo

Torna a KTM EXC

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite