KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

BMW S1000RR - Imola

BMW S1000RR - Imola

Messaggioda Massagp » 12 mag 2015, 00:31

Che dire... Caldo ma di quel caldo che ti rende rovente la tuta... Sopra di noi un cielo azzurro, terso a tal punto d'avere la sensazione di sprofondare la testa in un abisso... Persone o tuttalpiù formiche, operose e disinteressate, intente a smontare quanto rimasto della festa di ieri; Motorhome lunghi come treni, che sornioni aspettano il proprio turno per abbandonare questo luogo magico, questo palcoscenico su cui ancora riecheggiano gli applausi di migliaia di persone. Adrenalina, adrenalina elettrizzante, coinvolgente, di quelle che tutto d'un tratto, bloccano il tuo cuore con un tonfo assordante, per poi spingerlo a mille quasi non ci fosse un domani... L'asfalto è sotto i miei piedi, mi circonda, trasuda calore intriso di quella carica elettrica che distorce le immagini, sfuma i contorni delle cose, abbaglia gli occhi di chi frastornato, circondato da una moltitudine di esseri che noncuranti continuano nei loro lavori, indifferenti a ciò che nei giorni prima, li ha inghiottiti e poi rigurgitati in un eccesso di ingordigia.

Sono sincero, sento pesare su di me la fama di questo luogo, il dolore e la sofferenza che ha inferto sembrano cicatrici sulla lingua d'ardesia che sparisce dietro la boscaglia. Sono combattuto, smarrito, ho voglia di gettarmi nelle budella di questo mostro ma non so se ne uscirò tutto d'un pezzo...

Un'emozione davvero unica, cammino intorno ai box e mille occhi sembrano spiarti, soppesarti ed infine giudicarti nel giro di qualche battito di ciglio...

Di fronte a me un box allestito per l'occasione, una sparuta schiera di piloti attendono all'ombra dell'edificio.

Ci accreditiamo, silenziosamente in coda veniamo investiti dal tuonare dei motori che rimbombano nella nuda struttura.
È iniziato un nuovo turno di prove...

Poco dopo l'accoglienza, schierate in parata 5 o 6 bestie ardenti e scintillanti sotto il sole poderoso, attendono sornione il nostro arrivo.

15 minuti d'attesa, estenuante, crudele, insopportabile, l'arsura divora l'interno delle nostre tute; volti madidi di sudore si scrutano, celandosi dietro falsi sorrisi o più semplicemente interrogativi irrisolti.

È ora, le pulsazioni salgono a dismisura come i giri dei motori che iniziano a ringhiare rinchiusi dietro le carene... Sono di nuovo su una super sportiva, sono di nuovo in pista.
Le visiere si serrano sui nostri occhi, il mondo circostante viene filtrato, si cercano i comandi e si trovano nuove emozioni lungo una corta pit lane... Laggiù le fauci di questa biscia di nudo asfalto che fa capolino tra il verde della vegetazione, ci attendono voraci.

Siamo dentro, 5 BMW con in testa l'istruttore e una 15ina di altre moto dalle più variopinte livree...

Il gruppo più folto ci stacca, noi continuiamo al trotto, spariscono dietro ad una curva, il ritmo sale, ragazzi ci siamo... Si fa sul serio...

3 anni di manubrio alto, hanno cancellato l'impostazione completamente diversa dei semi manubri.

Passa un giro, perdiamo quasi subito l'ultimo della fila, fagocitato negli specchietti dalla bestia che si staglia maestosa dietro di noi, di fronte a me i 3 compagni d'avventura prendono metri su metri... Mi sento come un bambino la prima volta sulla bicicletta, ma qua la mano amica protesa dei genitori è lontana e le rotelline non sono previste come optional...

Fatico davvero a riprendere le movenze della stradale, passa un altro giro e li vedo sempre più lontani, ma scatta dentro di me qualcosa, si chiude quella famosa vena che ottempera all'ossigenazione della materia grigia e tutto diviene più fluido, riemergono prepotenti i meccanismi della pista e della moto da pista... Mi ributto nella mischia, la tensione non è svanita di certo, la bocca è secca, sono nervoso come un pischello alla prima trombata, ma sale l'euforia, esplode l'adrenalina, arriva la staccata della Tosa, mi affianco, sorrido e il terzo incomodo lo infilo d'un fiato.

Il ritmo sale, l'istruttore ha capito che stiamo prendendo confidenza con i mezzi, il nonnetto davanti a me ne da a palate e ci sa fare, è di Imola e conosce il circuito molto bene...
Stacca lontano mentre io arranco nel cercar di capire dove mettere le ruote e a carpire qualche punto di riferimento dal tracciato.

Si alza ancora un pochino il ritmo, sto sudando come fossi in sauna ma non me ne accorgo, l'attenzione è massima, lo stress fisico uguale... Imola ti contorce le braccia con quei continui sali scendi che non ti danno tregua... Non c'è un vero e proprio rettilineo dove mettersi in carena e rifiatare, manovri sempre come fossi in balia di una tempesta evitando di commettere errori, perché il mostro è sotto di te e ti conosce bene...

Acque minerali arrivo lungo, anzi no sono giusto ma cazz... Va beh cervello prendi nota, loro sono ancora là, li vedo ma i metri che ci separano non diminuiscono...

Di nuovo Rivazza che ti attira a sé come ci fosse un enorme magnete, variante bassa, si chiude il gas e ci si ributta sul rettilineo... 200 metri al Tamburello, rallentano ci compattiamo, nel mentre sopraggiungono alcune moto, ci sfilano veloci e ci rimettiamo a tirare... Questa volta siamo molto vicini e non mollo, uscita della Tosa anticipo il gas e mi affianco, la moto si impenna un pochino ma la ruota galleggia a mezz'aria quasi un filo invisibile la tenesse sospesa, supero il ragazzo in là con l'età e mi metto in scia dell'istruttore...

Aumentiamo il passo, ormai la pista l'ho un po' capita e con la lepre che tira è più facile, tutto diventa un pò più intuitivo, riesco a deglutire qualcosa che sembra saliva ma non da sollievo, il caldo è insopportabile, la fatica è presente ma anestetizzata dalla foga di rubare qualche centimetro a quel bagliore rosso che mi precede...

Di nuovo Variante Alta, giù verso la Rivazza, in scia all'istruttore la pista declina a sinistra, la moto davanti si sposta sulla destra, non so, forse mi distraggo, vengo colto di sorpresa e l'asfalto è finito, ho le ruote nell'erba... Merda, merda, merda... Rientra, rientra, ma come c@zzo, saltello come un canguro, i semi manubri sembrano un martello pneumatico tra le mani ma zio ti ringrazio ecco di nuovo sotto di me la dura pellaccia della bestia... Il cuore in gola, sotto il casco un bagno di sudore, le mani che per qualche secondo sembravano di nudo marmo, pietrificate... Il tutto sarà durato qualche istante ma vi giuro che non lo dimenticherò mai... Ero troppo vicino, mi sono distratto e Imola non perdona... Non puoi distrarti, non devi, altrimenti sei fuori. Non c'è appello, solo la nuda ghiaia ad accoglierti...

Ultimi giri, il ritmo sale ancora un pochino, imposto la Piratella finalmente senza litigare con il cambio elettronico, 3 marcia giù verso le Acque Minerali, la moto inclinata parecchio ma continuo ad accelerare, aumento ancora la piega e... Sgrat... Limo la pedana sinistra...

Alla fine ho iniziato ad andare bene, tutto era più naturale, fluido, armonioso...

Gli ultimi giri, grazie al mio cronometrista con orologio da polso, si girava tra i 2:05:00 e i 2:15:00, a seconda dei tempi morti per ricompattarci.

Mi posso ritenere soddisfatto, moto mai vista, tracciato da paura ma nel cuore una grande emozione, davvero indimenticabile.

Ho girato con la S1000RR al Mugello qualche hanno fa, ma Imola ragazzi è la cattedrale del motociclismo secondo me... È tecnica, non ti dà tregua, ti morde gli avambracci quasi ad ogni curva... Gran parte del circuito lo fai ad occhi chiusi, tanto non vedi dove la maledetta ha deciso di girare... Ti piega, ti sfida ad ogni staccata, ma se la sai comprendere raggiungi il Nirvana della guida su pista.

Voglio tornarci, mi sono innamorato, mi è entrata nelle vene e penso che questa giornata non la dimenticherò mai...

Imola ti ammalia, ti seduce e se comprendi le sue movenze ti concede il suo amore, pura adrenalina esplosiva direttamente nei gangli del cervello.
Il Mugello è una sveltina, piacevole, sicuramente appagante ma si lascia dimenticare facilmente. Per l'amor del cielo non vorrei essere blasfemo, è una mia sensazione ma vi posso assicurare che Imola è davvero faticosa, molto più del Mugello, è una lotta continua tra l'uomo, la Macchina e la Gravità!

Come và la S1000RR... Una BOMBA!!!
Mappa Race, Abs On e gomme Pirelli Sp V2.
La moto oltre ad essere molto bella, è abbastanza compatta, leggera ma soprattutto relativamente comoda. Neutrale come impostazione, non ti spacca gli avambracci come altre moto e tutto sommato anche le pedane sono alte il giusto per divertirsi allegramente.

Tutti i comandi sono intuitivi a parte le manopole riscaldate di cui non capisco il senso! Rinnovata per stupire?! Non so, sicuramente la strada imboccata dalla progenitrice è quella vincente e lei non è da meno anzi!!!

Sospensioni controllate elettronicamente, beh devo dire che non ho notato una particolare differenza dalle normali, ben tarate, lavorano egregiamente ed evitano che la moto si sieda in uscita di curva, facilitandoti l'apertura del gas. Tutto sommato frenate il giusto, ma senza essere una panchina da stadio!
Controllo di trazione al top, anzi FAVOLOSO, gode di una progressività disarmante, ti permette di accelerare ancora anche se lui sta intervenendo, senza essere troppo invasivo, fai strada insomma e parecchia. Direi un'ottima guardia del corpo ehm del fondo schiena! Con il controllo del Wheeling la moto galleggia nel limbo di color che son sospesi per qualche metro, poi ti ributta nella mischia, ma tutto con naturalezza senza scomporti più di tanto.
Il cambio elettronico è semplicemente fantastico per chi è abituato ad utilizzarlo, io ho fatto un casino della madonna, perdendomi tra le volte che usavo la frizione, chiudevo il gas e acceleravo con la frizione tirata, tutto questo soprattutto in scalata... Da capire le prime volte che si usa, perché non viene naturale, almeno per me che sono molto tradizionalista (W la Pecorina) ma indubbiamente utilissimo in pista, anzi direi ormai indispensabile per chi vuol fare il tempo, contro-tempo e terzo tempo.

Motore: beh stratosferico è limitante ma questo già lo sapevo... Prende giri, si carica e ti catapulta nell'iperspazio in un nano secondo. Lineare, spinge da bestia ad ogni regime, senza incertezze ti porta a limitatore... Fai più fatica a collegare il cervello al polso che lui a salire di giri... Semplicemente FAVOLOSO!!!!!!

Moto in generale: ecco un pò più legnosa nei pif-paf, stabilissima alle alte velocità su asfalto e non (vedi scampagnata nei verdi prati di Imola) nello stretto perde qualcosina per lo meno non la senti agile tra le chiappe...
Però nulla di che, considerate che in tutto ci ho fatto una decina di giri e la maggior parte del tempo l'ho trascorso a combattere contro la Bestia che mi mordeva le gomme e lo spirito...

Comunque promossa a pieni voti questa BMW... Davvero spettacolare e velocissima... Più facile della 2010, con più elettronica ed una estetica secondo me più digeribile (anche se io amo la 2010)

I ringraziamenti, beh uno in particolare a chi da lassù mi ha parato il culo anche questa volta, BMW porta a casa ancora tutte le moto o almeno spero per loro.

Al cronometrista che mi ha assistito in questa giornata, passando a provare tutta la gamma stradale della BMW... Il mio vecchio è davvero ganzo!

Ovviamente a BMW per l'opportunità che mi ha concesso, organizzazione teutonica e accoglienza italiana: VOTO 10

In ultimo a IMOLA: la tensione, l'adrenalina, il tripudio di emozioni insomma che mi hai sparato nel cervello e nel cuore saranno custodite gelosamente per lunghissimo tempo!

Saluti e speriamo di dormire stanotte!!!
Ultima modifica di Massagp il 12 mag 2015, 09:10, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Massagp
 
Messaggi: 993
Iscritto il: 28 mag 2014, 19:10

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda Beltracom » 12 mag 2015, 00:44

che bel pezzo....10 e lode
Avatar utente
Beltracom
 
Messaggi: 179
Iscritto il: 28 gen 2015, 11:41

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda pinto » 12 mag 2015, 06:27

hai utilizzato l'aggettivo "sornione" due volte !!!
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Scherzo ... bellissimo report!!!!
:clap: :clap: :clap:
Ktm 1290 SD, ex Ktm 990 SMT, ex KTM 950 ADV S
Avatar utente
pinto
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 24 set 2012, 15:58
Località: Roma\Sassari

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda fil » 12 mag 2015, 06:41

Complimenti Matteo,non immaginavo che un manico come te' potesse essere così poetico :shock:
Leggendoti mi è' sembrato di vivere quei momenti,sono finito fuori pista anch'io :roll:
Gran bel racconto.
Avatar utente
fil
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 18 giu 2014, 15:14

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda dallemark » 12 mag 2015, 07:16

C'ero anche io (non in pista, ma a provare la nuova S1000XR) e mi dispiace non averti visto o riconosciuto perché sono sicuro che il tuo sorriso arrivava fino alle orecchie...ma anche ii mio ...dopo avere provato quella moto favolosa !
la moto fa bene al corpo e alla mente
Avatar utente
dallemark
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 20 dic 2013, 10:09
Località: Bologna

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda Fra K » 12 mag 2015, 07:27

Bravo, Chapeau!
Avatar utente
Fra K
 
Messaggi: 660
Iscritto il: 14 ott 2014, 14:52
Località: Arezzo

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda Massagp » 12 mag 2015, 08:45

dallemark ha scritto:C'ero anche io (non in pista, ma a provare la nuova S1000XR) e mi dispiace non averti visto o riconosciuto perché sono sicuro che il tuo sorriso arrivava fino alle orecchie...ma anche ii mio ...dopo avere provato quella moto favolosa !


Ciao Dalle... Prova miseriaccia, me l'ha detto Filippo ieri sera!!! Averlo saputo... Va beh dai sarà per la prossima!
Ho sentito che la XR ti ha stregato?!? Ha avuto la stessa sensazione anche mio padre! Ed è anche molto bella!
Avatar utente
Massagp
 
Messaggi: 993
Iscritto il: 28 mag 2014, 19:10

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda dallemark » 12 mag 2015, 10:20

Sì...per me la XR è la quadratura del cerchio e i miei 25000 km all'anno diventerebbero anche ...comodi
la moto fa bene al corpo e alla mente
Avatar utente
dallemark
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 20 dic 2013, 10:09
Località: Bologna

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda Solenoide » 12 mag 2015, 12:17

@ Massagp ottimo report! !
Mi hai fatto venire la pelle d'oca

Ne vorrei leggere a tonnellate di post così. ....
Gassssssssss
KTM 1190 Adventure R
..taca su da lavàr zò n'tant che la fornasèla la se smòrza..
Avatar utente
Solenoide
 
Messaggi: 609
Iscritto il: 10 lug 2013, 07:09
Località: Impavido veglia al valico alpino,o gemma dell'Alpe,o amato Trentino

Re: BMW S1000RR - Imola

Messaggioda drew » 12 mag 2015, 14:16

balordi...
nel leggere la descrizione ho consumato le saponette in ufficio
:rotlf: :rotlf: :rotlf:

tanto lo so che non ne valeva la pena :twisted: :twisted: :twisted:
meglio le on board su youtube
:rotlf: :rotlf: :rotlf:
Se mi vogliono sono così io di certo non possono perché io di sentire i cavalli che mi spingono la schiena ne ho bisogno come dell'aria che respiro. Ayrton Senna
Avatar utente
drew
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 29 apr 2015, 16:30
Località: Senigallia

Prossimo

Torna a KTM LC8 Super Duke 1290

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti