KTM Forum Italia - Unofficial Italian Community

 

Power Commander 5 è arrivato

mattia100
 
Messaggi: 98
Iscritto il: 09/05/2014, 14:58
Località: veneto

Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 23/08/2014, 11:13

Ecco finalmente è disponibile per tutti quelli che hanno in mente di modificare la propria moto


fil
Avatar utente
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 18/06/2014, 15:14

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 23/08/2014, 16:07

Ottima notizia,thankyou.

sbkduca
Avatar utente
 
Messaggi: 4143
Iscritto il: 07/01/2012, 15:56
Località: Momza- lombardia - Italy - sistema solare terra - via Lattea

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 24/08/2014, 23:17

mattia100 ha scritto:Ecco finalmente è disponibile per tutti quelli che hanno in mente di modificare la propria moto


mi dici cosa riesce a combinare per cortesia.:!::!: rimuove la scatalizzazione e rimappa..senza catalizzatore..? senz afare dani ovvio..?

lelucciovostro
Avatar utente
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 10/07/2012, 19:30

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 6:51

Esatto c'è qualcuno che ha esperienza in materia e sa dare qlc spiegazione sui benefici nel montare sta centralina aggiuntiva???

mattia100
 
Messaggi: 98
Iscritto il: 09/05/2014, 14:58
Località: veneto

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 9:08

Il power commander è una centralina aggiuntiva che modifica la quantità di benzina da iniettare nel motore. Lo si usa quando si effettuano modifiche al motore tipo sostituzione filtro aria, cambio scarico, eliminazione catalizzatore e modifiche sostanziali al motore. In pratica serve a rendere efficaci le modifiche apportate al mezzo.

Massagp
Avatar utente
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 28/05/2014, 19:10

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 10:09

mattia100 ha scritto:Il power commander è una centralina aggiuntiva che modifica la quantità di benzina da iniettare nel motore. Lo si usa quando si effettuano modifiche al motore tipo sostituzione filtro aria, cambio scarico, eliminazione catalizzatore e modifiche sostanziali al motore. In pratica serve a rendere efficaci le modifiche apportate al mezzo.


Beh in realtà non fa solo questo...

Principali caratteristiche:

• Possibilità di scelta tra due mappe già inclusa (comando a levetta non incluso)
• Predisposto per input da sensore marcia inserita o velocità (consente di variare la mappa in funzione della marcia inserita o della velocità di marcia)
• Predisposta per input analogico (consente di installare un sensore 0-5 volt e programmare una mappa di variazioni su input legati a pressione aspirazione o temperatura di esercizio)
• Con l'input proveniente dal sensore di marcia inserita attivato, il PCV può consentire (su una moto a 4 cilindri) di mappare individualmente ogni cilindro e per ogni marcia inserita (totale di 24 mappe complessive).
• Consente variazioni rispetto alle tarature carburante di base da -100% a +250%. (contro il +100% della PCIII USB), caratteristica utile su moto a 8 iniettori.
• La schermata di programmazione ha il range di apertura gas diviso su 10 colonne (contro le 9 del programma PCIII USB)
• Funzione pompa di ripresa migliorata (maggiore possibilità di regolazione e più ampi livelli di sensibilità)

E questo è quello che può fare solo il modulo base... Se si acquistano gli altri moduli come l'autotune allora non hai bisogno nemmeno del banco per creare la tua mappa...

Dynojet offre ora un kit Auto Tune a banda larga utilizzabile con ogni tipo di Power Commander V dotato di sonda lambda e relativa centralina di controllo che consente, collegato alla Power Commander V, di aggiornare ed adeguare in tempo reale la mappa presente nella centralina Power Commander V alle mutate condizioni di utilizzo del veicolo o ai diversi componenti installati sullo stesso. Le correzioni sono immediatamente attive, in tempo reale senza e che sia necessario utilizzare il computer o nemmeno spegnere il motore.

Il Kit Dynojet Auto Tune si collega con un singolo cavo alla rete CAN bus del Power Commander V. Unici altri collegamenti richiesti sono la sonda lambda, una alimentazione 12V ed una massa. Per i modelli Harley- Davidson il kit è dotato di un connettore collegabile direttamente al cablaggio originale della moto. Tramite il kit Auto Tune l'utilizzatore può specificare, per ogni livello di giri motore e apertura farfalla, il rapporto stechiometrico desiderato. Quindi è possibile scegliere soluzioni che privilegino i bassi consumi a marcia regolare e la risposta alle massime aperture gas. Dinojet include nel kit una serie di settaggi base, che il cliente può variare secondo le sue esigenze.

Allora io ho montato 2 centraline della Dynojet,

PCIII su Kawasaki Z750 con scarico completo e filtro completamente aperto e funzionava da zio perché l'elettronica della moto era diciamo basilare e quindi nessun problema

PCV + Modulo Anticipo + Optimizer per sonde lambda su Kawasaki Ninja 1000 del 2008 con scarico completo e filtro tipo BMC o F&N
A parte la mandria di cavalli che ho tirato fuori dal motore, qui ho avuto un problemino con l'Optimizer per le sonde lambda che andava in tilt. Le altre 2 centraline funzionavano a meraviglia, ma l'Optimizer proprio non ne voleva sapere di funzionare, nemmeno dopo che avevo portato la moto direttamente a Calderara di Reno dove c'è la sede della FASTER96 e dove sviluppano per le mappe per le moto EU.
Ho risolto montando un prodotto analogo all'Optimizer ma della Leovince.

Per i più informati e pratici copio e incoll le caratteristiche della vecchia PCIII, ovviamente la PCV è decisamente migliore!!![/b]

Definizione mappatura ogni 250 giri motore sempre, fino ad oltre 20.000 giri motore.
Ogni 250 giri su motore da 8000rpm, ogni 250 giri su motore da 16000 rpm.
2. Lettura ogni 250 giri.
3. n. 9 punti di regolazione per l’apertura farfalla, in più il 2% farfalla necessario per gestire l’effetto on-off e la guida a bassa andatura.
4. Interpola fra le celle, nelle posizioni intermedie non visualizzate effettua una correzione media dei valori impostati.
Esempio:
Inserendo il valore +10 nella colonna 60% e +20 nella colonna 80%, nella colonna 70% non visualizzata viene effettuata una variazione del +15%.
Il Power Commander effettua variazioni lineari fra una cella e l’altra, sia in orizzontale che in verticale, la carburazione è regolata anche dove non sono indicate le celle.
La tecnologia avanza e il Power Commander rimane al passo.
6. Il Power Commander III usb è espandibile.
7. Utilizzo di connettori originali, qualità utilizzata dalla casa costruttrice della moto.
8. 100% impermeabile all’acqua.
9. Database di mappature continuamente aggiornato, decine di mappature per silenziatori racing o omologati, scarichi completi, airbox differenti e motori modificati.
10. 2 processori gestiscono separatamente, 1 i tempi di iniezione ed 1 l’anticipo di accensione.
11. Controlla direttamente il segnale degli iniettori effettuando modifiche in tempo reale e senza alcun ritardo.
12. Memorizza un totale di 16 tavole su 2 mappe:
4 tavole benzina e 4 accensione su mappa 1,
4 tavole benzina e 4 accensione su mappa 2 se si usa lo switch (interruttore a manubrio).
13. Memorizza in tempo reale anche con motore in moto. Avviso se dati non salvati. Copia di Backup mappatura fatta in automatico.
Per tutti gli altri modelli di moto dotati di sonda lambda, Dynojet fornisce connettori o controller elettronici per l’esclusione, e permette di regolare il rapporto aria/benzina al su tutta la mappa iniezione.
15. Software gratuito assieme alla centralina, inoltre scaricabile nella versione più aggiornata assieme a tutte le mappe aggiornate su Link a pagina di Powercommander.com
16. L’anticipo di accensione viene regolato controllando direttamente le bobine, senza ingannare la centralina originale, senza variare la fase di iniezione.
17. L’anticipo può essere variato separatamente per ogni cilindro in funzione di giri motore ed apertura farfalla: fino a 4 tavole accensione.
18. La variazione dell’anticipo di accensione funziona su tutta la mappa dal minimo al limitatore con le stesse possibilità di intervento.
19. Il limitatore viene alzato ricreando il segnale bobina (possibilità del Modulo Accensione) con la tecnologia “Direct Coil Control”. Non viene variato il segnale pickup accensione.
20. La pompa di ripresa può aumentare o diminuire la portata di benzina.
La percentuale di benzina che si può aggiungere o togliere è più o meno 250%.

Spero di esservi stato utile...
Ultima modifica di Massagp il 25/08/2014, 11:26, modificato 2 volte in totale.

mattia100
 
Messaggi: 98
Iscritto il: 09/05/2014, 14:58
Località: veneto

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 10:39

Ottimo copia incolla :D non basta installarlo sarebbe meglio fare la mappa al banco per avere una carburazione ottima.

dallemark
Avatar utente
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 20/12/2013, 10:09
Località: Bologna

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 10:49

...serve anche per farsi sequestrare la moto....
la moto fa bene al corpo e alla mente

Massagp
Avatar utente
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 28/05/2014, 19:10

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 11:10

mattia100 ha scritto:Ottimo copia incolla :D non basta installarlo sarebbe meglio fare la mappa al banco per avere una carburazione ottima.


Assolutamente, la moto senza Autotune và bancata altrimenti la PCV in originale ha una mappa sviluppata tenendo in considerazione le classiche modifiche, scarico completo o terminale filtro racing o normale ma non è mai la soluzione ottimale...
Meglio sempre bancare la moto perché tutte le moto sono diverse l'una dall'altra.

Massagp
Avatar utente
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 28/05/2014, 19:10

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 11:24

dallemark ha scritto:...serve anche per farsi sequestrare la moto....


Fermato mille volte ma nessuno si accorge di nulla anche perché la PCV è talmente piccola che la puoi mettere dove vuoi... E poi è più probabile che ti rompano le palle per uno scarico completo che per la PCV...
Ci sono cose tipo inclinazione della targa, misura gomme, scarico e specchietti omologati su cui le FdO non transigono, altre vedi anche pompe e pinze freno non originali o centraline (praticamente invisibili) di cui non gliene può fregare di meno...
Chiaro che se gli passi davanti ai 200Km/h in impenno, le palle gli girano a nastro e ti contano anche le viti della moto...
Sta sempre anche nell'intelligenza delle persone evitare rogne... Passi ai 150km/h in paese ti aprono in 2, ti beccano sui passi in mezzo al nulla, beh vedrai che saranno più transigenti...

Sanno anche loro che di moto originali in giro ce ne sono ben poche ma non per questo c'è in atto una congiura contro i motociclisti...

Suvvia... Sono di Verona ma giro praticamente sempre in Trentino Alto Adige dove le FdO sono più attente a certe cose, ma sanzionato una sola volta in Folgaria per degli specchietti non omologati... Non mi hanno mandato nemmeno a revisione (erano Carabinieri per fortuna)...

fil
Avatar utente
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 18/06/2014, 15:14

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 25/08/2014, 13:27

La Power Commander 5 l'avevo sul K6 e prima di vendere la moto l'ho tolta,beh non sembrava più la stessa moto con la centralina era veramente migliorata.
http://youtu.be/zTQE8Et10es
Lamps.

costello
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 21/09/2014, 23:33

Re: Power Commander 5 è arrivato

Messaggio » 23/09/2014, 7:55

Ma se volessi rimuovere il sas e le lambda con la power commander si puo poi farla lavorare in open loop oppure nel regime di giri controllato dalle sonde non si puo intervenire? Ovvio che bisognerebbe disattivare il closedloop e sas da centralina ma poi la PCV lavora su tutto il range oppure e bloccata? Grazie


Torna a KTM LC8 Super Duke 1290

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: andrea110574, Bat21, Bing [Bot], dadi73genova, Google [Bot], iRob, moton, tigrotto, topo78

SEO Search Tags

power commander e terminale