KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Albert71 » 15 ott 2016, 12:52

Ciao a tutti è da quando leggo qui sul forum che leggo molta gente che si lamenta del controllo di trazione molto invasivo , parlandone con un mio amico che corre con moto da pista , mi ha dato queste dritte per allenarsi come fanno loro nei test pre campionato , spero possa interessare, usando la mappa strett nel nostro caso con la sd, sia in pista che in strada ovviamente dove possibile, alleniamoci quando diamo gas in rettilineo o in uscita dalle curve a dare gas in modo tale da fare intervenire sempre meno il tc, in questo modo otterremo una guida più fluida e la moto che farà molta più strada, quando saremo padroni di questa tecnica mettiamo in mappa sport e il giochino sarà fatto a parità di gas la moto farà molta più strada con il tc che non interverrà più essendo una mappa meno invasiva e con un margine di migior mento elevato.Naturalmente meglio farlo in pista che così siamo molto più sicuri spero possa essere di aiuto o vorse era solo ovvio ma volevo rendervi partecipi grazie !
Albert71
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 3 mar 2016, 7:23

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Albenlibe » 15 ott 2016, 22:44

Beh credo che chi scrive che parte il tc troppo spesso a volte esagera... parte se dai manate di gas come se non ci fosse un domani, ma se guidi meno disperato non é così invasivo, o almeno io non lo sento così presente. Magari adesso che arriva il freddo lo sentirò di più... ps chi gira in pista nel 90% sei casi secondo me disattiva tutto, no?
Albenlibe
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 29 set 2013, 12:27

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Massagp » 16 ott 2016, 10:08

Ci si lamenta dell'intervento del TC non della sua presenza. Mi spiego meglio: il TC della SD quando interviene è davvero invasivo, cioè si sente un taglio netto che ti pianta nella curva. Non esiste una progressione nell'intervento. E questo è molto fastidioso perché hai la moto che va a singhiozzo e non fa strada. TC più evoluti, vedi in primis Aprilia e Bmw, permettono un intervento più progressivo, il TC taglia ma tu non te ne accorgi e continui a fare strada. Sono piccole correzioni continue che non variano l'assetto della moto ma al contrario ti permettono di essere più veloce in curva perché, sempre che funzioni, fa tutto lui. Con SD al contrario vai a singhiozzo quando interviene.

Questo a sommi capi sono le lamentele di chi strizza un po la SD. Per di più quando ce l'avevo, mi sono accorto che con gomme prestazionali tipo SC, il TC ovviamente interviene meno ma quando lo fa è più invasivo ancora perche quelle gomme ti permettono abbondantemente di far scivolare il posteriore ma lui non lo Sa o non lo capisce e quindi ti pianta in curva!
Avatar utente
Massagp
 
Messaggi: 993
Iscritto il: 28 mag 2014, 19:10

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda sd1290 » 16 ott 2016, 17:17

Albert71 ha scritto:Ciao a tutti è da quando leggo qui sul forum che leggo molta gente che si lamenta del controllo di trazione molto invasivo , parlandone con un mio amico che corre con moto da pista , mi ha dato queste dritte per allenarsi come fanno loro nei test pre campionato , spero possa interessare, usando la mappa strett nel nostro caso con la sd, sia in pista che in strada ovviamente dove possibile, alleniamoci quando diamo gas in rettilineo o in uscita dalle curve a dare gas in modo tale da fare intervenire sempre meno il tc, in questo modo otterremo una guida più fluida e la moto che farà molta più strada, quando saremo padroni di questa tecnica mettiamo in mappa sport e il giochino sarà fatto a parità di gas la moto farà molta più strada con il tc che non interverrà più essendo una mappa meno invasiva e con un margine di migior mento elevato.Naturalmente meglio farlo in pista che così siamo molto più sicuri spero possa essere di aiuto o vorse era solo ovvio ma volevo rendervi partecipi grazie !


Scusa se sono un po ironico ma ci sono ingegneri che si dannano l'anima per far funzionare i vari ammennicoli elettronici delle moto moderne e poi arrivi tu con un metodo empirico e risolvi tutto.
I sembra un po troppo
sd1290
 
Messaggi: 1106
Iscritto il: 10 ago 2014, 13:56

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Albert71 » 16 ott 2016, 18:15

sd1290 ha scritto:
Albert71 ha scritto:Ciao a tutti è da quando leggo qui sul forum che leggo molta gente che si lamenta del controllo di trazione molto invasivo , parlandone con un mio amico che corre con moto da pista , mi ha dato queste dritte per allenarsi come fanno loro nei test pre campionato , spero possa interessare, usando la mappa strett nel nostro caso con la sd, sia in pista che in strada ovviamente dove possibile, alleniamoci quando diamo gas in rettilineo o in uscita dalle curve a dare gas in modo tale da fare intervenire sempre meno il tc, in questo modo otterremo una guida più fluida e la moto che farà molta più strada, quando saremo padroni di questa tecnica mettiamo in mappa sport e il giochino sarà fatto a parità di gas la moto farà molta più strada con il tc che non interverrà più essendo una mappa meno invasiva e con un margine di migior mento elevato.Naturalmente meglio farlo in pista che così siamo molto più sicuri spero possa essere di aiuto o vorse era solo ovvio ma volevo rendervi partecipi grazie !


Scusa se sono un po ironico ma ci sono ingegneri che si dannano l'anima per far funzionare i vari ammennicoli elettronici delle moto moderne e poi arrivi tu con un metodo empirico e risolvi tutto.
I sembra un po troppo

Forse non mi sono spiegato bene ma siamo noi che ci dobbiamo adeguare al tc della nostra moto, più ci adeguamento e più strada si fa , lo usano molti piloti in pista come esercizio non fare intervenire il tc e cercare di fare più strada possibile a qualunque livello , come detto magari è una ovvietà ! Ciao a tutti
Albert71
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 3 mar 2016, 7:23

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Massagp » 16 ott 2016, 18:38

I TC più evoluti lavorano che nemmeno te ne accorgi per cui è difficile dosare l'acceleratore in maniera che non intervenga...
Poi se guardi i campionati, in uscita di curva spalancano alla morte fidandosi del TC che gli fa fare più strada a piena potenza. Se ti alleni a non farlo intervenire che te ne fai?!? Sono talmente infinite le variabili che regolano l'intervento del TC che ci hanno messo le piattaforme inerziali sulle moto più evolute (forse è questo il problema della SD) e le centraline motore... Ora o sei un Valentino Rossi o il TC soprattutto in pista è quasi la salvezza per chi corre purché funzioni a dovere!
Avatar utente
Massagp
 
Messaggi: 993
Iscritto il: 28 mag 2014, 19:10

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Albert71 » 16 ott 2016, 18:50

Massagp ha scritto:I TC più evoluti lavorano che nemmeno te ne accorgi per cui è difficile dosare l'acceleratore in maniera che non intervenga...
Poi se guardi i campionati, in uscita di curva spalancano alla morte fidandosi del TC che gli fa fare più strada a piena potenza. Se ti alleni a non farlo intervenire che te ne fai?!? Sono talmente infinite le variabili che regolano l'intervento del TC che ci hanno messo le piattaforme inerziali sulle moto più evolute (forse è questo il problema della SD) e le centraline motore... Ora o sei un Valentino Rossi o il TC soprattutto in pista è quasi la salvezza per chi corre purché funzioni a dovere!

Ho solo detto che si allenano a farlo intervenire il meno possibile e il campionato è quello lì poi si può riportare anche nel nostro piccolo era solo una mia considerazione non c'è problema ciao a tutti
Albert71
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 3 mar 2016, 7:23

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Bat21 » 16 ott 2016, 18:59

Albert71 ha scritto:Ho solo detto che si allenano a farlo intervenire il meno possibile e il campionato è quello lì poi si può riportare anche nel nostro piccolo era solo una mia considerazione non c'è problema ciao a tutti


Tranquillo Alberto ...fintanto s'espongano le proprie idee/argomentazioni in modo pacatamente educato, QUI ognuno può SEMPRE scrivere senza alcuna remora :!: :wink:

Albert71 ha scritto:...spero possa essere di aiuto o vorse era solo ovvio ma volevo rendervi partecipi grazie !


Grazie quindi per il tuo contributo Alberto :) ...Massagp ha cmq risposto per quanto di sua competenza/esperienza :!:

P.S.: Un sereno contradditorio/scambio di vedute/esperienza diretta è bello anche per questi confronti :)
My orange bull is fantastic!!

Barcollo ma non mollo ...spero(!)
Avatar utente
Bat21
Moderatore
 
Messaggi: 7825
Iscritto il: 27 lug 2011, 20:17
Località: Sanremo (IM)

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda Massagp » 16 ott 2016, 19:09

Albert71 ha scritto:Ho solo detto che si allenano a farlo intervenire il meno possibile e il campionato è quello lì poi si può riportare anche nel nostro piccolo era solo una mia considerazione non c'è problema ciao a tutti


Albert figurati si fa per parlare ma non è facile capire quando e come interviene il TC soprattutto sulle moto normalmente in commercio. Nella maggior parte dei casi, soprattutto su moto turistiche o quasi, sono tarati in modo abbastanza conservativo, cioè ci considerano come dei celebro lesi alla guida di MotoGP... Appena si accorge di qualcosa lui taglia a prescindere... Se vuoi avere idea di come funziona esci con la pioggia e Mappa Rain... Smanaccia un po il gas anche è solo sul dritto e vedi cosa accade. La sensazione che avrai è la stessa di quella di chi un po più smaliziato usa il TC con gomme prestazionali in curva... :wink:
Avatar utente
Massagp
 
Messaggi: 993
Iscritto il: 28 mag 2014, 19:10

Re: Il nostro controllo di trazione nel polso destro

Messaggioda sd1290 » 16 ott 2016, 19:14

Massagp ha scritto:I TC più evoluti lavorano che nemmeno te ne accorgi per cui è difficile dosare l'acceleratore in maniera che non intervenga...
Poi se guardi i campionati, in uscita di curva spalancano alla morte fidandosi del TC che gli fa fare più strada a piena potenza. Se ti alleni a non farlo intervenire che te ne fai?!? Sono talmente infinite le variabili che regolano l'intervento del TC che ci hanno messo le piattaforme inerziali sulle moto più evolute (forse è questo il problema della SD) e le centraline motore... Ora o sei un Valentino Rossi o il TC soprattutto in pista è quasi la salvezza per chi corre purché funzioni a dovere!

Proprio Rossi no caso mai MM :rotlf: :rotlf: :rotlf:
sd1290
 
Messaggi: 1106
Iscritto il: 10 ago 2014, 13:56

Prossimo

Torna a KTM LC8 Super Duke 1290

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti